Steve Weinmann

Steve Weinmann

Società

Divernet

Seguitemi

Chi siamo

Steve Weinman è redattore di Divernet.com, responsabile della scrittura, nonché della fornitura e della modifica del suo contenuto. In precedenza è stato redattore della rivista mensile Diver, che fino alla sua chiusura nel 2021 è stata la testata stampata di immersioni subacquee più longeva nel Regno Unito. Il sito web Divernet si basava sui contenuti della rivista sin dal suo lancio nel 1996, anno in cui lui si unì alla rivista.

Steve è un subacqueo dal 1992, inizialmente come membro del club Ariel della BBC. Nato nel centro di Londra, ha studiato alla Latymer Upper School e ha conseguito una laurea con punteggio 2:1 in storia presso l'Università di Reading.

Ha lavorato costantemente come giornalista dal 1975, inizialmente per tre anni sulla rivista Prevenzione del fuoco con la Fire Protection Association, poi con IPC (poi Reed) sul settimanale Trasporto a motore come sub-redattore del layout, capo-redattore e redattore di produzione per 10 anni.
Durante questo periodo fu anche redattore pionieristico ma di breve durata Quale furgone?e un collaboratore freelance regolare e tester di veicoli per Gestione flotta auto ed Auto aziendale.

Nel 1986 è entrato a far parte della BBC World Service come redattore della sua consolidata rivista mensile per ascoltatori London Calling. Dopo sette anni, quando la TV si unì alla radio nella produzione internazionale della BBC, lanciò la rivista BBC in tutto il mondo al suo posto.

Per molti anni Steve ha anche lavorato regolarmente come scrittore di pubbliche relazioni freelance per numerose importanti case automobilistiche (tra cui Toyota, VW, Ford, Chrysler, Rolls-Royce, Bentley e BMW) attraverso l'agenzia Immediate Network. È stato anche socio di due case editrici a contratto che producevano titoli interni per aziende come Logica.

Lavorare per IPC includeva un programma di formazione giornalistica interno e presso la BBC ha seguito una formazione manageriale e aziendale completa. London Calling è stato uno dei primi titoli ad essere prodotto digitalmente negli anni '1980 e ha imparato a utilizzare Quark Xpress su Mac per produrre i layout.

Dopo aver lasciato la BBC, Steve ha lavorato come caporedattore del settimanale New Statesman durante un periodo di rilancio prima di diventare caporedattore e successivamente direttore della rivista mensile Diver per 25 anni. Iniziò lì con uno staff numeroso, anche se negli ultimi anni, quando il mercato si allontanò dalla stampa, si ritrovò a gestire sempre più il lato del design, nonché l'editing e gran parte della scrittura.

In termini di filosofia, Steve ha sempre sottolineato l'importanza dell'accuratezza, dell'integrità e dell'equilibrio editoriale. Fin dall'inizio gli è piaciuto scrivere lungometraggi e interviste, nonché trovare e dare forma al lavoro di scrittori di talento, soprattutto quelli nuovi. Successivamente si impegnò sempre più nel processo di raccolta delle notizie.

Steve ha apprezzato la sfida di apprendere le complessità della presentazione online da quando si è trasferito su Divernet. Lavora part-time ma mira a fornire un flusso di notizie fresche e contenuti per i lettori di Divernet ogni giorno dell'anno, assicurando che il sito sia una fonte di riferimento e di documentazione affidabile e divertente.

Controlla costantemente i messaggi in arrivo e mira a gestire gli affari in sospeso il più rapidamente possibile. Ma ha tempo libero per hobby che includono le immersioni subacquee, la lettura, le passeggiate, i viaggi e il tifo per l'Arsenal FC.

Articoli

L'influencer oceanica Zandile Ndhlovu
Immersioni nel mondo

Mondo blu in espansione della Sirena Nera

ZANDILE NDHLOVU, la prima istruttrice di apnea nera del Sud Africa, è in missione per diffondere la buona parola sull'oceano tra le persone che non lo hanno fatto.

Riccio di mare con una taglia sulla testa (ChatGPT di OpenAI)
Immersioni

Tornate, ricci di mare: abbiamo bisogno di voi!

Questi echinodermi potrebbero non essere avvistamenti molto apprezzati dai subacquei, ma la loro assenza dovrebbe preoccupare coloro che già apprezzano la salute delle barriere coralline

pubblicità
pubblicità
pubblicità
Tute e sottotute

L'ultimo Hammond adatto ai subacquei in viaggio

La Pro-Elite Lite SD è l'ultima muta stagna autoindossabile per immersioni subacquee di Hammond e viene fornita con numerosi extra di serie, afferma il produttore con sede a Dartford.