Immersioni subacquee nell'estremo nord: tutt'altro che morti

Un sub esplora gli incantevoli giardini di corallo duro di Raine Island.
Un sub esplora gli incantevoli giardini di corallo duro di Raine Island.

Tuffatore australiano NIGEL MARSH has been exploring the Great Barrier Reef for 40 years – and he won’t take those apocalyptic reports lying down

ALZANDO IL MURO, sono entrato nelle acque basse per trovare estesi e spettacolari giardini di corallo. Tutto intorno a me, a perdita d'occhio, c'erano coralli duri belli e sani: corna di cervo, placche, cervelli e molte altre varietà.

Adding to this underwater garden of paradise were countless reef-fish, schools of fusiliers and a lingering whitetip reef shark. For the next half-hour I explored this coral jungle, marvelling at the intricate and diverse coral structures.

From this description, you might think I was exploring a remote part of Indonesia or Papua New Guinea, but I was diving the Far North section of the Great Barrier Reef, an area that is reported to be dead from coral-bleaching if you believe everything you read.

I first visited the Great Barrier Reef in 1978, and have since dived this natural wonder of the world many times.

In questo periodo di tempo la GBR ha vissuto cinque importanti eventi di sbiancamento dei coralli, gli ultimi due durante le due estati precedenti nell’emisfero meridionale.

While the great majority of the reef south of Cairns was largely unaffected by the coral bleaching, the Far North section was reported to be severely hit by both events. This area, also known as the Far Northern Reefs and north of the popular Ribbon Reefs, is remote and visited by charter-boats only between October and December, when the weather is calm.

Dopo il primo evento di sbiancamento dei coralli nel 2016, da questa regione sono arrivate notizie molto contrastanti. Gli scienziati riferivano che un quarto dei coralli erano morti, mentre gli operatori subacquei hanno trovato poche prove di coralli morti sulle barriere coralline che hanno visitato.

Dato che l’Estremo Nord è la parte più ricca della GBR, e una delle mie preferite, ero ansioso di vedere di persona la reale portata dello sbiancamento, soprattutto dopo che il secondo evento ha colpito la regione.

Lo scorso ottobre mi sono unito a Spirit of Freedom in una spedizione di una settimana.

ARRIVO A CAIRNS

Per prima cosa volevo dare un'occhiata alle barriere coralline locali. Con il mio vecchio amico Stuart Ireland, locale di Cairns, ho fatto una gita di un giorno con Down Under Dive sulla sua favolosa barca per immersioni Evolution.

Le immersioni al largo di Cairns sono sminuite da molti subacquei, che spesso non si sono mai immersi lì ma le considerano immersioni su camion bestiame e presumono che troppi subacquei abbiano rovinato le barriere coralline.

Le barche giornaliere sono grandi e possono ospitare più di 100 persone, ma la maggior parte sono snorkelisti o persone che fanno un'immersione introduttiva, e in media solo una dozzina di subacquei qualificati saranno in acqua. In passato ho scoperto che le barriere coralline mostrano pochi danni da parte dei subacquei in visita, poiché gli equipaggi applicano rigorosamente la loro politica di non contatto.

Gorgonie e coralli frusta sono comuni nelle acque più profonde dell'estremo nord.
Gorgonie e coralli frusta sono comuni nelle acque più profonde dell'estremo nord.

We headed to Saxon and Hastings reefs, both on the outer reef. The weather wasn’t the best after several days of large seas and stormy conditions, but we still enjoyed 10-15m visibility.

We did three dives at two sites and saw mainly healthy hard corals. There were a few dead ones, but no more than usual on a typical reef in this area.

Più tardi Stuart, un biologo marino che si immerge regolarmente nelle barriere coralline al largo di Cairns, mi disse che lo sbiancamento era peggiore nelle barriere coralline interne e che la maggior parte dei coralli si riprese rapidamente.

Ha aggiunto che una nuova crescita era evidente su molte delle barriere coralline più colpite.

