UNA STORIA DI DUE SITI MUCK

archivio – Estremo OrienteUN RACCONTO DI DUE SITI MUCK

Proprio quando pensava di aver visto tutto, il sommozzatore di lunga data NIGEL MARSH si immerge in due siti straordinari nelle Filippine

Mi sono appassionato alle immersioni nel fango più di 30 anni fa, molto prima che la parola diventasse di uso comune tra i subacquei. Le mie avventure di immersione nel fango mi hanno portato in tutta la regione dell'Indo-Pacifico per esplorare un'ampia varietà di habitat sia nelle acque tropicali che in quelle temperate e mi hanno permesso di vedere alcune incredibili creature del fango.
Mi sono innamorato delle Filippine durante il mio primo viaggio in quest'isola-nazione dieci anni fa, e ci sono stato quattro volte. Di solito io e mia moglie Helen puntiamo a scendere in una nuova area del paese, ma nel nostro viaggio più recente abbiamo deciso di esplorare una destinazione che era nuova per noi, e anche di tornare a una vecchia preferita.
La nuova destinazione era Dumaguete, la vecchia Sogod Bay. Entrambi hanno meravigliose barriere coralline ma, cosa più importante per me, alcune fantastiche immersioni nel fango.
Negli ultimi due anni ho lavorato su una guida alle immersioni nel fango, e questo viaggio doveva essere l'ultima avventura nel fango prima di finire. stampare.
Avevo grandi speranze di esplorare alcuni siti fantastici e di vedere anche alcune creature che non avevo mai visto prima.

Città dei cefalopodi
Dumaguete si trova all'estremità meridionale di Negros e negli ultimi anni è diventata una delle destinazioni subacquee più popolari del paese. Per la nostra settimana abbiamo soggiornato al Liquid Dumaguete, uno dei resort più nuovi della zona e un PADI 5* IDC Dive Resort.
Durante i primi giorni ci siamo goduti le immersioni ad Apo, esplorando le incantevoli barriere coralline attorno a quest'isola al largo e vedendo abbondanti pesci, tartarughe e numerosi serpenti marini.
Abbiamo anche visitato alcuni dei fantastici siti di letame locali lungo la costa vicino alla città di Dauin, che ospita un'eccellente gamma di creature, in particolare pesci rana.
Dumaguete ha la reputazione di capitale mondiale del pesce rana e non siamo rimasti delusi dai numeri e dalla varietà che abbiamo visto. Tuttavia, era novembre e l'equipaggio di immersioni di Liquid Dumaguete ci ha detto che il numero di pesci rana era maggiore tra marzo e maggio.
Potremmo aver sbagliato l'orario della stagione dei pesci rana, anche se ne abbiamo visti molti, ma secondo lo staff eravamo arrivati ​​al momento perfetto per visitare uno dei loro migliori siti di letame, Bonnet's Corner.
Non avevo sentito parlare di questo posto durante le mie ricerche sul libro, e mi chiedevo come fosse sfuggito alla mia attenzione (poi ho saputo che si chiama anche Punta, un sito di cui avevo sentito parlare). Il personale ha insistito sul fatto che il sito “stava andando via, con seppie e polipo ovunque". Con il nostro grande amore per i cefalopodi, siamo stati facilmente venduti.
Il terzo giorno abbiamo avuto la possibilità di immergerci a Bonnet's Corner. Le nostre guide Rocky e Carlo ci hanno informato che il sito era fondamentalmente un pendio sabbioso che ne conteneva molti polipo e seppie.
Carlo aggiunse che c’erano tante seppie sgargianti “sembrano scarafaggi”. Un vero vanto, abbiamo pensato.

