Diario di Raja Ampat: una spedizione subacquea memorabile

Imperatore Raja Laut, Raja Ampat
Imperatore Raja Laut, Raja Ampat

Ben viaggiato foto-journalist AL HORNSBY thought he had seen everything, but a cruise around the dive-sites of Raja Ampat left him flabbergasted

Sono seduto sul ponte ombreggiato della goletta L'imperatore Raja Laut, our dive-boat for the past seven days, as we head for the Indonesian port town of Sorong, our seemingly non-stop dive adventure having finally come to an end. The sea is glassy-flat, as it has been on most days of the cruise, the sky a deep blue, with just a few white clouds scattered here and there. 

Sto cercando di selezionare le numerose immersioni "migliori" di cui scrivere, ma lo trovo un po' sconcertante, essendocene state così tante, una dopo l'altra.

Categorie e stili di immersione

Our run had taken us on a circuitous route through the more than 1,500 islands of Indonesia’s most-acclaimed diving area Raja Ampat (it means the Four Kings, in the local Bahasa language). For all its prodigious reputation as being at the centre of biodiversity in the Triangolo di corallo, con un numero sorprendente di pesci, altre creature marine e singole specie - non ero preparato a quello in realtà significava finché non l'ho visto con i miei occhi.

Didascalia: Diario di Raja Ampat: Immersioni nelle profondità dell'oceano
Diving on the reef in Raja Ampat

Our dives fell into several general categories. Some centred in and around channels, which bring in steady flows of nutrient, supporting massive stands of corals and gorgonian fans, huge schools of fish (the fusiliers of several species that covered large areas of reef were often too dense to see one’s way through) and the predators that feed on them.

Other sites were calm, island-side slopes, reef-flats and drop-offs, featuring prolific hard and soft corals, many fish species and lots of turtles, including unusual numbers of hawksbills.

L'ultima, divertente categoria potrebbe essere meglio descritta come "l'unico e l'inaspettato".

Con una varietà di stili di immersione preferiti tra i nove passeggeri, le guide subacquee erano molto accomodanti e generalmente gestivano tre gruppi, specialmente nelle immersioni ad alta corrente.

C'era un gruppo che tipicamente andava in profondità e si agganciava per periodi più lunghi quando c'era molta corrente; un altro che preferiva immersioni più dolci a profondità più moderate; e il mio gruppo preferito, a cui piaceva dirigersi verso il punto più profondo, poi spostarsi e agganciarsi in vari momenti e luoghi per brevi momenti quando la corrente era davvero corrente.

È difficile quando si tenta di catturare immagini semplicemente aspettare e speranza che qualcosa arriverà per farsi fotografare!

Diario di Raja Ampat: Immersioni nella fitta barriera corallina
Densely populated reef

Blue Magic

Torniamo al mio dilemma su quale delle quasi 30 immersioni e avventure correlate (il viaggio è stato più che un'immersione-immersione-immersione) individuare: credo di dover iniziare con Blue Magic nello stretto di Dampier., in cui ci siamo tuffati durante il viaggio di andata e, fortunatamente, di nuovo al nostro ritorno. 

È stato forse il momento più drammatico, ad alta corrente sito di immersione, con un dislivello negativo fino a 30 m fino al punto rivolto verso il flusso di un grande cumulo di coralli oblungo dove enormi banchi di pesci si muovevano tra i coralli molli, in particolare chevron barracuda e big-eye trevally. 

Altri pesci di branco, soprattutto gruppi misti di snapper, labbra dolci maculate, pesci scoiattolo e pesci spada, tendevano a riunirsi verso la corrente, stipati uno accanto all'altro, in grandi congregazioni, a differenza di qualsiasi cosa avessi visto altrove. 

Drifting along toward shallower water to complete our multi-level profiles, we found massive coral gardens thick with different reef tropicals and surprising numbers of big bumphead parrotfish and Napoleon wrasse.

A reef-slope dive early into our trip was also the first of the several “unique and unexpected” dives we were to experience, off the Mansuar village of Sawandarek. Considering what was to come, it was a peaceful, rather innocuous place. 

Its story was wonderful, however: a village that had decided to stop fishing and harvesting on its just-off-the-beach reef, and instead to centre its economic activities around welcoming visiting divers, plus creating a coral and giant clam nursery. 

Sebbene fosse certamente qualcosa che volevo sperimentare e supportare, non era l'ambiente normale che portava ad aspettative altissime per le immersioni e fotografia.

