L'ultimo viaggio di immersione

Squalo balena

Subacqueo foto-journalist and DIVER’s Technical Editor Nigel Wade enjoyed a week on a liveaboard in the southern Maldives shortly before his untimely death earlier this year. The trip proved outstanding in terms of friendship, laughs and the images it produced. BRUCE MILANI-GALLIENI steps in to write the review – the photos are of course by NIGEL WADE

I primi giorni: un'amicizia formata

NIGEL E IO CI ABBIAMO INCONTRATO diversi anni fa, in Egitto. All'inizio non sapevo bene cosa pensare di questo piccoletto e dei suoi infiniti, seppur esilaranti, resoconti delle sue imprese come pompiere. La sua risata era contagiosa e il nostro senso dell'umorismo e gli interessi condivisi hanno agito da catalizzatore per formare un'amicizia molto speciale.

Fotografia e crescita insieme

Era un fotografo geniale e sempre felice di condividere le sue conoscenze e offrire consigli. Nigel e io condividevamo la passione per fotografia, anche se non ero affatto vicino al suo livello, e non si stancava mai di darmi indicazioni e consigli utili.

In questo viaggio, ancora una volta, il mio fotografia ha fatto un notevole passo avanti grazie alla sua pazienza e capacità di spiegare i dettagli più fini.

È raro incontrare qualcuno e “fare clic” in modo così profondo. La nostra amicizia continuava a rafforzarsi e posso onestamente dire che non ho mai incontrato nessuno come lui e, purtroppo, non lo incontrerò mai più.

Il piano a sorpresa: Viaggio alle Maldive

IL NOSTRO ULTIMO VIAGGIO INSIEME è iniziato quando un altro grande amico e agente di viaggio John Spencer Ades, mi ha chiamato per un viaggio nell'atollo più meridionale delle Maldive. Suvadiva è il secondo atollo più grande del mondo, a circa 1° a nord dell'Equatore.

Era un itinerario poco conosciuto e prometteva di essere qualcosa di speciale. Squali, squali balena, barriere coralline incontaminate, crociere subacquee di lusso: oh, e anche Nigel Wade sarebbe stato in viaggio. Non ci ho messo molto a convincerlo.

I asked John not to tell Nigel I was coming, as I wanted to surprise him at the airport. The look on Nigel’s face when I barged in front of him with my dive-gear-laden trolley was priceless. His mouth resembled that of a fish, opening and closing yet emitting no sounds – a rarity.

Infine, un enorme WTF!, seguito da un abbraccio da orso. Il piano aveva funzionato alla perfezione e il viaggio era iniziato.

La crociera di lusso: Duca di York

0817 maldive che lavorano con la luce
Lavorare con la luce.

I lunghi voli passarono velocemente e presto noi tre eravamo a bordo della Duke of York, la lussuosa nave da crociera che sarebbe stata la nostra casa per la settimana successiva. Questo superyacht da 36 metri a tre ponti era ben attrezzato per coccolare i suoi ospiti.

Riconoscendo il nostro comportamento da zombie, l'equipaggio ci ha rapidamente mostrato nelle nostre rispettive cabine in modo che potessimo rinfrescarci ed eventualmente spingere su qualche Z. Sono rimasto piacevolmente sorpreso dalle dimensioni e dall’arredamento della mia cabina. Era ben arredato, con molto spazio per distendersi. Il bagno privato non sarebbe fuori posto in un piccolo appartamento.

La vita a bordo: cibo, attività e benessere

Sono stato su molte crociere subacquee, ma questa era una classe a parte. È di proprietà e gestione italiana e, in modo tipico, ti senti subito benvenuto: un'esperienza un po' come visitare il tuo ristorante italiano preferito.

Nel suo modo inimitabile Nigel ha fatto in modo di farsi conoscere da tutto l'equipaggio, ma in particolare dallo chef.

Essendo un mangiatore esigente, aveva bisogno di un alleato in cambusa. E infatti ad ogni pasto veniva servito il “piatto di Nige”.

