Immergiti come un professionista: immersioni a terra

Immergiti come un professionista: immersioni a terra

Chi ha bisogno di una barca? Il nostro gruppo di esperti offre consigli su come gestire al meglio quando si vuole farne a meno: richiede comunque previdenza e pianificazione

Molti di noi avranno mosso i primi timidi passi sott’acqua entrando dalla riva. Ci sono molti vantaggi – nessun orario di “corde-off” a cui attenersi, libertà di condurre la propria immersione, nessuna barca con cui confrontarsi (una considerazione importante se si soffre il mal di mare!), facilità di accesso e così via – ma ci sono anche alcuni svantaggi tra cui navigazione, facilità di entrata e uscita e condizioni dell'acqua.

Immersioni a terra
Ingresso a terra in condizioni di calma

Wendy Northway, Hartford SAC 0512 e BSAC Advanced Diver: “Molti subacquei credono erroneamente che le immersioni da riva siano prevalentemente riservate agli apprendisti. Sebbene ciò possa essere vero in termini di profondità, dove il fondale marino si allontana dolcemente per consentire immersioni meno profonde, l'accesso al mare può essere impegnativo e sono necessarie forma fisica e competenza.

Un'escursione faticosa può essere molto gratificante se seguita da immersioni spettacolari senza rischio di mal di mare. C'è una varietà per tutti i gusti, dal relitto al reefer, sia per i subacquei esperti che per quelli principianti.

“La costa occidentale della Scozia è un paradiso per i subacquei per la ricchezza di immersioni da scoprire. Un buon punto di partenza è il brillante sito web Colpi di pinne. Altri possono essere trovati studiando le carte per individuare caratteristiche interessanti del fondale marino e cercando contorni ravvicinati, indicando un ripido dislivello, quindi valutando l'accessibilità. 

“The Slates a Loch Linnhie è uno splendido esempio del meglio delle immersioni in parete scozzesi. L’accesso al bordo dell’acqua avviene tramite ciottoli ricoperti di alghe. Quindi, una volta sott'acqua, è possibile raggiungere profondità fino a 20 metri e oltre. Ascidie dalle scanalature gialle e anemoni di mare intonacano le pareti. Nidi di squali gatto si accalcano nelle fessure, con labridi e ghiozzi che nuotano all'aperto.

Immersioni a terra
Di ritorno da un'immersione a Loch Etive

"La Martin pescatore a Loch Etive c'è una deliziosa piccola immersione su relitti nella cava con facile accesso alla riva. Una volta sommersi, segui il cavo, facendo attenzione a non sollevare il limo, e un piccolo peschereccio, quasi perfetto, si trova a non più di 12 metri.

“La pianificazione è essenziale, compreso il controllo delle maree. Assicurati di poter uscire dall'acqua prima ancora di entrare: una marea che cade potrebbe scoprire una sporgenza che potrebbe essere un ostacolo troppo grande da superare con l'attrezzatura completa. Evita gli stretti, perché indicano acqua che scorre veloce e potrebbero portarti lontano dal punto di ingresso.

“Trasportare il kit può essere faticoso, quindi fai diversi viaggi e fai una pausa se necessario. E orientati! Non c'è nessuna barca che ti venga a prendere se ti allontani dal punto di ingresso. Godere!"

Immersioni a terra
Orientarsi

John Kendall della GUE: “Le immersioni dalla riva possono essere un modo di immergersi estremamente gratificante ed economico. E in molte parti del mondo è la norma, e le barche sono insolite.

“Nel Regno Unito abbiamo alcuni siti incredibili che richiedono semplicemente di entrare in acqua e andare avanti. Tuttavia, esistono alcune insidie. Vale la pena dedicare un po' di tempo a indagare sui punti di entrata e di uscita per un'immersione prima di entrarvi, e poi scegliere quelli adatti. usate per l'immersione. Hai davvero bisogno di trascinare un rebreather con bail-out, o un twinset, su lunghe spiagge di ciottoli o coste rocciose irregolari per fare un'immersione di 10 metri?

“Mentre cerchi informazioni sui punti di entrata e di uscita, scopri se c'è qualche flusso di marea. In molti siti non ha importanza, ma ce ne sono ugualmente alcuni in cui immergersi con uno stato di marea sbagliato ti ritroverai trascinato via dall'uscita conosciuta più velocemente di quanto potresti nuotare.

“Fondamentalmente, la conoscenza locale è fondamentale quando si tratta di immersioni dalla riva. Ci sono guide là fuori e molte informazioni su Internet.

