Le doppie scoperte della sub Tamara onorano i nativi americani

Le doppie scoperte di Tamara
Recupero della piroga di 3,000 anni il 22 settembre (WHS)

L'archeologa marina Tamara Thomsen non stava lavorando ma si stava godendo un'immersione subacquea ricreativa lo scorso novembre quando si è imbattuta nei resti di una piroga. Si è scoperto che aveva 1,200 anni.

Leggi anche: Rimorchiatore satellitare scoperto a 90 metri nel Lago Superiore

"Non l'ho mai vista sott'acqua [prima] e non credo che la rivedrò mai più nella mia carriera", ha detto alla stampa - ma sei mesi dopo ha trovato un'altra canoa, e questa risaliva a 3,000 anni fa. . Era di gran lunga il più antico mai trovato nella regione dei Grandi Laghi del Nord America.

Quell'antica imbarcazione è stata appena recuperata dal lago Mendota del Wisconsin da una squadra di sub, testimoniata dai discendenti dei nativi americani che un tempo l'avrebbero regatata. Ricavate da querce bianche, entrambe le canoe erano state conservate per secoli nei sedimenti del lago, anche se la recente esposizione parziale le aveva lasciate in condizioni fragili. 

2022 WHS Mendota Canoa 2 129
Tamara Thomsen – non una ma due canoe ritrovate (WHS)

Thomsen lavora per Società storica del Wisconsin (WHS) e ha fatto le sue scoperte epocali nel più grande dei quattro laghi della capitale dello stato, Madison. Entrambe le canoe si trovano su un ripido pendio ad una profondità di circa 8 metri. 

The first, which at first sight she assumed had been built in the 1950s, turned out to contain oval stones now thought to have been net-sinkers used for fishing. After a timber sample had been carbon-dated to around 800 AD, the canoe was raised for conservation. 

Il secondo ritrovamento questo maggio è avvenuto nuovamente per caso, mentre Thomsen stava insegnando un corso di immersioni vicino al luogo in cui aveva fatto la sua prima scoperta. Gli archeologi della WHS rimasero così stupiti quando i risultati dei test del carbonio sui legni della seconda canoa la datarono intorno al 1000 a.C. che per esserne certi hanno ripetuto il test tre volte. 

Il ritrovamento della canoa di Tamara
La seconda canoa scavata sul fondale del lago (WHS)

Found without fishing gear, the older canoe dates from the Late Archaic period when Native Americans were hunter-gatherers wandering in groups of up to 60. Although the archaeologists knew that they would have had the tools needed to carve a canoe from a tree trunk, the find provided the first physical proof – and its assured design suggested that, even 3,000 years ago, such vessels were nothing new.

Il proprietario della canoa sarebbe stato un antenato della Nazione Ho-Chunk (Popolo dalla Voce Grossa) che ancora abita la regione. "Il recupero di questa canoa costruita dai nostri antenati fornisce un'ulteriore prova fisica che i nativi hanno occupato Teejop (Quattro Laghi) per millenni, che le nostre terre ancestrali sono qui e che avevamo una società sviluppata di trasporti, scambi e commercio", ha affermato Ho- Il presidente del gruppo Marlon WhiteEagle. 

Il ritrovamento della canoa di Tamara
L'ufficiale di conservazione storica tribale della Ho-Chunk Nation Bill Quackenbush lavora con suo figlio Lucas per aiutare a pulire la canoa di 3,000 anni (WHS)

“Ogni persona che ha raccolto e costruito questo caašgegu (quercia bianca) in una canoa ci mettono dentro un pezzo di sé stessi. Preservando questa canoa, onoriamo coloro che sono venuti prima di noi. Apprezziamo la nostra partnership con la Wisconsin Historical Society, che lavora insieme per preservare parte non solo della storia dei nostri antenati, ma anche della storia del nostro Stato”.

Alzare la canoa 2

Ho-Chunk Nation and Bad River Tribe representatives stood by on 22 September as a WHS dive-team worked in extremely low visibility, often by touch alone, to raise the canoe, which measured 4.4m but was broken into several pieces. A plastic stretcher and tarpaulin were slid beneath it so that it could be raised using lifting borse and towed ashore.

2022 WHS Mendota Canoa 2 061 copia
I subacquei tengono ferma la canoa sulla zattera durante il traino a riva (WHS)

Both canoes are now undergoing a two-year period of conservation in a tank until they are deemed  sturdy enough to be reassembled.

Gli archeologi ritengono che fosse consuetudine dei proprietari affondare le loro canoe in acque poco profonde per preservarle durante gli inverni, e che avrebbero potuto perderle se gravi inondazioni le avessero lasciate in acque più profonde. 

Il ritrovamento della canoa di Tamara
Gli archeologi James Skibo e Tamara Thomsen sbattono i pugni dopo aver sollevato con successo la canoa (WHS)

"Trovare un'altra canoa storicamente significativa nel Lago Mendota è davvero incredibile e apre preziose opportunità di ricerca e formazione per esplorare i cambiamenti tecnologici, culturali e stilistici avvenuti nella progettazione delle canoe da piroga nel corso di 3,000 anni", ha commentato l'archeologo statale del WHS, il dottor James Skibo, e lui suggerì che fossero ora necessari ulteriori scavi.

"Poiché si trovava a meno di 100 metri dal punto in cui è stata ritrovata la prima canoa, in fondo a un dislivello nel fondale del lago, la scoperta ci ha spinto a ricercare i livelli fluttuanti dell'acqua e le antiche coste per esplorare la possibilità che le canoe fossero vicine quelli che ora sono i siti dei villaggi sommersi”, ha detto.

Anche su Divernet: La mascella del subacqueo trova una svolta archeologica scatenata

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x