Vivere il sogno 20 anni dopo

Testa di martello a Dirty Rock.

SUBACQUEO DI LIVEABOARD

ERA UN INVERNO Wednesday night in the basement of a London student’s union when I first heard whispers of an island swarming with hammerhead sharks. I had just completed my final BSAC Novice Diver pool session and, while de-rigging my gear, I overheard two seasoned divers talking animatedly about an island off Costa Rica.

"Ce ne sono centinaia...", ha detto un subacqueo.

"E anche gli squali balena, non dimenticartene", lo interruppe l'altro.

Ricordo di aver sospirato malinconicamente.

The following weekend I was heading to Stoney Cove for my open-water formazione dives, and I’d be lucky to see a pike or perch, or even a hand in front of my face.

Un giorno, ho sognato, un giorno arriverò in questo posto magico.

Sono passati 20 anni e quel giorno è finalmente arrivato. Sto arrivando – e la strada è lunga. Molto lungo, in effetti 36 ore attraverso mari agitati. Mentre saliamo a bordo dell'Okeanos I dell'Aggressor, la nostra imbarcazione per le immersioni per i prossimi otto giorni, il Capitano Alberto ci promette "pioggia, vento, mare mosso".

E noi tifiamo, in un certo senso.

È giugno, l'inizio della stagione delle piogge, perfetta per l'addestramento degli squali martello, attratti dall'abbondanza di sostanze nutritive nell'acqua. Ma significa anche forti correnti e tempo tempestoso. Compresse per il mal di mare, qualcuno?

Trecento miglia dopo, sono le 6 del mattino, quando la lussureggiante isola vulcanica di Cocos si profila davanti a noi. Gli alberi di cocco si aggrappano precariamente ai suoi lati e le cascate scendono dalle cime frastagliate delle scogliere, scendendo per 50 metri fino alla costa.

“Breathtaking” is an understatement. Not surprisingly, in the late 1990s UNESCO declared the island a World Heritage Site, but the true treasures are to be found beneath the surface.

Se quello che cerchi sono i bellissimi coralli e le immersioni rilassanti, Cocos non fa sicuramente per te. Ma se l'impeto delle correnti veloci ti fa sorridere e la promessa di grandi pelagici come gli squali tigre, martello e delle Galapagos, le razze, i delfini e gli squali balena ti fanno battere il cuore, continua a leggere.

MANUELITA PROFONDA Il nostro primo giorno porta con sé un esclusivo sito di immersione di Cocos in cui (con piacere) potremo immergerci più volte. È un isolotto lungo 150 metri vicino al punto in cui attracca la barca a Chatham Bay. Mentre scendiamo nel suo lato ovest più profondo fino a 30 m, siamo accolti da un grande banco di dentici blu e dorati.

But there’s no hanging around. Our first stop is at one of three cleaning stations in the hope of spotting hammerheads. Apart from a few shadows the sharks remain elusive, so we scoot over to cleaning station number two. On the way an eagle ray cruises past and a keen-eyed diver points upward. I twist my head in time to see a Galapagos shark coursing past in the shallows.

Subacqueo e arco a Roccia Sommersa.
Subacqueo e arco a Roccia Sommersa.

Alla terza stazione di pulizia abbracciamo le rocce e aspettiamo. I soliti sospetti svolazzano qua e là – idoli moreschi, pesci pappagallo e pesci farfalla – prima che un inaspettato banco di grandi razze di marmo nuoti.

Alla fine la nostra pazienza viene premiata quando quattro squali martello smerlati nuotano all'improvviso. Sono più grandi di quanto mi aspettassi e abbastanza lenti da permetterci di scattare qualche foto.

Osserviamo con gioia finché non arriva il momento di scendere.

A 10 metri, mentre guardiamo nell'oscurità, alcuni punti bianchi ci lampeggiano. È il nostro primo avvistamento di squali balena. La visibilità è scarsa, tuttavia, quindi solo pochi di noi lo vedono sfrecciare via.

Torniamo all'imbarcazione principale e gridiamo: “Squalo balena, squalo balena!”, mentre i subacquei dell'altro gommone rispondono con: “Squalo tigre, squalo tigre!”. Questa amichevole risposta continuerà dopo ogni immersione.

Uno dei miei aspetti preferiti delle immersioni subacquee non è solo la possibilità di massimizzare il tempo trascorso sott'acqua, ma anche di incontrare nuovi compagni di immersione da tutto il mondo. Il senso di cameratismo è raramente sperimentato nella vita normale.

Oh, e il cibo. Ho perso il conto di quante volte ho sentito i passeggeri dire cose del tipo: "Come fanno a preparare un cibo così buono in una cucina così piccola?"

