Il subacqueo Barnwell parla sulla HMS Gloucester

dipinto del naufragio del Gloucester
Dipinto del naufragio della Gloucester di Johan Danckerts

Oggetti recuperati dai subacquei dalla nave da guerra reale del XVII secolo HMS Gloucester sono stati descritti come "paragonabili, se non migliori" a quelli presenti sul Mary Rose, e ora il pubblico ha la possibilità di saperne di più sui reperti, sulla nave e su come è stata scoperta durante "Una serata con gli esperti" a Norwich la prossima settimana (27 ottobre).

Tra i relatori figurano il subacqueo Julian Barnwell che, con suo fratello Lincoln e l'amico James Little, scoprì il naufragio, e la professoressa Claire Jowitt dell'Università dell'East Anglia, autrice di L'ultimo viaggio del Gloucester e co-curatore dei reperti recuperati dai subacquei dal relitto.

La nave da guerra affondò al largo della costa di Norfolk nel 1682, quasi uccidendo il futuro re Giacomo II. La scoperta del relitto nel 2007 è avvenuta dopo una ricerca durata quattro anni, coprendo 5,000 miglia nautiche, come riportato su Divernet quando è stato rivelato a giugno. 

Il relitto rimase un segreto gelosamente custodito per 15 anni finché non fu scavato e i manufatti inviati alla York Archaeology per il restauro. 

quattro del team di Gloucester con una selezione di manufatti
Claire Jowitt (seconda a sinistra) e Julian Barnwell (a destra) con i manufatti della HMS Gloucester (Università dell'East Anglia)

“Sono molto emozionato dalle cose del Gloucester perché si tratta di una serie di materiali che normalmente non si vedono", ha detto alla BBC il capo della conservazione di YA, Ian Panter. “Stiamo esaminando manufatti unici di una certa classe di persone, cose che vengono utilizzate dall'equipaggio, cose che vengono utilizzate dai passeggeri reali – è roba di alto rango.

“Ho iniziato la mia carriera lavorando su Mary Rose e questi sono paragonabili, se non migliori. Sulla nave ammiraglia del re Enrico VIII furono rinvenuti circa 19,000 manufatti. 

Una mostra di Gloucester manufatti è pianificato dal Museo del Castello di Norwich per il prossimo anno. Tra i possibili reperti figurano la campana della nave, ceramiche e tessuti, una scarpa, pettini in corno, occhiali in una custodia decorativa, un vaso di unguento, strumenti di navigazione e molte bottiglie di vino ancora tappate.

Nel frattempo il vice tenente generale di Norfolk, Lord Dannatt, presiede un ente di beneficenza che mira a mantenere i tesori in mostra permanente a Great Yarmouth. Con un biglietto d'ingresso di £ 10, il prossimo discorso sarà uno dei primi sforzi di raccolta fondi.

Organizzato dal Rotary Club di Norwich, l'evento si svolgerà presso la Norwich Assembly House alle 7:27 di giovedì XNUMX ottobre. I biglietti possono essere ottenuti inviando un'e-mail a attleborough@cecilamey.co.uk

Anche su Divernet: Alex Hildred: Mary Rose Diver, I subacquei trovano la tragica nave bianca, I subacquei trovano invincibile il timone che affondò, Sensazione di affondamento sulla Mary Rose

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x