ARRIVO AL SITO in una tradizionale barca da immersione Bangka, ci siamo attrezzati ma senza aspettative altissime. Lo sapevamo polipo gli incontri nei siti di letame di giorno potrebbero essere molto incostanti e molto più affidabili di notte. Ma saltando in acqua abbiamo trovato un'ottima visibilità di almeno 20 metri e un pendio sabbioso e pietroso perfetto per le creature del letame, in particolare i polpi.
Avevamo appena raggiunto il fondo quando Rocky ha aperto la vasca e davanti a lui c'era un magnifico animale meraviglioso.
Siamo rimasti sbalorditi. Eravamo a soli 8 metri d'acqua e a meno di un minuto dall'inizio dell'immersione.
Abbiamo trascorso diversi minuti a fotografare questo incredibile cefalopode mentre camminava lentamente sul fondo, poi si è spostato e ha trovato rapidamente tipiche creature del letame come gamberetti mantide, granchi scatola, pesci rasoio, palombari, anguille e un minuscolo pesce rana dipinto.
Altri tocchi da parte di Rocky e abbiamo nuotato fino a vedere un altro polpo, una specie rara che non ci aspettavamo: un Mototi.
Imparentato con il polpo dagli anelli blu, il polpo Mototi è estremamente raro. In precedenza ne avevamo visto solo uno su dozzine di viaggi subacquei nel sud-est asiatico.
Pensando che questa creatura sfuggente sarebbe rapidamente scomparsa tra le rocce, abbiamo scattato all'impazzata le immagini.
Tuttavia, questo coraggioso polpo si è seduto in cima alla sua tana rocciosa e ha osservato con calma noi e il mondo che passava.
Proprio accanto al Mototi c'era una deliziosa anguilla serpente di Napoleone, e oltre questa c'erano diversi pesci leone nani e una specie di verme di fuoco che non avevamo mai visto prima. Ma adesso i cefalopodi stavano arrivando numerosi e veloci. Rocky ha indicato una piccola seppia tozza e spinata, poi un polipo al cocco - e poi non potevamo crederci quando abbiamo visto altri due polpi Mototi!
Si trattava di una coppia maschio e femmina, con il maschio che mostrava una gamma di modelli di colori mentre si avvicinava lentamente alla femmina. Forse un preludio all'accoppiamento, li abbiamo osservati per diversi minuti, ma non è successo più nulla.
Esplorando ulteriormente questo fantastico sito, e andando a una profondità non superiore a 20 metri, abbiamo visto vespe cacatua, granchi eremiti, pesci mucca, nudibranchi, seppie giovanili, un altro Mototi e, infine, una coppia di seppie sgargianti. Dopo 75 minuti magici e diverse centinaia di immagini, era ora di partire.
Bonnet's Corner aveva superato tutte le nostre aspettative e non vedevamo l'ora di tornarci. E siamo ritornati, immergendoci nel sito altre tre volte, e ogni immersione è stata altrettanto buona.
Il Mototi e il polpo al cocco erano presenti ad ogni immersione, ma abbiamo visto anche un numero maggiore di polpi dagli anelli blu.
Tuttavia, una scoperta speciale durante la seconda immersione è stata un raro polpo ricco di alghe, una specie che non avevamo mai visto prima e che desideravo ardentemente per il libro del letame.
Questa specie si è rivelata non così rara a Bonnet's Corner, poiché ne abbiamo viste molte altre nelle immersioni successive.

LE SEPPIE FIAMBEGGIANTI Erano presenti anche ad ogni immersione, non così comuni come gli scarafaggi, ma generalmente ne vedevamo da due a quattro durante un'immersione.
Abbiamo avuto un incontro memorabile con una coppia maschio e femmina, il maschio ballava attorno alla femmina che voleva accoppiarsi.
Fu una bella esibizione, ma proprio mentre lui si metteva in fila per agganciare i tentacoli, lei lo respinse. Tutto quel lavoro per niente! Un secondo maschio si unì poi alle buffonate, cosa che andò bene per la femmina mentre iniziava a nutrirsi, mentre il primo maschio era impegnato a cercare di bloccare le avanzate dell'intruso.
Il personale delle immersioni ci ha poi detto di aver visto anche polpi mimi e a braccio lungo a Bonnet’s Corner, ma ha avvertito che l’esplosione di cefalopodi avviene solo tra ottobre e dicembre. Dopo aver osservato il comportamento di accoppiamento di diversi cefalopodi e aver visto anche le vistose uova di seppia, dobbiamo supporre che i polpi e le seppie si riuniscano in questo sito, in questo periodo dell'anno, per accoppiarsi.
Dopo una settimana meravigliosa a Dumaguete e quattro immersioni magiche ammirando la straordinaria collezione di cefalopodi a Bonnet's Corner, era tempo di spostarsi a Sogod Bay.

