L'incendio mortale sulla nave da crociera è scoppiato nel bidone della spazzatura

Concezione all'alba del 2 settembre 2019. Si ritiene che l'incendio sia scoppiato in un bidone della spazzatura (National Transportation Safety Board)
Concezione all'alba del 2 settembre 2019 (Ente nazionale per la sicurezza dei trasporti)

L'incendio che ha ucciso 34 persone sulla nave da crociera subacquea della California Design nel 2019 ha avuto origine in un grande bidone della spazzatura di plastica, secondo un rapporto ufficiale non ancora pubblicato visionato dal Tempi di Los Angeles. 

La conclusione si basa su esaurienti simulazioni di laboratorio dell'incendio, scoppiato nelle prime ore del 2 settembre mentre la nave da crociera a tre ponti, con scafo in legno, era ancorata al largo dell'isola di Santa Cruz, l'ultima notte di un viaggio di un lungo fine settimana. come riportato in precedenza on Divernet.

Si dice che il capitano Jerry Boylan e quattro membri del suo equipaggio dormissero nella timoniera, nonostante i requisiti legali per una guardia notturna, ma riuscirono a liberarsi su un gommone e a dare l'allarme.

Il nuovo rapporto è stato prodotto dagli investigatori federali del Bureau of Alcohol, Tobacco, Firearms & Explosives (ATF). Hanno costruito una riproduzione in scala reale di Designdel ponte centrale e hanno effettuato una serie di test di combustione che li hanno portati alla conclusione, sebbene la fonte di accensione rimanga non dimostrata. 

Non è stata trovata alcuna prova a sostegno delle ipotesi emerse dalle indagini iniziali di un'altra agenzia federale, il National Transportation Safety Board (NTSB), che l'incendio potrebbe essere scoppiato nella zona di ricarica delle batterie agli ioni di litio di fotocamere, telefoni e computer sopra la camera dei letti. Tra le probabili cause sono stati elencati anche l’impianto elettrico della nave e i materiali per fumare smaltiti in modo improprio.

“Altamente combustibile”

Il contenitore in polietilene da 105 litri, chiamato Rubbermaid Slim Jim, era situato sotto i gradini aperti che conducevano al ponte principale. Questo e altri contenitori più piccoli attorno alla nave sono stati descritti come “altamente combustibili” e non potevano essere utilizzati nelle zone notte.

Il membro dell'equipaggio Mickey Kohls aveva detto agli investigatori di aver svuotato quattro contenitori più piccoli nello Slim Jim intorno alle 2.35, e di essere stato svegliato circa 37 minuti dopo da scoppi o crepitii e di aver visto il fuoco ai piedi delle scale.

Questa sarebbe stata la via di fuga per i 33 passeggeri e un membro dell'equipaggio femminile che dormivano nella cuccetta sul ponte inferiore. Alla fine rimasero intrappolati mentre le fiamme si propagavano e in seguito si scoprì che erano tutti morti per inalazione di fumo. 

A sinistra: la scala per il ponte superiore della crociera Conception con il bidone della spazzatura sotto di loro. A destra: la scala nel 2019, con scaffali sopra il contenitore (National Transportation Safety Board)
A sinistra: scala verso Designè il piano superiore con il cestino sotto di loro. A destra: la scala nel 2019, con uno scaffale sopra il cestino (National Transportation Safety Board)

Secondo il rapporto, ogni simulazione dell'ATF ha prodotto un muro di fiamme che bloccava le vie di fuga entro pochi minuti dall'accensione e anche più rapidamente con l'aggiunta di una brezza. Il contenitore sarebbe crollato in poco più di due minuti, con il salone sopra la stanza dei letti pieno di fumo dopo 12 minuti e il retro del salone in fiamme dopo 14. 

Il rapporto dell'ATF suggerisce che i materiali da fumo scartati siano la possibile fonte di accensione. Boylan fumava sigarette ma sostiene di aver gettato i mozziconi in mare, mentre due membri dell'equipaggio risultati positivi alla cannabis hanno negato di aver fumato sulla nave.  

Accuse di omicidio colposo

Dopo quello che LA Times descrive come ripetuti ritardi, Boylan dovrebbe comparire in tribunale federale in ottobre con l'accusa di omicidio colposo, cosa che lui nega. Un'indagine della Guardia Costiera sull'incendio è stata ritardata in attesa del procedimento penale.

L'ATF ha rifiutato di commentare la questione LA Times informazioni mentre era in corso il procedimento giudiziario. Oltre al procedimento penale contro Boylan, numerose cause civili sono state intentate dalle famiglie delle vittime contro Glen & Dana Fritzler, proprietari di Design l'operatore Truth Aquatics, così come il Guardia costiera degli Stati Uniti.

Il servizio è accusato di aver consentito a Truth Aquatics di continuare a operare per anni nonostante le precauzioni di sicurezza inferiori agli standard a bordo delle sue navi. Lo scorso giugno, la Guardia Costiera ha emesso un “allarme critico di sicurezza” invitando gli operatori di imbarcazioni commerciali a evitare l’uso di contenitori per rifiuti combustibili come il Rubbermaid Slim Jim.

Anche su Divernet: Le famiglie dei subacquei di Conception fanno causa alla Guardia Costiera, Le agghiaccianti riprese telefoniche hanno catturato subacquei condannati, La commissione di sicurezza incolpa l'operatore dell'incendio di Conception, La concezione godeva di un'esenzione dal percorso di uscita, I proprietari della concezione si muovono per limitare la responsabilità, L'incendio della crociera lascia 34 morto

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x