Il musical dell’U-boat riecheggia una “esperienza inquietante”

Pila di dischi con buste di carta originali (“Kyle May / Big Heritage)
Pila di dischi con buste di carta originali (Kyyle May / Big Heritage)

I dischi di grammofono recuperati da un sottomarino della Seconda Guerra Mondiale che trascorse 2 anni sul fondo del mare si sono rivelati non solo riproducibili ma inquietanti - e si ritiene che sia la prima volta che il relitto di una nave da guerra abbia mai prodotto un dividendo musicale così sorprendente. . 

Il sottomarino tedesco U-534, un sottomarino tipo IXC/40 varato nel 1942, veniva utilizzato dalla Kriegsmarine principalmente per formazione scopi e non rivendicò alcun affondamento nemico. 

Leggi anche: I subacquei individuano "in anticipo" il sottomarino Defender del 1906  

Negli ultimi giorni di guerra l'U-Boot fu affondato nel Kattegat danese dai bombardieri della RAF dopo che il suo capitano, l'Oberleutnant Herbert Nollau, si era rifiutato di arrendersi, alimentando speculazioni su missioni segrete e oro nazista, dipinti di valore e altri tesori a bordo. L'equipaggio di 52 persone fuggì dal sottomarino, anche se tre morirono una volta fuori. 

U-534 sotto attacco da parte di un Liberator della RAF dell'86 Squadron
U-534 sotto attacco da parte di un Liberator della RAF dell'86 Squadron

U-543 fu scoperto a una profondità di 67 metri nel 1986 dal cacciatore di relitti danese "Dynamite-Aage" Jensen e recuperato sette anni dopo da un ricco investitore. I suoi interni e il suo contenuto sono stati descritti come in condizioni straordinariamente buone, e oggi rimane uno dei soli quattro sottomarini tedeschi della Seconda Guerra Mondiale conservati.

Esposto al pubblico in sezioni aperte nel corso degli anni al terminal dei traghetti di Woodside nel Merseyside, ha offerto una rara opportunità ai subacquei di relitti di ottenere informazioni sull'aspetto di un sottomarino in tempo di guerra dentro e fuori.

L'U-boat U-534 in mostra al terminal dei traghetti di Woodside
U-534 in mostra al terminal dei traghetti di Woodside

Acquisizione di Big Heritage, un ente di beneficenza che gestisce il Western Approaches Museum di Liverpool U-534 e i suoi contenuti nel 2021 e ha il compito di conservare e interpretare le tonnellate di reperti conservati,
“dai siluri alle patate e tutto il resto”.

“Naufraganti”

Sala radio dell'U-534: il grammofono originale era a sinistra (Kyle May / Big Heritage)
Sala radio dell'U-534: il grammofono originale era a sinistra dell'immagine (Kyle May / Big Heritage)

U-534 potrebbe non contenere oro, ma il team di beneficenza era curioso di scoprire se i dischi del grammofono tedesco che chiamano "naufraghi" trovati nella sala radio funzionavano ancora.

Hanno installato un grammofono vintage a carica automatica e un giradischi portatile degli anni '1960 nel museo, in quella che era stata la sala operativa centrale del Western Approaches Command in tempo di guerra. I dischi pre-vinile in gommalacca, con le etichette originali e in alcuni casi le copertine di carta ancora intatte, erano di opere orchestrali tedesche e canzoni di cantanti famosi, e la musica risuonò forte e chiara fin dal primo tentativo.

"Un'esperienza inquietante", è stata la descrizione dell'esperimento da parte del responsabile del progetto Kyle May. “Restavamo lì paralizzati. In quella stessa stanza 80 anni fa, gli U-Boot erano solo piccoli indicatori sulla mappa da eliminare, ma eccoci qui, decenni dopo, ad ascoltare i registri del nemico.

Giradischi degli anni '60 nella sala operativa di Western Approaches (Kyle May / Big Heritage)
Giradischi degli anni '60 nella sala operativa di Western Approaches (Kyle May / Big Heritage)

“Ti colpisce davvero il modo in cui erano solo ragazzi giovani, nostalgici di casa e dei loro cari, che usavano la musica per distrarsi; non è diverso dai veterani alleati che incontriamo, davvero.

"Potresti non aspettarti che un vecchio valzer di Strauss crepitante stimoli sentimenti di empatia così forti, ma questo è il potere della storia per te." La musica è stata ora digitalizzata per essere utilizzata in futuri progetti museali.

“Questa è una scoperta incredibile che porta con sé la storia di U-534 alla vita in un modo che non avremmo mai pensato possibile”, ha affermato Dean Paton, MD di Big Heritage. Sebbene il Tipo IXC/40 fosse rinomato come “uno dei sottomarini tecnicamente più avanzati al mondo… questi documenti mostrano un lato umano dell’equipaggio dell’U-Boot… un duro promemoria della storia di come le persone normali possano essere convinte a fare cose orribili”. cose da tiranni”.

Il futuro degli U-Boot

U-534 al momento non è aperto al pubblico ma diventerà il fulcro di una nuova esposizione, parte di un'iniziativa congiunta tra Big Heritage, Mersey Ferries e Wirral Council. "Il nuovo Battle Of The Atlantic Center sarà costruito intorno a Woodside, con l'ex U-Boat Story Museum che sarà completamente demolito per una nuova costruzione", ha detto May Divernet, con la migliore stima attuale per il completamento tra la metà e la fine del 2024.

E aggiungeva: “Se qualcuno dei vostri lettori ha recuperato o visto dischi di grammofono a bordo di navi affondate, ci farebbe piacere saperlo a Grande patrimonio. "

Guarda un tour dell'U-boat fino al suono della musica una volta interpretato dalla sua troupe.

Anche su Divernet: I subacquei trovano uno storico U-Boat della Prima Guerra Mondiale a 1 m, La costa degli U-Boat, Il relitto dell'U-Boat riportato in vita online, I subacquei risolvono due enigmi dell'U-Boat, Tour del relitto 142: L'U74E

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x