PUNTA MARIA In un altro dei siti di immersione più impegnativi, solitamente a causa delle forti correnti, scendiamo per 25 metri lungo una linea fino alla cima di una montagna sottomarina. La corrente diminuisce ma, purtroppo, anche la visibilità.

Nuotiamo verso una zona rocciosa piatta e scrutiamo 10 metri più in basso in un anfiteatro naturale, circondato da grandi massi e da una parete inclinata.

A large Galapagos shark cruises past a few metres in front, then something else catches my eye – it’s a free-swimming moray eel sliding along the rock beside me.

Accanto alle mie mani guantate, le bavose spuntano dai cirripedi e i dentici sfrecciano tra le rocce.

We pinna torniamo alla lenza e un banco di pesci farfalla sciama intorno a noi prima che si presenti un altro squalo delle Galapagos. Si gira e passeggia davanti a noi, come se sfilasse su una passerella. Sospetto che con più corrente avremmo visto più squali, ma sono queste le pause.

Almeno il sole splende fino all'Okeanos I, giusto in tempo per il tè del mattino (vassoio di frutta e torta, gnam).

ROCCIA SOMMERSA Il gommone impiega quasi 30 minuti per raggiungere questo sito, ma lo scenario intorno all'isola è bellissimo, quindi a nessuno importa.

Come suggerisce il nome, la sommità della roccia si trova sotto la linea di galleggiamento, a 7 metri. Un lato è una serie di grandi massi che scendono verso il basso, mentre l'altro è un muro ripido.

Visibility is only 5-10m today, so we follow close to the captain and head to 20m in search of the archway.

L'ingresso è oscurato da un enorme branco di dentici foderati di giallo che agiscono come guardiani.

La attraversiamo una ad una, con una breve sosta a metà per sbirciare i pinna bianca appoggiati sul fondale sabbioso.

Riorganizzandoci, noi pinna con il muro alla nostra sinistra. Il mio amico vede un polipo seduto incastrato in un buco. Ci facciamo largo attraverso la corrente e continuiamo ad aggirare la parete, risalendo lentamente una larga fessura nella parete rocciosa. Otto aragoste lo usano come nascondiglio.

Poi è il momento di galleggiare fino a 5 metri e di fare la nostra sosta di sicurezza sulla cima della roccia, nel mare, accanto a un banco di pesci creoli del Pacifico.

LA MIGLIOR IMMERSIONE NOTTURNA DI SEMPRE! È davvero l'immersione notturna la conclusione di tutte le immersioni notturne, se provi un brivido guardando gli squali pinna bianca sciamare sotto di te, intorno a te e persino attraverso le tue gambe.

Facciamo tre immersioni notturne in tutto: Chatham Bay, Ulloa e Manuelita Shallow, e ragazzi, gli squali hanno dato uno spettacolo! Scendendo a una profondità media di 15 metri, avevamo un unico compito: illuminare le luci per gli squali cacciatori.

Alla fine di un'immersione sono rimasto indietro e la scena qui sotto mi ha ricordato l'incrocio tra M4 e M25, solo con gli squali, invece delle auto, che sfrecciavano lungo le corsie.

Ma il vero momento emozionante è quando inizia la frenesia alimentare, e poi tutte le scommesse vengono annullate se sei un pesce. Gli squali impazziscono. Alcuni dei tuffatori più coraggiosi si insinuano nella mischia, mentre altri si librano sopra, felici di osservare da lontano.

Ho fatto qualche centinaio di immersioni notturne ma non ho mai sperimentato nulla di simile prima. È come vivere in un documentario sulla fauna selvatica della BBC, con il bonus di cioccolata calda e liquore al café crème che mi aspettano quando torno a bordo.

Può una notte essere più perfetta? Oh aspetta, sì, prendi un bicchiere di vino sul ponte superiore, poi osserva la Via Lattea, splendente in tutta la sua gloria incontaminata.

ROCK SPORCO Lasciando il meglio per ultimo, è un breve giro in gommone fino al sito di immersione di Dirty Rock. Il capitano fa girare la barca verso il lato oceanico dello scoglio e conferma che non c'è corrente. Noi pinna fino a una zona sabbiosa che brilla sotto di noi a 34 m.

Raggio di marmo a Manuelita Deep.
Raggio di marmo a Manuelita Deep.

Mentre ci avviciniamo avvistiamo degli squali pinna bianca sdraiati sulla sabbia attorno a un piccolo blocco di cemento con una corda attaccata (attrezzatura di ricerca predisposta dai ranger).

Questo può significare solo una cosa: quest’area deve essere teatro di molte azioni di squali. Whoohoo! Ci rannicchiiamo nella roccia e aspettiamo. Un raggio di biglia fluttua accanto, ma tutti gli occhi sono puntati sul blocco e sulla corda.

