Delfini per Avatar: cosa pensava JC?

I delfini si esibiscono davanti al cast di Avatar (Maxell Aqua Park Shinagawa)
I delfini si esibiscono davanti al cast di Avatar (Maxell Aqua Park Shinagawa)

Il regista James Cameron, da sempre associato ad una profonda devozione per l’oceano, sembra aver scelto di rischiare di alienare gli spettatori ambientalisti – introducendo un Avatar: La via dell'acqua conferenza stampa in Giappone con uno spettacolo di delfini in cattività.

Il regista è apparso a bordo piscina il 10 dicembre insieme alle star del suo nuovo film Sigourney Weaver, Zoe Saldaña, Sam Worthington e Stephen Lang presso l'acquario Maxell Aqua Park Shinagawa di Tokyo. La struttura non è solo un delfinario ma ospita 18,000 animali di 450 specie.

Dopo che Cameron aveva accolto la stampa giapponese riunita “a Pandora”, il nome del pianeta immaginario su cui si trova il Avatar sono basati sui film, sei delfini hanno eseguito uno spettacolo interattivo con due dei loro addestratori. 

Cameron, gli attori e Avatar il produttore Jon Landau è stato visto applaudire mentre gli addestratori cavalcavano sul dorso e sul becco dei delfini. Dopo lo spettacolo, il regista avrebbe detto: “Amo questi animali, amo la loro intelligenza. Adoro la loro socievolezza, la loro capacità di connettersi con noi, di interagire con noi e di imparare da noi. E sono sicuro che tutti hanno chiesto il permesso di partecipare allo spettacolo!

Squadra avatar (Maxell Aqua Park Shinagawa)
Landau, Worthington, Saldaña, Cameron, Weaver e Lang (Maxell Aqua Park Shinagawa)

Gli ambientalisti marini hanno descritto la trovata pubblicitaria come un “passo falso”, sottolineando che nel 2009 Cameron aveva prodotto un documentario insieme al regista di The Cove per evidenziare la crudeltà della caccia ai delfini in Giappone, sia che finisca con la morte o con la prigionia.

L'organizzazione benefica con sede nel Regno Unito, la People for the Ethical Treatment of Animals (PETA), Foundation, che nel 2010 ha assegnato a Cameron un "Proggy" per il miglior lungometraggio per l'originale Avatar, ha condannato la decisione del regista di promuovere il sequel attraverso uno spettacolo di delfini del tipo che è stato vietato in molti paesi, tra cui il Regno Unito e alcuni stati degli Stati Uniti.

"James Cameron ha aspettato 13 anni per lo sviluppo della giusta tecnologia per dare vita al mondo sottomarino di Pandora, quindi perché diavolo non si è fermato solo per cinque schifosi minuti per considerare se avrebbe dovuto permettersi di essere visto come un sostenitore la crudeltà dei parchi marini?” ha chiesto Lisa Lange, vicepresidente senior della PETA negli Stati Uniti.

“Confinare i delfini di grandi dimensioni in vasche di cemento e usarli come tavole da surf – cavalcandoli in faccia in spettacoli in stile circense – è qualcosa che i cattivi di Avatar andrebbe bene, e la PETA lo esorta a respingere apertamente tale miseria animale e incoraggia tutti a evitare questi parchi crudeli”.

Avatar: La via dell'acqua è uscito nelle sale cinematografiche del Regno Unito ieri (16 dicembre), con un approfondimento sul immersioni coinvolte nella realizzazione del film apparire su Divernet. Walt Disney Studios è stato contattato per un commento.

Anche su Divernet: Malta Park incolpa i subacquei per la morte dei delfini, I delfini sorvegliano le navi da guerra russe dai subacquei, Perché oggi è la giornata mondiale dei delfini

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

1 Commento
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Maria Finelli
Maria Finelli
1 anno fa

Il fatto che Disney, il distributore di Avatar 2, sia membro dell'Alleanza dei parchi e degli acquari dei mammiferi marini, potrebbe avere qualcosa a che fare con questo. Che lo faccia o meno, James Cameron dovrebbe rilasciare una dichiarazione pubblica di rammarico per aver assistito e lodato lo spettacolo dei delfini se vuole provare a riscattarsi per questo.

SEGUICI SU

1
0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x