Spirito Santo

SUBACQUEO DEL MESSICO

Spirito Santo

Jacques Cousteau lo definì “l’Acquario del Mondo”. Hanno detto a HENLEY SPIERS che i leoni marini, le mobula e gli squali balena erano garantiti. Il Mare di Cortez era un posto che doveva visitare

0919 Otaria Cortez

Bellissimi raggi mentre il sole tramonta e il gruppo di Henley ha Los Islotes tutto per sé (e i leoni marini, ovviamente).

Arrivo a La Paz, capitale della Bassa California Sur, lo stato messicano che si estende dal confine occidentale con gli Stati Uniti e lo stato più noto di California. Un tempo entrambe le California erano un'unica entità, ma nel 1848 furono divise in seguito alla guerra messicano-americana.

Come le capitali degli stati, La Paz è un luogo tranquillo, rappresentativo della Baja nel suo insieme. Le battute sul “Baja Way” sono una ricorrenza popolare. Il tuo idraulico è arrivato con un giorno di ritardo? Tempo di Baja. Stanno andando in bicicletta in autostrada? È il modo Baja. Ottieni l'immagine.

Faccio una passeggiata lungo il Malecon, la passeggiata fronte mare che si estende per tutta la città, e rendo omaggio alla statua in bronzo di Jacques Cousteau. La sua corporatura snella è raffigurata ad arte, ha un autorespiratore sulla schiena e uno sguardo infinito e deciso verso il mare.

La Paz è la base abituale per i subacquei in visita, ma le nostre guide, Cris e Pancha, hanno un asso nella manica: ci accamperemo nella riserva marina stessa.

Questo ha il duplice vantaggio di essere molto più vicini a tutti i siti e di permetterci di visitarli quando sono meno occupati. A parte l'apprensione iniziale alla prospettiva del campeggio, il piano mi ha completamente convinto.

Il nostro eterogeneo equipaggio si imbarca su un panga (come chiamano le barche) e siamo onorati del mare piatto, del sole e dei delfini mentre navighiamo per un'ora verso il campo.

La riserva marina si trova intorno all'isola di Espiritu Santo, un luogo disabitato dalla bellezza arida e desertica, con scogliere di terracotta che fiancheggiano acque azzurre. Ottobre e novembre sono i mesi migliori per una visita, perché il mare è più calmo e blu e con la migliore visibilità.

La posizione del campo, in una baia sull'Espiritu Santo, è spettacolare e ho la sensazione che sarà davvero un bel viaggio. L'alloggio è semplice, ma quando ti trovi in ​​una zona dalla bellezza naturale incontaminata, con immersioni di livello mondiale proprio accanto, non è qualcosa di cui preoccuparti.

Divoriamo il pranzo e ci dirigiamo verso la nostra prima immersione. Swanee è un piccolo monte corallino all'estremità meridionale della riserva marina, famoso per un gruppo di leoni marini che amano passare il tempo nelle vicinanze.

Li troviamo mentre prendono il sole in massa, con le pinne che sporgono dall'acqua mentre giacciono in superficie, apparentemente in coma.

Travolto dall’eccitazione, mi preparo in tempo record e scivolo in acqua.

Inizia il mio tentativo di avvicinarmi di soppiatto ai leoni marini, ma non sono così dormienti come sembrano. Proprio mentre mi avvicino molto, il maschio dominante si stacca dal branco, mi osserva, poi torna dalla sua famiglia, allontanandoli delicatamente.

Questo schema si ripete alcune volte prima che io decida di lasciarli fare la siesta e affrontare invece la barriera corallina vicina.

Apparso su DIVER settembre 2019

Nuotando indietro verso del tumulo incrostato di coralli, trovo il fondale ricoperto da un enorme banco di dentici. Il bassofondo ci avvolge mentre nuotiamo in mezzo a esso, e mi sforzo di cercare un modo per catturarne lo splendore in una fotografia.

Un hogfish messicano posa orgoglioso davanti alla scuola, come il capo della truppa alla testa di un'enorme parata di pesci.
Un hogfish messicano posa orgoglioso davanti alla scuola, come il capo della truppa alla testa di un'enorme parata di pesci.

Ancora alle prese con questo enigma, mi rendo conto che sembra che mi sia fatto un nuovo amico: un maiale messicano mi segue ovunque vada, i suoi occhi curiosi e il suo sorriso a trentadue denti sono un compagno costante. Anche lui è felice di mettersi in posa, attaccando il suo corpo colorato proprio sulla cupola mentre scatto.

Mi piace moltissimo il tempo trascorso insieme e ricordo meglio il momento attraverso l'immagine del hogfish che posa orgogliosamente davanti all'enorme banco di pesci, come il capo della truppa alla testa di un'enorme parata di pesci.