A sostegno delle sue osservazioni c’era un recente rapporto dell’Australian Institute of Marine Science, che ha scoperto che le barriere coralline tra Cairns e Townsville si erano riprese più rapidamente del previsto e mostravano segni di intenzione di riprodursi, due o tre anni prima di quanto avevano mostrato studi precedenti. dopo lo sbiancamento dei coralli.

Stuart e io ci siamo poi diretti all'aeroporto di Cairns per volare a Lockhart River per incontrare Spirit of Freedom. Questo volo charter fa parte del viaggio e ci ha portato per 370 miglia nel cuore dell'estremo nord.

Dopo un trasferimento in autobus e tender, ci siamo sistemati nella nostra confortevole cabina con bagno privato sulla lussuosa crociera da 37 metri.

La maggior parte dei nostri compagni di viaggio provenivano dall'Australia, ma c'erano anche americani, canadesi e alcuni europei espatriati. Per la maggior parte si è trattato del primo viaggio in questa regione e per alcuni della prima volta sulla GBR.

Overnight we headed north, arriving at Southern Small Detached Reef in the morning. This isolated reef rises from deep water and we moored at a site I had dived before, Auriga Bay.

I was eager to see the state of the hard corals, as this site used to have pretty coral gardens on a sloping reef.

Descending the wall we saw lovely gorgonians, soft corals and pelagic fish, and once in the coral gardens I was happy to see that most of the hard coral looked healthy, though I was sad to see a wide patch that used to contain staghorn coral in ruins.

La causa non è lo sbiancamento ma i danni causati dai cicloni che si verificano ogni anno in questa parte dell'Australia.

Northern Small Detached Reef, our next port of call, was a brilliant dive. There was not a lot of hard coral to be seen, because this reef plummets from the surface straight to deep water, but we explored ledges and overhangs, and saw walls covered in gorgonians, soft corals and whip corals. We also had our first shark encounters, getting buzzed by a grey reef shark and a silvertip shark.

We ended the day at another site I had dived before, Black Rock at Mantis Reef. Skipper Tony Hazell informed me that the boat hadn’t visited this site in two years, because the last time little had been happening.

Well, it was going off today, with schools of barracuda, trevally, snapper and surgeonfish. There were also lots of sharks – grey reef, whitetip reef and a few silvertips. Visibility wasn’t the best, so fotografia era limitato, ma abbiamo esplorato la parete inclinata per vedere adorabili coralli, labridi Maori, trote coralline e persino una stella marina granulata in deposizione delle uova.


IL GIORNO SUCCESSIVO ci siamo immersi in un sito nuovo per me, un affioramento corallino vicino allo Stead Passage chiamato Well Worth It. Bagnati dal tipo di forte corrente tipica della zona, abbiamo esplorato una serie di grotte e sporgenze colorate da squisiti coralli molli e gorgonie in acque più profonde.

Here we were surrounded by schools of rainbow runners, barracuda, fusiliers, snapper, surgeonfish and trevally. We also saw grey reef sharks, mackerel, gropers and a huge dogtooth tuna.

From the deeper parts of the reef we headed into the shallows to find the acres of wonderful hard corals mentioned in the introduction.

Questa immersione è stata così bella che l'abbiamo fatta di nuovo e un gruppo fortunato ha avuto un incontro ravvicinato con un piccolo squalo balena.

Con gran parte dell'estremo nord inesplorato, abbiamo fatto anche alcune immersioni esplorative, iniziando da una parete vicino ai Five Reefs che abbiamo soprannominato Stella.

Le immersioni esplorative sono sempre un rischio, ma in questa zona è difficile trovare un disastro. Questo sito ancora una volta aveva dei bellissimi coralli duri nelle acque basse e grandi gorgonie nelle acque più profonde. Aveva anche molte sporgenze e grotte, dove ho trovato la migliore collezione di coralli di pizzo rosa che abbia mai visto, oltre a un grande squalo nutrice fulvo.

NEI PROSSIMI GIORNI we explored Wood Reef, Great Detached Reef and Three Reefs, and all had healthy hard corals. A report from the ARC-CRS that 26% of the corals in this area were dead was plainly not accurate on the sites we dived, as I was only seeing 5% dead coral at most.