“Infine, pensiamo alla sicurezza. È davvero una buona idea avere qualcuno a terra che sappia quando dovresti tornare e che abbia istruzioni su cosa fare se sei in ritardo. Possono anche prendersi cura delle chiavi della tua macchina, così non rimarrai bloccato in caso di allagamento delle tute.

Immersioni a terra
Di ritorno dall'immersione

Garry Dallas, direttore di Training RAID Regno Unito e Malta: “Dopo aver fatto immersioni in alcune delle nostre coste della Gran Bretagna per quasi 20 anni, sono sicuro che sarai d'accordo sul fatto che può essere davvero spettacolare date le giuste condizioni. Ancora meglio, di solito puoi scatenarti giorno e notte senza alcuna restrizione oltre alle maree e al tempo.

“Tuttavia, i requisiti da tenere a mente quando si va a fare quella bella bibita domenicale intorno a quelle coste incontaminate includono: ricercare una conoscenza dettagliata dell'area locale per punti di ingresso/uscita sicuri; cambiamenti nelle condizioni meteorologiche/acqua (maree, mareggiate, forti correnti vorticose e di risucchio); sfoggiare un SMB lungo l'immersione per far sapere agli altri trafficanti d'acqua della tua presenza; far sapere a qualcuno dove ti trovi. Anche ricevere consigli dalla guardia costiera locale (non 999!) e condividere il tuo piano. Potrebbero essere felici di consigliarti anche tu.

“Sebbene le immersioni dalla riva siano relativamente semplici e prive di stress, possono esserci alcuni ostacoli intrinseci che aspettano di coglierti di sorpresa in meno di mezzo metro d'acqua!

“No, non gli squali, ma belle piccole rocce scivolose che possono essere solo un rompicoglioni (letteralmente), sempre in attesa di coglierti di sorpresa mentre ti fai strada con cautela con il tuo kit completo verso acque più profonde. Quindi non tentare di entrare con il tuo fini SU! Indossali a circa 1.5 m d'acqua o chiedi aiuto al tuo amico.

“Tutti i membri della squadra dovrebbero portare con sé una bussola e un DSMB in caso di separazione e sapere come usarli. Assicurati che tutti possano tornare a riva, dove qualcuno ti aspetterà. Non dimenticare di aggiungere 2 kg di peso da qualsiasi fresco precedenteimmersioni in acqua per tenere conto della salinità dei mari del Regno Unito.

“Pianifica bene le tue immersioni per prepararti ad una grande avventura, non ad una disavventura! Infine, la manutenzione post-immersione: assicurati di risciacquare accuratamente la tua attrezzatura, perché il surf contiene particelle di sabbia che arrivano ovunque!”

Immersioni a terra
Sembrano abbastanza felici

Mark Powell, TDI/SDI Responsabile dello sviluppo aziendale: “In tutto il Regno Unito abbiamo un gran numero di fantastici luoghi di immersione appena fuori dalla spiaggia. La mia prima immersione in mare è stata un'immersione dalla riva al largo di Pendennis Point in Cornovaglia, e St Brides Bay nel Galles occidentale è ancora uno dei miei luoghi di immersione preferiti al mondo.

“In molti casi, l’immersione a terra è comoda e semplice. Questi immersioni sono fantastici perché sei tu al comando; non c'è nessuna barca su cui aspettare e nessun lungo viaggio in barca fino al sito di immersione. L'immersione potrebbe richiedere solo te e il tuo compagno di immersione. Ecco alcuni suggerimenti e trucchi per rendere la tua avventura subacquea più piacevole:

Immersioni a terra
Non è un punto di uscita ideale!

“Ricerca tutto ciò che puoi sul sito. Foto aeree (Google Earth), bollettini maree e meteo e notizie, rivista o gli articoli su Internet sono ottimi modi per conoscerlo. Conoscere un sito può aiutarti a prepararti meglio.

“Potresti aver bisogno di attrezzature o articoli aggiuntivi per assistere il tuo spostamento da un parcheggio al sito stesso. In molti casi, la conoscenza diretta del sito potrebbe persino aiutarti a determinare il miglior punto di ingresso. Il centro immersioni locale è solitamente il posto migliore per acquisire conoscenze locali e gli ultimi aggiornamenti del sito.

“Conduci un sondaggio sul posto: una volta arrivato sul posto, prenditi il ​​tempo per pianificare e discutere gli aspetti dell'immersione con il tuo compagno. Identifica eventuali potenziali pericoli visibili nell'acqua o sulla riva, come passaggi ripidi o irregolari che potresti dover attraversare per trasportare la tua attrezzatura. Allo stesso modo, cerca eventuali ostacoli visibili che bloccano il punto di ingresso e che potrebbero ostacolare la tua capacità di iniziare in sicurezza l'immersione.

