Mantenere la fede dopo la tempesta

archivio – CaraibiMantenere la fede dopo la tempesta

I subacquei in viaggio dovrebbero eliminare una destinazione subacquea privilegiata dalla loro vacanza lista dei desideri dopo che una forza della natura come un uragano ha fatto del suo peggio? No, controlla prima i fatti, suggerisce LISA COLLINS – potresti semplicemente perderti un trucco

ALL'INIZIO Durante un seminario che stavo tenendo in Indonesia all'inizio di settembre, uno degli ospiti ha commentato il percorso previsto, potenzialmente devastante, che l'uragano Irma sembrava seguire attraverso i Caraibi.
Avevo viaggiato per due giorni ed ero senza contatti, quindi non avevo idea di questo uragano. Possedendo una proprietà a Providenciales (Provo, come la chiamano i locali), un'isola nella catena delle Isole Turks e Caicos (TCI), e con molti amici lì, ho passato notti insonni a seguire la devastazione mentre l'uragano di categoria 5 tagliava una fascia orribile attraverso una vasta area dei Caraibi.
La catena di isole che compongono il TCI si trova sotto le Bahamas e a nord della Repubblica Dominicana. Sono il tipo di posti presenti nelle riviste di viaggio di fascia alta e nelle pubblicità per vacanze da sogno, con spiagge di sabbia bianca da cartolina e acque turchesi.
Ho aspettato con ansia notizie dell'isola nelle ore successive al passaggio dell'occhio direttamente sopra. Lentamente, gli amici hanno fatto il check-in e le foto sono state pubblicate. Sono rimasto scioccato nel vedere una ripresa aerea di Provo, scattata dal satellite, che mostrava la differenza tra la costa e la barriera corallina nelle 48 ore precedenti e successive all'uragano.
Il 90% dell’isola è rimasta senza elettricità e molte comunità sono state spazzate via, con danni strutturali diffusi. Per fortuna nessuno è morto o è rimasto gravemente ferito, anche se molti sono rimasti senza casa.
La mia proprietà è stata gravemente danneggiata e, quando finalmente sono arrivate le foto dai miei vicini, la potenza della tempesta è diventata chiara.
Gli isolani e i residenti del TCI sono, per natura, estremamente resilienti. Sono forti e si sostengono a vicenda, e l’intera comunità ha aiutato i meno fortunati o le persone con proprietà più gravemente danneggiate a rimettere insieme le loro vite. A pochi giorni dagli uragani, il forte messaggio “SIAMO APERTI!” stava risuonando attraverso i social media e le piattaforme dei siti web turistici, con foto e video pubblicati che mostravano quelle bellissime spiagge bianche e acque turchesi sinonimo delle Isole Turks e Caicos.
La maggior parte dei resort di Provo, la principale isola turistica, hanno subito effettuato le riparazioni necessarie e ora funzionano normalmente. Provo è conosciuta come un hotspot culinario, con centinaia di ottimi ristoranti per un'isola così piccola, e molti di questi hanno presto riaperto.
Il turismo è la principale fonte di lavoro e le immersioni subacquee sono una delle attività più popolari nei dintorni di TCI.
Avendo fatto immersioni in tutti i Caraibi, conosco i danni che gli uragani hanno causato alle barriere coralline di tutta la regione, e questo era un altro motivo di preoccupazione.
Uragani molto intensi come Irma e Maria possono generare onde superiori a 20 metri. Sotto la superficie, ciò che accade sotto quelle onde può essere molto distruttivo. Le correnti e le turbolenze create possono durare fino a una settimana dopo il passaggio dell'uragano e le correnti create possono estendersi fino a 300 m di profondità, distruggendo coralli, frantumando relitti e talvolta persino ricollocandoli, oltre a spostare enormi volumi di sabbia dal fondale marino.
A mio parere, TCI offre alcune delle migliori immersioni dei Caraibi, offrendo visibilità straordinaria, barriere coralline sane, un gran numero di pesci e squali. Quindi ero naturalmente ansioso di scoprire se quelle barriere coralline fossero rimaste tra le più belle del mondo o se avessero sofferto in modo catastrofico.
Gli uragani si avvicinano tipicamente alle isole da sud a sud-est. Le parti lungo il percorso diretto di Irma hanno subito i danni maggiori. Uno dei più famosi si trova a French Cay, a circa 18 miglia a sud di Provo. È un'isola molto piccola e bassa che è un santuario della fauna selvatica protetta, situata sulla parete sud della barriera corallina di Caicos Banks.
Quest'area è più esposta al sole rispetto alla maggior parte del TCI e quindi produce coralli più vivaci e prolifici. French Cay è nota per gli squali: gli squali grigi del reef sono abbondanti in quasi ogni immersione, con gli squali limone, martello, toro e tigre che fanno la loro comparsa di tanto in tanto.
La visibilità è solitamente incredibile, a oltre 40 metri. L'ultima volta che mi sono immerso a French Cay, siamo stati seguiti da diversi squali praticamente per tutta l'immersione.
Spugne sane e colorate, coralli neri e gorgonie ricoprivano la parete, estendendosi per centinaia di metri.
Grandi banchi di dentici, grugniti e barracuda nuotavano nel blu. La luce del sole scorreva sul fondale di sabbia bianca: un sito di immersione davvero straordinario.