Abbagliante dopo il tramonto
Situata all'estremità meridionale di Leyte, Sogod Bay è una destinazione delle Filippine che non vede orde di subacquei.
Nella zona, vicino alla città di Padre Burgos, si trovano solo una manciata di resort per immersioni, incluso il delizioso Sogod Bay Scuba Resort.
Situato proprio sulla spiaggia, ha una delle migliori barriere coralline che abbia mai visto. L'abbiamo visitata per la prima volta nel 2007 e ci eravamo ripromessi di ritornarci, dato che la zona è ricca di grandi barriere coralline, letame meraviglioso e squali balena.
Questi ultimi si vedono a Sogod Bay da novembre a maggio, l'area con la più grande popolazione di questi giganti buoni del paese. Li avevamo visti durante la nostra ultima visita ma, pur sperando sempre in una visita a sorpresa, non avevamo programmato spedizioni dedicate agli squali balena in questo viaggio.
Eravamo più interessati a immergerci in diversi nuovi siti che erano stati scoperti dalla nostra ultima visita e volevamo anche tornare in un sito di letame indimenticabile.
Durante i primi giorni ci siamo immersi in molti reef colorati, vedendo numerosi pesci e tartarughe. Molte delle barriere coralline di Sogod Bay sono riserve marine, quindi hanno una buona popolazione di pesci di barriera e pelagici.
Abbiamo anche esplorato un sito di letame chiamato Little Lembeh, scoperto dalla nostra ultima visita e sede di una meravigliosa varietà di creature, in particolare gamberetti Coleman.
Ma stavamo contando fino a lunedì sera per il sito di immersione più famoso di Sogod Bay, il molo di Padre Burgos.
Questo piccolo molo non è un granché da vedere, soprattutto perché l'acqua intorno è spesso piena di spazzatura. Non puoi immergerti in questo molo durante il giorno a causa del traffico di barche e delle restrizioni comunali, ed è aperto solo per immersioni notturne il lunedì, mercoledì e venerdì.
Durante la nostra precedente visita ci siamo immersi in questo molo solo una volta, ma è stata una delle migliori immersioni notturne che abbiamo mai sperimentato. Speravamo che fosse bello come lo ricordavamo, ma in un decennio molte cose possono cambiare.
Siamo arrivati ​​nel retro del camion a pianale del Sogod Bay Scuba Resort. Le condizioni non erano allettanti per un'immersione dalla riva, con venti a terra che creavano onde e acqua torbida nelle acque basse. Ma sapendo cosa ci aspettava sotto il molo, ci siamo attrezzati.
Dopo aver arrampicato lungo i gradini scivolosi, abbiamo guadato le acque basse, spingendo di tanto in tanto la spazzatura. Fortunatamente, una volta in 2 metri d'acqua la visibilità è scesa a 15 metri ed è arrivato il momento di scendere.
Dave, la nostra guida, ci condusse rapidamente sotto il molo e in pochi secondi ci indicò un bellissimo pesce rana lentigginoso bianco seduto su un pilone. Uno dei membri più rari della famiglia dei pesci rana, questa specie viene solitamente vista solo di notte, quindi è stato un ottimo inizio.
Siamo scesi sul fondo per trovare una murena dalla fascia scura, un'altra specie rara che non avevamo mai visto prima. Le creature iniziarono quindi ad arrivare rapidamente. Sul fondo, tra i detriti, abbiamo rinvenuto stelle marine, stelle fragili, granchi decoratori, pesci leone, granchi corallini, platelminti, gamberetti e numerose conchiglie.