Immersioni a terra
Effettuare una ricognizione del sito

“Assicurati che tu e il tuo amico abbiate discusso le migliori opzioni per entrare e uscire dall'acqua. Entrare può essere la parte facile, ma sei sicuro di riuscire a uscire?

“Trova un posto adatto per mettere in scena la tua attrezzatura. Assicurarsi che possa essere posizionato, assemblato o posizionato secondo necessità in modo sicuro. Non vuoi danneggiare accidentalmente la tua attrezzatura o dover annullare un'immersione perché qualcosa è caduto, danneggiato o smarrito.

“Individuare e identificare un punto di riferimento sulla riva che possa essere facilmente visto dall'acqua. Questa azione ti aiuterà a individuare il punto di entrata/uscita dall'acqua. Stabilisce inoltre un punto di riferimento visivo per te e il tuo compagno se hai bisogno di riemergere in qualsiasi momento durante l'immersione.

“Osserva le condizioni dell’acqua, come l’altezza delle onde o quanto l’acqua è mossa oltre il punto in cui le onde si infrangono. Molte immersioni dalla riva potrebbero richiedere una nuotata in superficie per raggiungere acque più profonde o un sito pianificato come un relitto. Se le condizioni della superficie sono cattive, potresti essere costretto a nuotarci attraverso. Assicurati di monitorare tutti i fattori che potrebbero rendere non sicure le entrate e le uscite dell'acqua.

“Pianifica la tua immersione – utilizza tutte le informazioni che hai ottenuto fino a questo punto. Discuti cosa farai in caso di emergenza.

“Entrare in acqua: in una cava, in uno stagno o in un lago potrebbe essere più semplice portare la tua attrezzatura in acqua e prepararsi lì. In alcune località, devi assemblare e trasportare la tua attrezzatura dal tuo veicolo all'acqua pronta per l'immersione. Pianifica ciò che funziona meglio come azione più sicura per te e il tuo amico.

Fotografie di Mark Evans
Poter parcheggiare vicino all'acqua è sempre un vantaggio

“Quindi ora che sei finalmente in acqua, goditi il ​​tuffo! Un'enorme quantità di vita marina vive sulla costa e l'energia delle onde e delle maree creano un'ecologia dinamica. Le immersioni a terra sono spesso relativamente superficiali, quindi prenditi il ​​tuo tempo: fermati e lascia che la vita marina venga da te.

“Una volta che la tua immersione sta per finire, parliamo della tua uscita. In superficie, individua il punto di riferimento della riva. Usa la tua bussola per ottenere una direzione precisa. A seconda delle condizioni della superficie e della quantità di gas a tua disposizione, potresti voler scendere e seguirlo tornando a riva. Se le condizioni sono buone, potresti preferire eseguire una nuotata in superficie fino al punto di uscita.

“Per uscire, rimuovi il tuo fini nell'acqua in modo da poter uscire facilmente senza inciampare. Aiuta il tuo compagno di immersione ed uscite insieme.”

Fotografie di Mark Evans
Godersi l'immersione dalla riva

Matt Clements, Direttore Regionale PADI Regno Unito e Malta"Immersioni a terra può essere sorprendente, ma è una buona idea assicurarsi di sapere cosa c'è prima di tuffarsi. Alcuni luoghi sono solo fondali sabbiosi che si estendono per chilometri, mentre altri potrebbero avere cadute e correnti improvvise.

“Assicurati di avere l'attrezzatura di cui hai bisogno e di sentirti a tuo agio nell'indossarla (e toglierla) in condizioni non ideali. Può essere difficile raggiungere il bordo dell’acqua e ripetere l’arrampicarsi avanti e indietro su terreni difficili non è divertente. I punti di entrata e di uscita possono essere importanti, quindi assicurati di poter uscire se le condizioni cambiano una volta entrato.

Emma Hewitt Responsabile Regionale PADI, Regno Unito e Irlanda: "Vai con calma e fai attenzione a non calpestare o danneggiare la vita marina che potrebbe trovarsi sul tuo cammino mentre entri in acqua."

Alex Griffin, Direttore del Corso PADI e Trimix istruttore-Formatore: “Bisogna valutare le condizioni di ingresso per assicurarsi che siano sicure. Scivolare e cadere nell'attrezzatura subacquea è raramente divertente e ciò che potrebbe essere fattibile indossando gli Speedos potrebbe non essere fattibile durante le immersioni subacquee.

Devi anche considerare la tua uscita perché, come con Virgin Media, uscire è solitamente più difficile che entrare. Inoltre, assicurati che qualcuno conosca il tuo piano di immersione in modo che possa dare l'allarme se non torni.