La scuola è più agitata adesso e presto capisco il perché. Un cormorano solitario piomba su di loro dalla superficie, cercando affamato il suo prossimo pasto.

Con un pizzico di senso di colpa, abbandono il pesce porco e inseguo l'uccello, strizzando gli occhi alla superficie mentre cerco di seguire i suoi movimenti.

In realtà i cormorani sono più adatti a nuotare che a volare, e una volta che l'uccello inizia la discesa, devo farlo io pinna a tutta velocità per avvicinarsi ad esso.

Mi nascondo nel banco di pesci, cercando di prevedere dove andrà dopo, e ottengo uno scatto a sorpresa mentre il cormorano irrompe nel branco. È allo stesso tempo esilarante e frustrante, e continuo a osservare questa strana danza tra il cormorano e la sua preda finché la mia riserva d'aria non richiede il ritorno in superficie.

È un inizio strepitoso e la giornata di immersioni non è ancora finita. Ritorneremo al campo per un pasto veloce, prima di tuffarci nelle acque color inchiostro della nostra baia per uno spettacolo notturno.

Un giocoso cucciolo di leone marino si mette in posa su un tavolo di corallo. A destra: i raggi della mobula arrivano dal buio mentre aspirano il plancton attratti dalle luci dei sub.
Un giocoso cucciolo di leone marino si mette in posa su un tavolo di corallo. A destra: i raggi della mobula arrivano dal buio mentre aspirano il plancton attratti dalle luci dei sub.

Un'unica, potente luce è appesa a una corda dalla superficie e presto una massa sfocata di plancton si raduna attorno ad essa.

Questo a sua volta attira rapidamente l'attenzione delle razze mobula che si nutrono e arrivano dall'oscurità in squadroni.

Le razze Mobula sono come mini mante e questi maestosi animali si lanciano in picchiata verso di noi mentre aspirano il plancton.

È una scena incredibile e, a solo un paio di centinaia di metri da dove poseremo la testa stasera, batte sicuramente Netflix in termini di intrattenimento serale.

Los Islotes è il luogo che attira davvero la folla e ci dirigiamo lì il giorno successivo. Ospita un'enorme colonia di leoni marini e il grande punto di forza è che possono essere trovati in acque calde e blu (beh, almeno per alcuni mesi all'anno).

Ci viene detto che i leoni marini sono generalmente giocosi, ma che dovremmo anche stare attenti ai segnali di allarme che ci indicano che stiamo invadendo troppo il loro territorio.

Saranno i maschi adulti, con i loro corpi scuri, le teste a bombetta e i favoriti bianchi, a mandare questo messaggio. Questi maschi dominanti sono i più scontrosi e rumorosi della colonia e rappresentano una presenza intimidatoria quando ti passano sott'acqua.

Il primo segnale d'allarme invieranno è probabile che abbaiano sott'acqua. Se lo ignori, il segnale successivo potrebbe essere nuotare vicino e fare bolle. Se ignori tutti questi avvertimenti, il passo successivo potrebbe essere un morso.

Alcune persone sono morte qui a causa dei morsi e della conseguente infezione. Prima che venissero implementate regole più severe, potevano esserci enormi orde di snorkelisti caotici, e mi è stato detto che questi incidenti sono avvenuti con turisti scarsamente controllati, che hanno commesso l'errore di arrampicarsi fuori dall'acqua e sugli scogli che i leoni marini chiamano casa. .

I leoni marini sono notoriamente divertenti, soprattutto i cuccioli, ma sono anche animali potenti e selvaggi. Allora ricordo di provare a leggere gli incontri mentre accadono, rispondendo ai loro comportamenti. Se vogliono giocare, puoi avvicinarti, ma se vogliono che torni indietro, ricorda che sei nel loro dominio.

La nostra guida menziona una piccola caverna dove i leoni marini amano passare il tempo, e io mi dirigo verso di essa sott'acqua. Enormi massi si sono riuniti qui per formare un arco e io resto in attesa di entrare in azione.

La prima ad apparire è una femmina adulta. Ha occhi grandi ed espressivi, lineamenti delicati e un mantello grigio platino. Lei mi guarda per un momento e, soddisfatta che non rappresenti una minaccia, si rannicchia in un angolo della caverna, con gli occhi chiusi.

Metto giù la macchina fotografica e mi godo il momento, in bilico a pochi centimetri dal suo viso. Apre gli occhi, ci guardiamo e sento che accetta la mia presenza mentre chiude di nuovo gli occhi.

In quel momento provo un sentimento quasi spirituale di connessione con il mare e la Natura.

Siamo interrotti dai suoi cuccioli, precipitandosi nella caverna da un'apertura in alto per allontanare la madre dal suo luogo di riposo.