COSÌ HO PARLATO Kelly Currington, che lavora per la crociera subacquea Turks & Caicos della Aggressor Fleet, per vedere come se la passava French Cay dopo la tempesta.
Kelly si era immersa lì pochi giorni dopo il passaggio dei due uragani e mi disse che sembrava che fosse esplosa una bomba! French Cay si trovava sul percorso diretto dell'occhio di Irma. Le onde avevano ridotto i coralli in macerie e molte spugne e coralli molli erano scomparsi. La visibilità si era ridotta tremendamente, con la sabbia che pioveva sul sito di immersione.
La buona notizia, tuttavia, è che la vita marina è rimasta in abbondanza. L’uragano non ha avuto alcun effetto sugli squali e sui pesci, a parte un notevole aumento del numero dei pesci leone.
Questi erano stati ovviamente portati su da acque più profonde, dove si sa che abitano, grazie alle correnti ascendenti causate dalle tempeste. Clare e Alan Jardine, proprietari di Dive Provo, mi hanno detto che non erano riusciti a raggiungere French Cay perché le condizioni non erano ideali per le imbarcazioni giornaliere, ma avevano iniziato ad immergersi nelle aree locali da metà ottobre.
La maggior parte dei resort, infatti, chiude dall’inizio di settembre alla metà di ottobre per effettuare riparazioni e miglioramenti durante la stagione tranquilla, quindi non sorprende che le immersioni siano appena ricominciate.

CHIARA MI HA DATO la notizia molto incoraggiante che le principali aree di immersione intorno a Provo per le imbarcazioni giornaliere, West Caicos e North-west Point, non erano danneggiate e sembravano essere andate incredibilmente bene.
La visibilità era stata variabile ma per lo più buona. La vita marina era normale in entrambi i luoghi (ci sono diversi siti di immersione in entrambi questi luoghi).
Mi sono immerso in entrambe le aree molte volte e adoro i siti lì. Ancora una volta, gli squali abbondano, i coralli sono sani, colorati e abbondanti e c'è sempre molta vita marina. Le immersioni in entrambe le aree sono in parete e sono tra le più belle e facili che abbia mai fatto.
Con un mare limpido e caldo, un fondale di sabbia bianca e una vasta gamma di colori contrastanti con spugne arancioni, rosa, rosse e gialle, gorgonie viola, banchi di dentici striati gialli, cernie coralline e corridori arcobaleno, le immersioni lì portano sempre un senso di pace e contentezza.
Sanbore Channel è un'altra delle mie zone preferite per le immersioni, con due siti di immersione altrettanto spettacolari, mentre Tons Of Sponge è una bella immersione lungo una parete che inizia a circa 12 metri sotto l'ormeggio.
Pieno di coralli molli e pesci, è sempre un posto dove trovare gli squali della barriera corallina caraibica.
Sand Chute è, ancora una volta, un'immersione in parete, con canali di sabbia che scendono dalla sommità della parete tra il reef. Qui si vedono spesso barracuda giganti e banchi di dentici. I pelagici – razze e squali – sono visitatori frequenti.
L'ultima volta che mi sono immerso lì ho visto una razza dalla coda ruvida con un'apertura alare di 3 metri.
Non ne avevo mai visto uno prima ed ero allo stesso tempo stupito e spaventato dalle sue dimensioni, ricordando lo sfortunato incontro di Steve Irwin.
Mi sono sempre immerso a Sanbore con Steph e Bill Wallwork di AquaTCI, quindi ho chiesto loro come l'area fosse stata colpita da Irma. Ancora una volta, sono stato felice di sapere che non era stato affatto influenzato ed era rimasto bello come sempre.
Steph mi ha anche detto che lei e Bill erano stati a French Cay la settimana scorsa, ed è stata felice di riferire che il danno era meno grave di quanto si pensasse. C'erano delle macerie, ma si erano depositate e la visibilità era notevolmente migliorata.
Molti dei fan del mare al G-Spot se ne erano andati dopo l'uragano Ike nel 2008, per essere sostituiti dal corallo nero, ed era questo che Kelly aveva riferito era stato danneggiato.
Forse questo è stato il modo in cui la Natura si è rigenerata, e presto qualcos’altro inizierà a crescere al suo posto.
La Doppia D sembrava essere meno danneggiata, senza alcun effetto apparente sulla vita marina. Steph ha anche riferito che North-west Point e West Caicos mostravano pochi danni visibili e che c'era molta attività dei pesci, come normale.
Thunderdome è un sito molto popolare, essendo stato il set di un programma televisivo francese che è stato cancellato dopo i primi episodi. Grandi strutture sono ora diventate barriere artificiali piene di vita marina.
Un enorme banco di dentici a strisce gialle abita la cupola vera e propria e ti consente di osservarli molto da vicino.
Avvicinandoti lentamente e sdraiandoti nella sabbia accanto alla struttura, l'intera scuola graviterà verso di te e arriverà a pochi centimetri per controllarti.
È davvero una bella esperienza osservare così tanti pesci.