"Per assicurarti di avere un bell'aspetto, paga qualcuno con una moto d'acqua per trascinarti in mare su una tavola da surf, portandola via all'ultimo minuto in modo che tu possa entrare in acqua in perfetto assetto orizzontale!"

Emily Petley-Jones, Regionale PADI Training Consulente e Direttore del corso: “Se completi un'immersione divertente dalla riva, dovresti prenderti più tempo per condurre una valutazione personale del rischio.

“Dovresti considerare le condizioni della superficie, la corrente, le maree, il tempo, i punti di entrata e di uscita, il supporto a terra disponibile, la tua abilità personale e quella del tuo compagno quando pianifichi la tua immersione.

"Pensa soprattutto a dove sono i tuoi punti di uscita e immagina una situazione in cui ti sentirai sicuro che se il tuo amico dovesse avere un brutto crampo e dover essere rimorchiato indietro e tirato fuori dall'acqua, tu puoi gestire Esso." 

Fotografie di Mark Evans
Alla fine del giorno…

Vikki Batten, esaminatore subacqueo PADI e Training Supervisore: “Il mio consiglio per le immersioni da riva è di farne di più. È ampiamente sottovalutato, soprattutto qui nel Regno Unito, dove puoi fare immersioni davvero emozionanti direttamente dalla riva. La flessibilità che hai significa che puoi aspettare fino a quando l'ora è vicina per vedere se le condizioni sono abbastanza buone per le immersioni.

“Anche se le barche usciranno se è sicuro farlo, potresti avere livelli di comfort diversi. Naturalmente, dovresti sempre chiamare un'immersione se non ti senti a tuo agio con le condizioni, ma spesso è più facile farlo se non hai pagato il costo della barca, soprattutto quando hai meno esperienza.

“Immergersi a terra significa anche conoscere da soli le condizioni del mare invece di affidarsi a uno skipper. Non andare da solo, però. Assicurati di andare al tuo locale Negozio subacqueo PADI per informazioni, guida, amici o qualunque cosa tu abbia bisogno.

Tim Clements di IANTD: “Le immersioni a terra ci riportano alla fonte, stando sul bordo dell’oceano con menti curiose. Può essere la forma più semplice di immersione, libera dall'ingombro di barche, club e logistica, ma che offre comunque avventure leggere.

“Ripenso con affetto alle immersioni da riva, dalle immersioni rapide a “piccolo cilindro” al largo di Yesnaby sulle Orcadi, alle immersioni tecniche a Loch Aline, alle esilaranti calate in corda doppia, alle classiche immersioni notturne gallesi e alla lussuosa e abbondante bellezza delle baie della Cornovaglia. Tuttavia, “professionalizzare” l’immersione da riva significa avere un piano.

“Il piano deve includere ingressi e uscite sicure, soprattutto per i feriti subacquei, supporto a terra e una chiara comprensione di come il tempo, le correnti e le maree potrebbero cambiare le opzioni di uscita mentre l'immersione è in corso. Impara come utilizzare le carte e le mappe del sistema operativo per pianificare la tua immersione.

“Assicurati che la tua attrezzatura sia appropriata. Le bombole singole sono perfette per immersioni poco profonde con accesso agile. Assicurati che tutti i membri del team possano navigare verso e dentro l'acqua: ciò potrebbe richiedere una certa abilità fisica ed equilibrio.

“Le aree di preparazione dovrebbero essere identificate in anticipo da una ricognizione ed essere al sicuro da pericoli. Le alghe sopra i massi sono particolarmente pericolose per la torsione del ginocchio. Il tuo supporto a terra dovrebbe essere cristallino sul tuo percorso, oltre all'ora e al luogo di uscita.

“Considera fortemente una PMI con una bandiera, essenziale per le aree di navigazione e per mantenere aggiornato il supporto a terra. Un saluto allegro e un "ci vediamo al pub" non sono professionali. In breve, pianificare le immersioni dalla riva è essenziale per immergersi come un professionista, ma un professionista sa come assicurarsi che ciò aggiunga valore all'immersione, invece che essere un ostacolo. Godetevi le vostre escursioni subacquee: è la prossima grande novità…”

Fotografie di Mark Evans

Anche su Divernet: Immersioni con muta stagna, Chiamare un'immersione, Connessione in immersioneAffrontare picchi e mareggiateCome mantenersi in formaImmersioni in gommoneComunicare sott'acqua

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

1 Commento
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Roberto Newman
Roberto Newman
1 anno fa

Le liste a Loch Linnhe non sono più accessibili…..
Molti lavori di costruzione e recinzioni!!

SEGUICI SU

1
0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x