L’Europa reprime il rumore sottomarino

L’Europa reprime il rumore sottomarino: la balena franca nordatlantica in grave pericolo di estinzione (NOAA Fisheries / Lisa Conger)
Balena franca del Nord Atlantico in grave pericolo di estinzione (NOAA Fisheries / Lisa Conger)

Un “passo storico” per proteggere la vita marina dall’inquinamento acustico sottomarino è il modo in cui l’ente promotore della campagna International Fund for Animal Welfare (IFAW) ha accolto con favore i nuovi limiti obbligatori stabiliti questa settimana dalla Commissione Europea, in una mossa che rappresenta la prima per l’Europa.

La metà del rumore sottomarino a livello globale è prodotto dalle navi commerciali, che dominano il suono di sottofondo sperimentato dagli abitanti dell’oceano – e talvolta anche dai subacquei. 

"Questo frastuono costante impedisce agli animali marini di rilevare e interpretare suoni biologicamente importanti", afferma l'IFAW. “Può anche cambiare le interazioni predatore-preda e la struttura della comunità, compromettere le dinamiche e la stabilità della rete alimentare e mettere a rischio la produttività e i servizi dell’ecosistema”.

L’annuncio arriva più di un anno dopo che un gruppo di lavoro tecnico della CE ha concordato i limiti che gli stati membri dell’UE dovrebbero osservare per raggiungere il “Buono Stato Ambientale” per l’oceano. 

Le misure ora costituiscono una Direttiva quadro sulla strategia marina dell’UE (MSFD), che dà ai paesi tempo fino a ottobre per aggiornare le proprie strategie in conformità con tale direttiva.

Velocità blu

Sebbene l’IFAW abbia salutato l’adozione di soglie obbligatorie come un “passo eccellente”, afferma che deve essere integrato da misure operative efficaci e applicabili, con l’onere della Commissione di fornire indicazioni chiare agli Stati membri su come raggiungerle.

dell'IFAW”Velocità blu” La campagna chiede l’applicazione di un limite di velocità pari al 75% della velocità massima di progetto delle navi commerciali nei mari dell’UE, sostenendo che questa sarebbe “la pratica più praticabile e facilmente realizzabile che l’industria marittima può attuare per rispettare le soglie adottate”. 

Dice che a recente studio hanno scoperto che l’adesione alla Blue Speed ​​nelle acque dell’UE potrebbe ridurre l’inquinamento acustico del 25% e il rischio di collisione delle navi con le balene del 23%. 

Ridurrebbe inoltre il consumo di carburante, le emissioni di anidride carbonica e l’inquinamento atmosferico dovuto al trasporto marittimo di circa l’8% ciascuno.

"L'inquinamento acustico sottomarino è una minaccia poco conosciuta ma crescente per la salute e la vita di balene, delfini e molte altre specie marine", ha affermato Ilaria Di Silvestre, responsabile delle politiche e delle campagne dell'UE dell'IFAW. “L’IFAW chiede un’azione immediata per ridurre il rumore e l’implementazione delle Blue Speed ​​per le navi commerciali nelle acque europee offre una soluzione immediata e diretta.

"La Direttiva UE sulla criminalità ambientale, recentemente rivista, riconosce la minaccia dell'inquinamento acustico sottomarino includendolo nell'elenco dei reati penali", ha affermato Di Silvestre. “Ciò rende ancora più forte l’impatto delle soglie comunicate oggi. 

“L’implementazione della Blue Speed ​​aiuterebbe enormemente gli stati membri a implementare nuovi limiti di rumore sottomarino e l’UE a onorare gli obblighi internazionali”,

Anche su Divernet: Il traffico marittimo sta assordando i mammiferi marini del Regno Unito, I delfini alzano la voce contro il frastuono umano, Fuori con le balene? Chiedi informazioni sui decibel, Le foche grigie applaudono per la vittoria

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x