All'improvviso la loro energia cambia l'umore dell'acqua e un altro cucciolo si tuffa per unirsi al divertimento. Corrono qua e là mentre la madre guarda e litigano per una piuma.

Tutto questo trambusto attira il padre e la sua figura imponente appare nella caverna. Indaga, ma mi sembra di aver guadagnato anche la sua approvazione.

Lui e la madre del leone marino si coccolano, unendo le teste e soffiando piccole bolle, un momento di tenerezza che deve essere qualcosa di simile a un bacio.

Sono restio ad attribuire le emozioni umane agli animali, ma con i leoni marini è difficile non farlo. Sono giocosi, affettuosi, territoriali, aggressivi e chiaramente molto intelligenti.

Dopo quasi un'ora con i leoni marini, il sito di immersione è abbastanza basso da permettermi ancora molta aria, quindi mi sposto su un passaggio sottomarino.

Los Islotes è più simile a tre o quattro siti di immersione, perché copre una vasta area e sono necessarie diverse visite per esplorare tutto ciò che ha da offrire. Oltre ai leoni marini, ospita una bellissima barriera corallina e, mentre accendo i flash, i colori dei coralli vibranti iniziano a brillare.

In alto, i raggi del sole colpiscono l'apertura del tunnel, creando uno spettacolo di luci elettriche. Un idolo moresco sbuca dalla barriera corallina e compare anche il mio vecchio preferito, un maiale messicano. I leoni marini corrono dentro e fuori dal tunnel, sfidandoti a catturarli nell'inquadratura della tua macchina fotografica. È un'esperienza assolutamente affascinante e Los Islotes deve essere una delle migliori immersioni al mondo.

Il fatto che il nostro campo abbia reso possibile la visita in orari insoliti e avere il posto tutto per noi è la ciliegina sulla torta.

Uno squalo balena crea un vortice d'acqua mentre divora plancton.
Uno squalo balena crea un vortice d'acqua mentre divora plancton.

Il resto della nostra permanenza sull'Espiritu Santo è stato un festival di leoni marini di giorno e di razze mobula di notte, ed è con il cuore pesante che alla fine dobbiamo partire.

La consolazione è sapere che avremo un appuntamento con il pesce più grande del mare sulla via del ritorno a La Paz.

Gli squali balena si radunano nella baia da ottobre a maggio mentre il plancton fiorisce e fornisce spuntini abbondanti. Si nutrono proprio in superficie, quindi abbiamo abbandonato l'attrezzatura subacquea e abbiamo preso i nostri boccagli.

Il plancton rende anche l'acqua verdastra, quindi la visibilità è ridotta. Tuttavia, questa è davvero un'esperienza. A solo mezz'ora dalla città, ed eccoci faccia a faccia con non uno ma molteplici giganti buoni.

La zona dove si riuniscono è stata dichiarata riserva marina e l'esperienza è strettamente regolamentata. Prendi un appuntamento e ottieni un posto di un'ora nella riserva marina.

Si tratta per lo più di squali balena giovani, mi è stato detto, ma a me sembrano abbastanza impressionanti. Il vortice d'acqua mentre trangugiano il plancton è affascinante.

Possono filtrare 600,000 litri d'acqua in un'ora, ottenendo in cambio un ritorno relativamente irrisorio di 2-3 kg di plancton!

Sono ipnotizzato dal loro disegno maculato e mi chiedo come l'evoluzione sia riuscita a creare qualcosa di così ornato.

Il tempo è scaduto e ci trascinano fuori dall'acqua, non proprio scalciando e urlando ma quasi. Il Mare di Cortez è stato all'altezza della sua inebriante reputazione e sono inebriato dai suoi tesori sottomarini come lo era una volta Jacques Cousteau.

FATTO

COME ARRIVARE> Aeromexico vola da Londra Heathrow a La Paz con uno scalo a Città del Messico (tempo di percorrenza 16 ore).

IMMERSIONI E ALLOGGIO> Cris e Pancha di Nomad Diving hanno organizzato e guidato l'intero viaggio, nomaddiving.com

0919 Scheda informativa di CortezQUANDO ANDIAMO> L'alta stagione va da metà settembre a metà dicembre, con ottobre e novembre particolarmente popolari poiché coincidono con la migliore visibilità e l'acqua più calda (26°C).

I SOLDI>Peso messicano.

SALUTE> La camera iperbarica più vicina è a La Paz.

PREZZI> Voli di andata e ritorno dal Regno Unito da circa £ 700. Le immersioni e l'alloggio per un viaggio di quattro notti costano US $ 1500.

Informazioni sui VISITATORI> www.visitmexico.com

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x