Tuttavia, questo rapporto si basava su un'indagine subacquea di soli 83 reef.

A highlight was the Pinnacle and Deep Pinnacle at Great Detached Reef. Both these pinnacles rise from deep water and are coated with beautiful soft corals, whip corals, sponges and gorgonians.

Anche se popolato da una buona varietà di pesci e squali, la macro vita è stata per me la grande attrazione, con nudibranchi, vermi piatti, pesci pagliaccio, pesci falco, scorfani foglia e molte altre specie.

Uno squalo spallina riposa in una grotta nella Great Detached Reef.
Uno squalo spallina riposa in una grotta nella Great Detached Reef.

The Pinnacle was also a brilliant night-dive, featuring octopuses, lionfish, a hunting cone-shell and numerous sea-slugs. The richness of these pinnacles is more reminiscent of sites in PNG than other parts of the reef.

Dopo il pranzo del quinto giorno ci siamo diretti verso una delle principali attrazioni di questa zona, Raine Island. Questo remoto isolotto corallino è il sito di nidificazione delle tartarughe verdi più grande e importante del pianeta e non è un brutto posto dove immergersi.

Since my last visit, much of the adjacent reef had been designated off-limits, so we could dive only the exposed eastern end of the reef.

In due fantastiche immersioni in corrente abbiamo visto dozzine di tartarughe. molti sono molto timidi perché vedono raramente un subacqueo. Abbiamo anche incontrato una coppia in accoppiamento che sfortunatamente si è staccata non appena hanno visto un gruppo di sub che li fissava.

The turtles were wonderful, but it was great to see the hard corals looking very healthy. Pounded by ocean swells, these were mostly short, squat and densely packed. In the many caves and ledges  we encountered reef sharks, pelagic fish, an ornate wobbegong and several small epaulette sharks.

Overnight, we voyaged to the southern section of the Far North to spend a day diving Creech, Joan and Wilson reefs, and once again we saw mainly healthy hard corals, and only a limited number of dead corals. The exploratory dive at Joan Reef was eye-popping, with the greatest collection of plate corals I have ever seen, some more than 3m wide.

Ora chiamato Plates On Parade, questo sito ospitava anche vasti banchi di pesci e probabilmente diventerà un appuntamento fisso nei futuri viaggi in questa zona.

PER I NOSTRI ULTIMI GIORNI immergendoci ci siamo diretti a sud durante la notte per immergerci nel Ribbon Reefs. Parti di questa popolare destinazione per crociere subacquee sono state colpite dallo sbiancamento dei coralli, soprattutto intorno a Lizard Island, ma i coralli in quest'area hanno subito più devastazioni a causa di diversi cicloni negli ultimi anni.

Come ha spiegato Tony, se un sito di immersione viene danneggiato dal ciclone, viene lasciato lì per un paio d'anni per dargli il tempo di rigenerarsi. Spirit of Freedom trova anche nuovi siti, come Google Gardens.

Exploring these lovely hard-coral gardens makes you wonder how some sites are spared cyclone damage and others nearby are destroyed. Exploring a network of canyons, we marvelled at the delicate hard corals and admired the numerous reef fish.

Google Gardens è anche un buon posto per vedere le seppie, e tutti ne hanno viste alcune tranne me e Stuart, poiché eravamo diretti nella direzione sbagliata.

LA NOSTRA IMMERSIONE FINALE era in uno dei miei siti GBR preferiti, Steve's Bommie. Sono passati sei anni dalla mia ultima visita e Tony mi ha avvertito che la situazione era cambiata, subendo un doppio colpo a causa dei danni del ciclone e dello sbiancamento dei coralli.

Era uno spettacolo triste, i bellissimi coralli molli scomparsi e gran parte dei coralli duri morti, ma il bommie ospitava ancora un'impressionante varietà di pesci e specie di invertebrati, tra cui banchi di carangidi, dentici e pesci capra.

Abbiamo visto anche nudibranchi, scorfani foglia, pesci ago, pesci palla, pesci scatola, canocchie, nudibranchi e numerosi pesci pietra.