It’s not long before a patch of light grey cruises in, a hammerhead shark. Three more follow. The sun filters through the blue hue and increases the visibility to 15-20m, and a few more sharks glide in.

Eventually they disperse and, as I swim on, I peer upwards. The outline of the reef reminds me of the jagged peaks of the Scottish Highlands.

I count the number of whitetip sharks that swim past us – at least eight of varying sizes. I remember the captain’s first briefing, when he told us: “There are many whitetips here, and after the first dive you’ll be like “oh, not another whitetip!” He’s not wrong.

Altra vita marina comprende il pesce palla maculato, il pesce trombetta giallo, il grande labro, le murene e le aragoste.

Quando la nostra guida emette un suono sferragliante seguiamo la sua mano e scopriamo cinque squali martello che si radunano sopra di noi tra i 10 e i 15 metri.

We creep closer to the rocks and observe. When our computer force us to ascend shallower, the sharks disappear.

We reach the end of the rock and swim through a natural channel, which dips to 40m and beyond. Five metres away is a smaller pinnacle. The current is racing, so we grip the rock and watch a huge school of jack dance in the rush of the water flow.

Durante l'ultima immersione del nostro viaggio, a Dirty Rock, siamo a 5 metri e grida soffocate e puntamenti frenetici rivelano uno squadrone di squali martello che si raduna sotto di noi, cavalcando le correnti nel blu. Ah, che conclusione da sogno per un viaggio perfetto!

FLOTTA DELL'AGGRESSORE ha due barche che viaggiano verso Cocos, entrambe intitolate al dio del mare esterno che circonda la Terra: Okeanos I e II. La maggior parte dei viaggi dura 10 giorni ma alcuni, come il mio, ne durano otto.

Facevamo tre o quattro immersioni al giorno, a seconda di quanto concordato dai ranger del parco. Ne abbiamo effettuate 17 in totale, in nove dei 20 siti, comprese le tre immersioni notturne. Tutte le immersioni avvenivano fuori dai gommoni, di solito con un ingresso back-roll negativo a causa delle correnti superficiali solitamente forti.

Gli dei del tempo, tuttavia, sono stati gentili e abbiamo avuto un tempo incredibilmente bello, per lo più soleggiato e condizioni oceaniche relativamente calme.

Nitrox è disponibile e altamente raccomandato, perché la maggior parte dell'azione degli squali è tra i 20 e i 30 metri. È obbligatorio portare con sé un DSMB.

Il tempo massimo di immersione è di 55 minuti e le immersioni notturne 45, anche se abbiamo allungato un po' perché le immersioni erano fantastiche e all'equipaggio non sembrava importare. Vogliono che tu provi le migliori immersioni che Cocos può offrire.

It’s not surprising that Cocos is named one of the top dive-sites in the world by PADI, or that Jacques Cousteau described it as: “The most beautiful island in the world”. Or even that Michael Crichton based his Jurassic Park novels there.

Come le Galapagos, Cocos è uno di quei rari posti ancora relativamente incontaminati dal mondo esterno, sia sopra che sotto la linea di galleggiamento. Anche coloro che hanno sofferto il mal di mare durante la traversata di 36 ore hanno affermato che non avrebbero esitato a tornare.

Me? Non aspetterò altri 20 anni per tornare, questo è certo.

FATTO

COME ARRIVARE> Vola con British Airways e American Airlines verso la capitale della Costa Rica, San Jose.

IMMERSIONI E ALLOGGIO > Okeanos I is a 34m boat that can carry 22 passengers and has a crew of  eight “superbly professional” crew, says Marie. She adds that it is exceptionally comfortable, the spacious dive- and sun-decks especially so. Lunch and dinner is mainly buffet-style, except for barbecue night and a set four-course-meal night. The boat picks up from two Vacanza Inns near San Jose, aggressor.com

QUANDO ANDIAMO > Okeanos I e II si immergono a Cocos tutto l'anno. La migliore azione per gli squali è nella stagione delle piogge da giugno a dicembre, soprattutto luglio/agosto. Da gennaio a maggio (la stagione secca) è più calda, ha mari più calmi e buona visibilità ma meno squali. La temperatura dell'acqua è di 24-30°C.

Si consiglia un abito da 3-5 mm, ma Marie indossava un abito da 7 mm e cappuccio!

MONETE > Dollari americani.

PREZZI > Return flights from London Gatwick to San Jose from £630. Eight-day trip on Okeanos I are priced from US $4099, and 10-day trips from $4899 (plus park fees and emergency evacuation plan). Nitrox costs $100 for eight days, $150 for 10 days. The Vacanza Inns charge $60-90 – cheaper 3* hotels are available at £30-50 a night.

INFORMAZIONI PER I VISITATORI > Visita il Costa Rica

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x