CLARE SI IMMERGÌ LÌ poche settimane dopo gli uragani, e mi disse che i siti erano intatti e sembravano quasi come se non fosse passata alcuna tempesta.
Era quasi felice di avere il sito
a se stessa, dato che è popolare tra i due grandi hotel all-inclusive che hanno le proprie operazioni di immersione, ed entrambi erano chiusi per la bassa stagione.
L'ultima tappa regolare delle barche per le immersioni è la zona di Grace Bay, dove si trovano la maggior parte degli hotel.
Adagiati su una spiaggia incredibilmente bella, morbida e straordinariamente bianca, sia Aquarium che Coral Gables vengono utilizzati per provare e formazione principalmente esperienze, ma sono comunque immersioni piacevoli e tranquille, con molta vita marina: barracuda giganti, squali nutrice e tartarughe sono visitatori frequenti.
Clare di Dive Provo ha riferito che entrambi i siti erano praticamente inalterati, a parte la visibilità variabile, e ho visto qualcosa di bellissimo foto ripresa di una tartaruga che si bagna nei raggi del sole, scattata quel giorno a Coral Gables.
Sembra che la qualità delle immersioni a Provo sia stata appena intaccata, anche se una conseguenza delle tempeste potrebbe essere che nuovi relitti e tesori potrebbero essere stati scoperti dallo spostamento e dal movimento della sabbia.
Dopo aver visto Cooper's Treasure di Discovery Channel, in cui sono stati trovati molti tesori e un'enorme ancora dell'era di Colombo al largo di West Caicos, prenderò sicuramente in considerazione l'idea di portare con me un metal detector la prossima volta che mi immergerò nel TCI!

FATTO
ARRIVARCI: BA vola direttamente a Providenciales (con una breve sosta ad Antigua) da Londra Gatwick. Ci sono anche molti voli in coincidenza attraverso le città gateway degli Stati Uniti.
IMMERSIONI E ALLOGGIO: I numerosi hotel e cottage per gli ospiti di Provo, principalmente nella zona di Grace Bay, si adattano a budget diversi. Gli operatori subacquei spaziano da operazioni con una o più imbarcazioni (aquatci.com, diveprovo.com, flamingodivers.com) e Aggressor ed Explorer Ventures offrono opzioni di liveaboard, aggressor.com, explorerventures.com
QUANDO ANDIAMO: Tutto l'anno, ma la stagione degli uragani nei Caraibi va da luglio a novembre, con settembre e metà ottobre più suscettibili alla pioggia. Questo è il periodo in cui la maggior parte degli hotel e degli operatori subacquei chiudono per manutenzione. L'ultimo uragano prima di Irma e Maria è stato Ike nel 2008. La temperatura dell'acqua varia dai 26°C di gennaio ai 28° di settembre.
I SOLDI: Dollari
PREZZI: Voli andata e ritorno intorno a £ 560. BA offre pacchetti volo/hotel da £ 947 a persona a maggio. Aspettatevi di pagare circa £ 440 a persona per pacchetti da 10 immersioni. Aggressor Fleet offre pacchetti da sei, sette o 10 notti a partire da US $ 2795 a persona.
INFORMAZIONI SUI VISITATORI: turksandcaicostourism.com

Apparso su DIVER gennaio 2018

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x