Dive Like A Pro: prendersi cura dell'attrezzatura subacquea

Dive Like A Pro – Prendersi cura dell'attrezzatura subacquea

Sia che tu stia pulendo, asciugando e riponendo il tuo kit per conservarlo dall'inverno fino alla primavera, o semplicemente mirando a mantenerlo in ottime condizioni dopo ogni immersione, il nostro team di esperti ha alcuni suggerimenti su come prolungare al meglio la vita del tuo attrezzatura

Leggi anche: Immergiti come un professionista: immersioni in motoscafo

Phil Alberts, squadra del quartier generale del BSAC: "Il tuo attrezzatura subacquea è il tuo sistema di supporto vitale, quindi se ti prendi cura del tuo kit di immersione, il tuo kit si prenderà cura di te. Una buona routine di manutenzione del kit non solo ti consente di immergerti in modo sicuro e divertente, ma ti assicura anche di ottenere il massimo dal tuo investimento.

Come prendersi cura dell'attrezzatura subacquea
Prendersi cura delle cerniere

“Una buona attrezzatura subacquea non è economica… e sappiamo tutti che la spesa continua man mano che si progredisce con la propria immersioni con muta stagna. Quindi la manutenzione del tuo kit è essenziale se vuoi continuare a ottenere il meglio da esso – e dal tuo investimento – per molti anni a venire.

buona routine di cura del kit
Stabilisci una routine per la cura del kit

“La chiave per una buona routine di cura del kit è sapere cosa puoi fare da solo e quando rivolgerti ai professionisti. E prevenire è senza dubbio meglio che curare quando si tratta di potenziali problemi con i kit.

“Inizia con il calendario sul tuo cellulare e l'agenda nella sezione 'non negoziabili': le scadenze per il test delle bombole, la manutenzione annuale del registro, ecc. Poi fai un passo indietro e guarda la tua situazione tipica e futura immersioni in subacquea piani in modo che tu possa iniziare il tuo anno di immersione con un certificato di buona salute per il tuo kit.

“All'inizio della stagione, esamina tutto il tuo kit, dalle cinghie delle pinne ai muta stagna cerniere e verificare la presenza di segni di usura. Semplici soluzioni ora possono farti risparmiare tempo di immersione perso, ma non dimenticare di provare prima qualsiasi kit riparato o sostituito in piscina o in acque riparate, se puoi, prima di entrare in acqua. acqua aperta

Fotografie di Mark Evans e Garry Dallas
Le cerniere sono un punto di fallimento se trascurate

“E quando la tua stagione subacquea è iniziata, assicurati di adottare una buona routine di controllo del kit prima di ogni immersione o viaggio per assicurarti che tutto sia in forma e pronto per l'immersione. Ciò include la scatola di ricambi essenziali che hai nella borsa del kit: le batterie di ricambio possono perdere liquido, le guarnizioni in lattice possono deteriorarsi, i coperchi possono staccarsi e l'acqua di mare può corrodersi.

“Tuttavia, se il tuo kit ha bisogno di essere riparato e non sei sicuro, lascia fare ai professionisti. Alcune immersioni mancate potrebbero essere irritanti, ma un cattivo lavoro di riparazione può abbreviare l'immersione... o peggio.

“Infine, il modo in cui prepari e conservi il tuo kit alla fine della stagione subacquea – cerniere cerate, registri sciacquati, bombole e GAV, mute stagne conservate in un'area asciutta, ecc. – ti farà ripartire con slancio l'anno prossimo e tornare indietro l'acqua."

Asciugamano asciutto
Pulito e asciugato con un asciugamano

Matt Clements, Direttore Regionale PADI Regno Unito e Malta: “Ho ancora un kit degli anni ’1990 perfettamente funzionante (anche se un po’ sbiadito e forse più revisionato della scopa di Trigger). Lo attribuisco alla mia formazione presso centri che si assicuravano che il kit fosse curato.

“È necessario pulire e asciugare adeguatamente (e possibilmente rilubrificare) tutto ciò che si bagna quando immersioni con muta stagna. Dopo aver sostituito grandi quantità di indumenti sbiaditi, farei attenzione a lasciare le cose ad asciugare al sole.

“Una volta asciutti, prova ad appendere o riporre gli articoli come suggerisce il tuo centro o il produttore. Ho metà del mio garage piena di scaffalature e grandi scatoloni lasciati aperti per consentire la circolazione dell’aria”.

attrezzatura subacquea
L'attrezzatura subacquea è un sistema di supporto vitale

Emma Hewitt, Direttore Regionale PADI, Regno Unito e Irlanda: “Non lasciare che la tua attrezzatura venga sottoposta a manutenzione solo quando ne hai bisogno: mantienila regolarmente sottoposta a manutenzione per evitare inutili danni aggiuntivi. Quando ti prendi cura del tuo attrezzatura subacquea, ricorda a te stesso che è un supporto vitale!”

Alex Griffin, Direttore del Corso PADI e Trimix istruttore-Formatore: “Anche se è forte la tentazione di gettare tutta la tua attrezzatura nel bagagliaio di un'auto e sperare che i folletti della manutenzione se ne occupino dall'oggi al domani, è essenziale che tu mantenga effettivamente la tua attrezzatura.

“Un metodo è chiuderti in una stanza buia finché non avrai imparato a spogliarti e ricostruire il tuo regolatore solo al tocco in meno di 10 minuti, il tutto ripetendo il mantra: "Questo è mio". regolatore. Ce ne sono tanti simili, ma questo è il mio’.