Mentre scivolavamo nell’acqua calma e poco profonda su un bellissimo pendio corallino che scendeva ad angolo dalla costa – la mia profondità massima era di circa 15 metri – tutto è cambiato. Ci siamo trovati in mezzo a enormi banchi di pesci, a migliaia: nastri, bande diagonali e molte macchie dolci labbra, dentici dalla coda nera, fucilieri a banda larga e altro ancora, sempre in congregazioni che non avevo mai sperimentato prima. 

I loro gruppi si estendevano dal fondo fino vicino alla superficie, formando colonne e pilastri di colori vivaci, i pesci strettamente raggruppati in spettacoli sinuosi, si muovevano a malapena nella leggera corrente, accettando completamente che i subacquei fossero a portata di mano.

Sparsi tra loro c'erano pesci pinna lunga, pesci spada circolari e giganti solitari dolci labbra, e nelle fessure del tumultuoso giardino di corallo erano infisse squali traballanti circondato da masse scintillanti di minuscoli pesci cardinale perlati; anemoni con pesce pagliaccio; vongole giganti e orde di altre specie. 

Immersioni oltre la barriera corallina
Gorgonia

L’ultima sorpresa è stata trovata lì vicino, sotto il piccolo molo di legno del paese, dove pendevano grandi gruppi di coralli duri e molli, che davano rifugio a molti dolci labbra, coniglio e dentici; e la brillante luce ambientale blu ha creato notevoli possibilità fotografiche.

Manta Sandy

By this point in the trip, the variety and breadth of the Raja Ampat experience was beginning to sink in, and our next special dive came soon afterwards.

Nell'area dell'isola di Arborek, a chilometri dalle isole su entrambi i lati in un'ampia e tortuosa fascia di canali, abbiamo osservato dalla barca la superficie vetrosa che iniziava gradualmente a muoversi. Turbinava sempre di più man mano che avanzavamo finché non ci trovammo all'interno di un fiume di correnti di marea. 

We began seeing the dark tips of manta wings breaking the surface in all directions, and that was when we knew we had reached Manta Sandy, an extraordinary dive-site.

Quickly dropping down to a rough white-sand and gravel channel bottom at 18m, we flew on the current. Within moments, a large manta came within a few metres of us from behind, with another soon arriving from the opposite direction. 

We reached large stony-coral mounds scattered here and there along the shallower sides of the channel, and each one appeared to be a classic manta cleaning station. We would hook on, wait a few moments until the rays made close passes, then release and drift to the next mound, and repeat. 

During our 60-minute dive, I was approached by, and made close, strobe-lit images of, at least eight large mantas, and saw numbers more outside of good photographic range. What was interesting is that they weren’t being cleaned, simply coming in for inquisitive looks at us. Marvellous, marvellous.

Diario di Raja Ampat: Scuola di pesci spada pennati
Un banco di pesci spada pennati

Lo squalo ambulante

La nostra prima immersione notturna è avvenuta appena fuori dal molo di Arborek. Le aspettative erano alte, perché questo è un luogo dove a volte si poteva vedere l'endemica e insolita spallina Raja, o squalo ambulante. Siamo entrati, su un pendio di sabbia e detriti con teste di corallo e spugne sparse: il classico territorio delle macro immersioni notturne.

Quasi immediatamente abbiamo iniziato a vedere gli abitanti del sito: piccole seppie dalla spina tozza, vermi piatti, una strana sogliola fasciata e poi uno spettacolo insolito: un gigantesco guscio di pressa per balle gigante, lungo 40 cm, che strisciava sul fondo, con la sua lunga proboscide estesa.

Moving toward the shallows near dive’s end, we found a brilliant red fire-clam, and, if that wasn’t enough, a rather fearless night reef squid gave us a classic, curled-tentacles posture, resulting in photographs I had never made before. 

Ben presto, la mia guida ha iniziato a nuotare rapidamente nelle acque basse – fino a non più di 1 metro – sopra una fitta foresta di coralli di corna appena al largo della spiaggia. Lo seguii, camminando lentamente per evitare di toccare nulla e consapevole che stava cercando qualcosa. Poi ho visto il segnale luminoso intermittente, che significava che “qualcosa” era stato trovato. 

Avvicinandosi, c'era il piccolo squalo più adorabile e insolito che avessi mai visto, che camminava sulle sue pettorali fini sul fondo, dentro e fuori i rami di corallo: una spallina Raja. È stato delizioso da guardare.

The Passage

Forse la nostra immersione più inaspettata è avvenuta alla fine del viaggio, in un'area chiamata Passaggio. Tra un enorme insieme di isole grandi e piccole ricoperte di giungla, bordate di foreste di mangrovie, si snoda una serie lunga chilometri di stretti "fiumi" tortuosi e tortuosi, con "laghi" interconnessi. 