It is not uncommon to have non-diving guests aboard the Duke of York, and the crew are only too happy to arrange a variety of activities for them, such as snorkelling or kayaking, or even drop them off on a secluded island for that Robinson Crusoe experience.

Più tardi, il tender li riporterà allo yacht in tempo per un cocktail e un altro lauto pasto.

For those who need to de-stress and unwind, a treatment room is at their disposal. Enrique the resident yoga istruttore and wellbeing therapist has a number of different treatments and massages on offer.

Spesso mi viene un po' di mal di schiena dopo l'immersione, quindi cosa c'è di meglio di un massaggio con vista sull'oceano mentre la mente va alla deriva? Enrique organizza anche sessioni di yoga sia per principianti che per più esperti sul vasto ponte superiore, un rifugio tranquillo per gli amanti del sole.

L'esperienza subacquea: briefing e attrezzatura

I BRIEFING DELL'IMMERSIONE SONO DETTAGLIATI e ben eseguito. L'accento è posto sulla consapevolezza delle correnti, spesso forti, e sulla necessità di munirsi di un gancio da roccia.

All the dive equipment is kept aboard the Duke of York’s dhoni, which came alongside to take us to the dive-sites but kept at a distance while all the noisy cylinder filling and kit-cleaning took place – a regal solution.

Le meraviglie sottomarine: barriere coralline e squali

Anche se esausti dal viaggio, ci siamo equipaggiati e, con riluttanza (leggermente esagerato), ci siamo tuffati in mare il giorno del nostro arrivo. Non ricordo molto di quell’immersione, a parte l’emozione di Nigel per aver trovato un bommie inghiottito dal pesce vetro, uno dei suoi soggetti fotografici preferiti.

Successivamente ha spiegato quanto siano difficili da fotografare e la tecnica migliore da utilizzare. Se fatto bene, ha detto, si potrebbero ottenere immagini affascinanti. Non avendo portato la nostra macchina fotografica durante l'immersione, siamo stati rassicurati che il sito sarebbe stato rivisitato più tardi quella settimana.

Le nostre prime tre immersioni ci hanno lasciato senza parole – e anche piuttosto preoccupati. Lo sbiancamento dei coralli causato dalle temperature calde del mare era esteso e Nigel si chiedeva di cosa diavolo avrebbe scritto per DIVER.

Luckily, the scare was short-lived. As we sailed further south, only by about 10 nautical miles to Nilandhoo Kandu, normal service was resumed, and amazing colours and reef life abounded.

La routine quotidiana: esplorazione e bellezza naturale

LA ROUTINE QUOTIDIANA consisteva nel fare un'immersione prima di colazione, una prima di pranzo e una nel pomeriggio, con tutto il tempo necessario per rilassarsi nel mezzo.

Cosa rende così speciali le immersioni in questa zona delle Maldive? La risposta è la sua bellezza selvaggia e naturale. Nella migliore delle ipotesi, la topografia sottomarina, i coralli colorati e la fauna selvatica sono meravigliosi.

C'è qualcosa di molto crudo nell'immergersi in questo particolare itinerario fuori dai sentieri battuti. Poiché solo una manciata di barche per le immersioni arrivano così a sud, i pesci non sono abituati ai subacquei, quindi puoi sperimentare il loro comportamento naturale e istintivo.

Alcune destinazioni di immersione danno da mangiare agli squali per tenerli in un'area localizzata, ma qui li vivi nel loro stato naturale. Durante una delle immersioni, abbiamo visto centinaia di squali in branco nuotare senza sforzo nella corrente.

0817 pesce vetro delle maldive
Far lavorare Glassfish per il fotografo.

Ci siamo avventurati verso di loro, e più ci avvicinavamo, più squali apparivano dal nulla. Non era il tipo di immersione con gli squali in cui sei circondato e puoi indulgere in primi piani fotografia, ma era uno spettacolo naturale impressionante.

Umorismo e lezioni: fotografia con Nigel

Raramente ho riso così tanto come in questo viaggio alle Maldive. Nigel e io ci spronavamo a vicenda e generalmente scherzavamo, ma come sempre lui diventava serio quando si trattava di scattare foto.