"In alternativa, sciacqua tutto in acqua dolce (scoprire che sul tuo kit si è sviluppata una bella patina di funghi durante Natale è una brutta sorpresa), appendi o arrotola i tuoi abiti invece di metterli in una borsa, e ricorda che così come i tuoi regolamenti , dovrai far riparare anche il tuo GAV e la tua muta stagna.

"Chiedi al tuo centro immersioni locale di risolverli, perché i disastri fai-da-te non sono eccezionali nel contesto delle attrezzature di supporto vitale."

Suite Hang Wet
Appendi le mute

Emily Petley-Jones, consulente di formazione regionale PADI e direttrice del corso: “Questo è il periodo dell'anno in cui molti subacquei mettere via il loro kit per ibernare durante l'inverno. Assicurarsi che il kit sia completamente asciutto prima di riporlo dovrebbe essere ovvio.

“Quando pensi di riporre il tuo muta stagnain particolare dovreste sempre verificare se a questo riguardo vi sono raccomandazioni particolari da parte del produttore. Suggerimenti come lasciare la cerniera aperta per evitare che si grippi e mettere un po' di talco sulle guarnizioni in lattice per evitare che si attacchino possono aiutare ad allungare la vita della muta. Prendi in considerazione la possibilità di far riparare il tuo kit adesso in modo da sapere che sarà pronto per il tuo prossimo viaggio.

Rinse Fotografie di Mark Evans e Garry Dallas
Il risciacquo accurato con acqua dolce è vitale

Vikki Batten, Esaminatore e Supervisore della Formazione PADI: “La tua lavatrice fa parte del kit manutenzione! Una volta ho avuto un Esperto di immersioni che si è presentato per aiutare con una cosa molto puzzolente sottomuta. Gli ho detto che era una zona di esclusione individuale, e lui ha spiegato che il sottomuta è arrivato con le istruzioni per non usare il detersivo!

“Potrebbe essere vero, ma quelle istruzioni non dicevano 'non lavare', davano solo linee guida su come lavare l'indumento mantenendo l'efficienza traspirante, quindi chiedi al produttore come lavare la tua protezione termica.

“Le mute possono essere anche peggio se (come il 99% dei subacquei) ti sfugge il controllo della vescica nel momento in cui indossi una muta. È possibile acquistare un detersivo specifico per combattere questo problema. Ho appena messo la muta in lavatrice, so che probabilmente riduce la durata delle mie mute (e forse anche della lavatrice), ma la muta ha un buon odore e non soffro di abrasioni da sale o sabbia quando la uso nuovamente .”

Come imballare l'attrezzatura subacquea 8
Imballare l'attrezzatura per mantenerla sicura

Garry Dallas, Direttore della formazione RAID UK e Malta: "Immersioni sub è uno “sport” piuttosto ricco di attrezzature, d’accordo. Abbiamo quasi, o dovremmo avere, una relazione simbiotica con la nostra attrezzatura, il che significa che, affinché il nostro kit si prenda cura di noi subacquei, dobbiamo prenderci cura di esso sopra l'acqua.

“Purtroppo, non diversamente dal nostro rapporto con i nostri veicoli, quando il nostro kit perde il suo splendore, a volte perde il suo fascino per noi che passiamo il tempo a prenderci cura di esso nel modo più dettagliato possibile. È qui che le cose peggiorano... semplicemente sciacquare via l'acqua salata dal kit non è sempre una cura sufficiente, anche se può aiutare.

“Un problema comune è presumere che, poiché ha funzionato perfettamente ieri, funzionerà anche oggi! Generalmente presumo che l'attrezzatura prima o poi si guasta, quindi questo mi dà la mentalità per voler controllare le cose molto regolarmente.

Montare il parapolvere
Mantenere il cappuccio antipolvere in posizione

“Non è necessario essere un tecnico dell’assistenza per mantenere bene il tuo kit, ma alcuni buoni consigli per assicurarne il buon funzionamento prima dell’immersione renderanno le tue immersioni più piacevoli. Come con tutto il tuo kit, risciacqua con acqua dolce pulita e asciuga comunque, quindi controlla:

"Serbatoi/valvole per corrosione; Guasto dell'O-ring; danni alle valvole; fili puliti; che la ruota della valvola non si irrigidisca. Conservare con una certa pressione (50 bar).

"Regolatori per usura generale; che tutto ciò che ruota lo fa liberamente; La lancetta dell'SPG è presente, azzerata e funzionante; SPG è esente da macchie arancioni/marroni e gocce d'acqua; i connettori a sgancio rapido funzionano liberamente quando vengono tirati e attorcigliati. Aspirare il secondo stadio bloccando l'ingresso del primo stadio per creare un vuoto: non devono esserci perdite d'aria. Boccaglio sicuro e non diviso. Sciacquare con il cappuccio antipolvere nella prima fase.

"BC/ala: Valvole di scarico e gonfiaggio per il corretto funzionamento; fermagli in plastica e regolatori per le crepe (aiutano a sostenere il serbatoio e i pesi sulla schiena). Sciacquare l'interno della vescica con un agente sterilizzante; conservare parzialmente gonfiato.

Come prendersi cura dell'attrezzatura subacquea
Non trascurare il controllo degli accessori

"Muta stagna/muta per cerniere; guarnizioni del collo e dei polsi; lacrime del vestito; gonfiatore non rigido; valvola di scarico e valvola P.

"Accessori, in particolare fascette per pistoni per il grippaggio; linee non sfilacciate; DSMB operativi; maschera per crepe, fori di spillo e strappi di sigilli; cinghie per pinne. Infine: strumenti!”

Fotografie di Mark Evans e Garry Dallas

Anche su Divernet: Chiamare un'immersioneConnessione in immersioneAffrontare picchi e mareggiateCome mantenersi in formaImmersioni in gommoneComunicare sott'acqua

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x