Gli altri subacquei pensavano che fosse incredibile, ma era solo l'ombra di ciò che era prima. Tuttavia, l’equipaggio ha affermato che stava già mostrando segni di ripresa.

Quella sera ci siamo goduti un fantastico barbecue sotto le stelle (il cibo su Spirit of Freedom è sempre sensazionale) prima di tornare a Cairns.

My fellow-passengers, especially the ones from overseas, couldn’t believe how healthy and lovely this section of the Great Barrier Reef was, some saying that they had come only because they thought it was their last chance to see the reef before it died.

The obituary for the Great Barrier Reef might already have been written, but this natural wonder of the world is far from dead, and the Far North is alive and well.

Lo sbiancamento dei coralli si verifica quando il corallo è stressato e perde i dinoflagellati simbiotici che vivono all'interno del tessuto del corallo duro. Questa alga fornisce energia al corallo e, una volta persa, lo lascia bianco.

Vari fattori possono causare la perdita di queste alghe, compreso l’afflusso di acqua dolce, ma il fattore più comune è l’aumento della temperatura dell’acqua. Fortunatamente il corallo può riprendersi se la temperatura dell’acqua non rimane troppo alta per troppo tempo.

In recent coral-bleaching events on the GBR, coral mortality varied from 1% on the South section to 67% on the North section, according to the ARC Centre of Excellence Coral Reef Studies.

The GBR is not the only coral reef to suffer from coral-bleaching over the past few decades, and many around the world are in far worse shape.

Nel Nord la situazione era molto peggiore, con una mortalità del 67% nella sezione Nord e del 26% nell'estremo Nord.

Ma i rapporti in acqua degli operatori subacquei indicano che lo sbiancamento si è verificato principalmente sulle barriere coralline costiere, quelle che sono state colpite per decenni da problemi di qualità dell’acqua a causa del deflusso agricolo.

Water quality has been a major problema affecting the health of the reef for a long time, as the coastline adjacent to the reef has been developed for agriculture, tourism, industry and residential housing. This has seen the destruction of forests and mangroves and an influx of soil and chemicals into rivers.

The health of the reef has also been affected by outbreaks of crown-of-thorns starfish and regular cyclone damage. And with climate change, things can only get worse.

Il governo australiano deve fare di più per proteggere il futuro della GBR, garantendo che la qualità dell’acqua venga migliorata, che non vengano approvate nuove miniere di carbone e che vengano istituite più pattuglie per fermare la pesca illegale.

The Great Barrier Reef is on the road to recovery from the recent coral-bleaching events, but who can say what the future holds?

The Big Picture

The Great Barrier Reef is more than 1400 miles long and comprises more than 3000 individual reefs. Water temperatures across the reef can vary up to 5°C.

Recent coral-bleaching events have mainly affected reefs in the north, with the southern half of the reef (south of Port Douglas and where the great majority of reef-tourism is based) showing either little evidence or little effect from the bleaching.

Ciò è stato supportato da un rapporto dell’ARC-CRS che ha mostrato solo l’1% di mortalità dei coralli nella sezione meridionale e il 6% in quella centrale.

FATTO

COME ARRIVARE: Cairns è regolarmente servita da voli nazionali in Australia su Qantas Jetstar e Virgin Australia, e da voli internazionali provenienti da molti paesi. Il visto deve essere ottenuto prima della partenza.

IMMERSIONI E ALLOGGIO: Spirito di libertà è una delle poche barche charter che visitano l'estremo nord e generalmente offrono diverse gite di 7 giorni ogni anno.

QUANDO ANDIAMO: L'estremo nord è visitato dalle crociere subacquee solo in ottobre, novembre e dicembre, quando la temperatura dell'acqua è di 26-28°C. La visibilità è generalmente di 15-30 m.

I SOLDI: dollaro australiano

PREZZI: Paghi da $ 5045 a persona (a seconda della cabina) per sette notti su Spirit of Freedom, con 24-26 immersioni, pasti, vino e birra, trasferimenti e tasse per il parco marino.

Informazioni sui VISITATORI: Sito web del Queens Land - Viaggio in Australia Sito web

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x