Una sera, mentre mi godevo un aperitivo serale sul ponte, mi ha instillato una lezione che aveva imparato da uno dei suoi coetanei: "Prendi gli shot, poi rilassati".

Parole sagge, perché non si può mai sapere come sarà il mare domani.

Our guides Monica, Asia and Margherita would ask what we wanted to see and, as if by magic, would deliver. They were not only very experienced divers and superb guides but turned out to be very good underwater models.

Questo non è un lavoro facile come potrebbe sembrare, ma erano come le api per il miele quando Nigel era responsabile della telecamera.

Da sempre professionista, Nigel aveva in mente l'immagine di uno scatto particolare che desiderava molto prima del nostro arrivo alle Maldive. Il soggetto era uno squalo balena e, sebbene sapesse che non sarebbe stato facile da catturare, aveva immaginato come farlo funzionare. Naturalmente tutto ciò dipendeva dal fatto che uno squalo balena ci accontentasse della sua presenza.

A Lasting Memory: Nigel’s Whale Shark Adventure

Una notte siamo stati benedetti. Prima che tu potessi dire "guarda!" Nigel era scomparso nella sua cabina ed era riemerso, con la macchina fotografica in mano, in pantaloncini da bagno bianchi.

Ciò che seguì fu uno dei ricordi più divertenti del viaggio. Nigel indossò il suo fini and got in. Now as a diver he was very experienced and extremely accomplished, but his snorkelling skills were something to behold.

Immaginate una boa segnaletica bianca tenuta sotto la superficie e poi rilasciata: quello era Nigel. Si tuffava, con la telecamera innescata, e pochi secondi dopo emergeva in superficie, dal fondo e senza fiato.

Tutta la barca era isterica per lo spettacolo. È un ricordo che non riesco a togliermi dalla mente e che mi fa sempre sorridere.

L'ultima risata, però, fu sua.

Non ha ottenuto lo scatto che voleva, ma ha comunque ottenuto delle immagini straordinarie e ne è rimasto entusiasta.

Riflettere e rivedere: immagini e risultati

MENTRE RIVEDI LE IMMAGINI dopo l'immersione, ho sempre apprezzato il fatto che fosse interessato ed entusiasta guardando le mie foto come lo sarei stato io con le sue.

Se ricordi il bommie inghiottito dai pesci vetro di cui ho parlato all'inizio del nostro viaggio, come promesso siamo stati riportati lì. Nigel ed io eravamo entrambi entusiasti della prospettiva, ma in particolare della sfida.

The glassfish didn’t disappoint; they were there in their thousands. Same format: Nigel and I would go first and he would guide me with a couple of tweaks to my strobe position and, more importantly, to my own positioning.

Tornati a bordo, stavamo esaminando le mie immagini quando, all'improvviso, Nigel sbottò: “Oh – cosa! Bellissimo!" Questo era Nigel: il suo entusiasmo mi ha riempito di immenso orgoglio e fiducia. Sapevo che mi aveva insegnato un'altra lezione inestimabile.

Conclusione: addio a un caro amico

It was an exceptional trip and an unforgettable one, but of course we had no idea that this would be Nigel’s last-ever viaggio di immersione. I’m glad it was such a good one.

Mi mancherà moltissimo Nigel Wade, così come molti altri che hanno avuto il privilegio di conoscerlo. Riposa in pace, caro amico.

FATTO

COME ARRIVARE> Il gruppo è volato a Malé via Doha con Qatar Airways, poi con le Maldive a Koodhoo.

IMMERSIONI E ALLOGGIO> Il Duke of York è un tre piani di 36 metri con 10 cabine con bagno privato e climatizzazione individuale. La cucina italiana e maldiviana viene servita al tavolo in sale interne ed esterne, yacht di lusso alle maldive

QUANDO ANDIAMO> Duke of York è operativo tutto l'anno, ma offre l'itinerario meridionale a marzo, quando le condizioni sono migliori.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x