Quando guardavamo in basso attraverso l'acqua limpida, grandi teste di corallo spuntavano dal fondo sabbioso e coralli molli colorati pendevano dalle pareti calcaree dei canali. Questa non era un’area di fiumi e laghi d’acqua dolce, ma piuttosto l’oceano che si muoveva tra un complesso gruppo di isole sollevate.

Dopo un briefing approfondito sull'immersione piuttosto complessa, siamo entrati in uno stretto canale dove la corrente era forte, anche se gestibile quando ci siamo avvicinati alla parete del canale. Ci siamo spinti lungo il fondo controcorrente, la luce soffusa sotto i rami degli alberi sovrastanti. 

C'erano coralli molli ovunque e banchi di pesci pappagallo serpeggiavano qua e là, permettendoci di avvicinarci insolitamente. Snapper, Sweetlips e spadefish entravano e uscivano mentre brancolavamo. 

Diario di Raja Ampat: La vista di Pianema dal cielo
Il panorama a Pianema

Poi l'imboccatura di una caverna si aprì alla nostra destra, e lasciammo la corrente per la sua acqua calma. Appena dentro riposava un grosso banco di barracuda dal manico di piccone, che si allontanavano lentamente per permetterci di passare. Salimmo e trovammo una grotta all'aperto con alcune aperture sulla giungla sovrastante, da cui penetravano raggi di luce. 

Di nuovo nel canale abbiamo continuato a trovare altre caverne. L’ultimo era l’obiettivo della nostra immersione. Sul retro della camera sommersa, uno stretto, morbido camino ornato di coralli era inclinato verso l'alto, abbastanza grande da consentire a un sub alla volta di scivolare attraverso, per emergere all'interno di un'altra grande grotta.

Una stretta fessura che si estendeva sopra e sotto la linea dell'acqua si apriva sul canale del Passaggio e sulla brillante luce del sole riflessa dagli alberi sul fianco della collina ricoperta di giungla.  

Abbiamo trascorso il resto della giornata sui gommoni per le immersioni, guidando lentamente attraverso i tortuosi corsi d'acqua sperando di intravedere - e immagini - uno dei coccodrilli di acqua salata che popolano la zona. Non ne abbiamo trovato uno quel giorno, ma l’incredibile bellezza naturale di questa zona unica e l’avvistamento di aironi, cacatua e altri uccelli sono stati sicuramente sufficienti.

Potrei anche descrivere il Giardino di Melissa, uno dei giardini di corallo più belli che abbia mai visto, che ospitava anche squali pinna nera e barracuda in branco.

And I could mention further topside adventures, such as when we hiked up a high, island hillside in darkness to watch red birds of paradise in mating displays at dawn; or when we made our way to a peak at Pianemo, for the majestic, constantly published Raja Ampat signature view of green islands and turquoise waters. But I’ll save those and other Raja Ampat stories for another time.

L'imperatore Raja Laut: Questa goletta a due alberi da 31 metri con una larghezza di 7.3 metri è una crociera costruita nel classico stile indonesiano, ed è moderna, spaziosa e assolutamente confortevole per i suoi (massimo) 12 passeggeri. Con sei cabine, tutte con bagno privato, aria condizionata interna, un ampio ponte ombreggiato e un'ottima cucina fresca, europea e indonesiana (gli ospiti vegetariani possono essere accolti ad ogni pasto), le sue crociere sarebbero una gioia anche senza il qualità delle immersioni. La connessione Wi-Fi è disponibile, tranne in alcune aree molto remote.

Anche l'attività subacquea è di altissimo livello, con leader francesi e locali, nitrox, Scubapro rental equipment, very efficient gear-storage and kitting-up areas, and two fast RIBs for reaching dive-sites. For photographers there is an air-conditioned foto area with multiple charging stations. Find out more at Imperatore Divers.

Viaggi diversificati: Questo operatore specializzato in tour subacquei crea itinerari su misura per i suoi clienti ed è gestito da un piccolo team di subacquei appassionati e ben viaggiati che hanno provato la moltitudine di resort, barche e destinazioni offerte. Qualunque cosa tu voglia ottenere durante un viaggio, il Viaggi diversi team say they will work with guests to craft the perfect vacanza.

Anche su Divernet: Domande e risposte su Raja Ampat, Paradiso della Papuasia

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

1 Commento
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
John Gray
John Gray
1 anno fa

Sembra fantastico: io e un gruppo di amici abbiamo prenotato questa barca per un viaggio nel febbraio 2023, quindi è stata una lettura interessante! Aspetto ancora di più il viaggio adesso!!

SEGUICI SU

1
0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x