APPollaiato su ogni sperone erano grandi stelle-cestino, con le braccia spalancate per catturare le particelle di cibo. Ce n'erano così tanti che ho dovuto fare uno sforzo cosciente per non imbattermi in uno mentre ero assorto a scattare foto.
Dave ha poi segnalato diversi cavallucci marini comuni e coda di tigre aggrappati ai detriti sul fondo, e anche le gorgonie che spuntavano dai piloni. Prima che avessi il tempo di prenderne una foto dei cavallucci marini, un krait di mare fasciato aveva nuotato tra noi.
Mentre ci spostavamo da un pilone all'altro era difficile sapere da che parte puntare la telecamera: verso i coralli colorati, gli echinodermi, i crostacei, i pesci o i molluschi. È un peccato che non sia possibile immergersi in questo sito di giorno, perché le gorgonie, le spugne e i coralli molli che ricoprono i tralicci sono eccezionali.
Dopo 30 minuti sotto il molo, che è lungo solo 50 metri e profondo 8 metri, abbiamo rivolto la nostra attenzione alla sabbia attorno a questa struttura. Non ci è voluto molto per trovare canocchie, penne di mare, anemoni tubo, falene marine di Pegaso, pesci vespa cacatua, seppie, nudibranchi, granchi e altro ancora. Ma i punti salienti di questa zona erano le anguille-serpente e gli osservatori delle stelle.
L'ultima volta che ci siamo immersi in questo sito ci erano stati promessi entrambi ma non ne abbiamo visto nessuno. Questa volta abbiamo avuto una sorpresa. Dave indicò il primo osservatore delle stelle e alla fine dell'immersione ne avevamo individuati altri quattro.
Ma ancora più impressionanti erano le anguille-serpente-coccodrillo. Nella maggior parte delle destinazioni per le immersioni nel fango sei fortunato a trovare uno di questi impressionanti anguille serpente in una settimana di immersioni, ma al molo di Padre Burgos ne abbiamo visti cinque, di cui tre delle spettacolari specie di colore rosso.
Dopo un'ora intorno al molo era ora di uscire, ma questo può essere un processo lento poiché ti imbatti continuamente in un'altra creatura che devi solo osservare e fotografare. Quando finalmente siamo usciti dall’acqua, non riuscivamo a smettere di parlare. Il molo era bello, se non migliore, come lo ricordavamo.

DUE NOTTI DOPO SIAMO TORNATI, e questa volta il molo era ancora meglio. Abbiamo dovuto condividerlo con un gruppo di una crociera in visita, ma con così tanto da vedere che non aveva importanza.
Ancora una volta abbiamo visto un sacco di astronomi, cavallucci marini e anguille serpente, ma anche pesci ago, seppie, polpi e un gamberetto di Paperino.
Al pesce rana lentigginoso bianco si sono uniti tre amici lentigginosi, di colore verde, marrone e crema. Abbiamo anche trovato tre pesci rana giganti che si erano spostati dall'ultima immersione e ne abbiamo visto uno che lanciava la sua esca e risucchiava persino un pesce cardinale.
Sembrava che ci fossero anche più conchiglie in giro a nutrirsi, con molti cipree, stromb, elmi, coni e conchiglie lunari in cerca di preda. Siamo usciti affetti da sovraccarico sensoriale. Immergendosi di notte nel molo di Padre Burgos, ci vogliono diverse ore per elaborare tutto ciò che hai visto. Sono state necessarie alcune birre San Miguel per rallentare il nostro pensiero e permetterci di dormire.
Avevamo fatto più di 40 immersioni nel corso di due gloriose settimane esplorando Dumaguete e Sogod Bay, ma i siti che ricorderemo a lungo, quelli che ci riporteranno in queste destinazioni, furono l'indimenticabile Bonnet's Corner e l'abbagliante Padre Burgos Pier.

FATTO
ARRIVARCI: La maggior parte dei voli internazionali per le Filippine arrivano a Manila, ma alcuni operano direttamente nella città di Cebu. I voli da Manila a Dumaguete sono forniti da Philippine Airlines (www.philippineairlines.com) e Cebu Pacific Air (www.cebupacificair.com). Il modo più veloce per raggiungere Sogod Bay è un volo per Tacloban e tre ore di macchina verso sud, ma ci sono anche traghetti dalla città di Cebu. Un aeroporto che aprirà nel sud di Leyte nel 2017 renderà il viaggio molto più semplice.
IMMERSIONI E ALLOGGIO: Ci sono molti resort per immersioni a Dumaguete intorno alla città di Dauin. Nigel Marsh ha soggiornato al Liquid Dumaguete (www.liquiddumaguete.com). Un piccolo numero di resort si trova a Sogod Bay, tra cui il Sogod Bay Scuba Resort (www.sogodbayscubaresort.com) popolare tra i subacquei in visita.
QUANDO ANDIAMO: Tutto l'anno. La temperatura dell'acqua varia dai 26 ai 29°C, mentre il clima è più secco e caldo da novembre a maggio. Il molo di Padre Burgos è eccellente in qualsiasi momento, ma è meglio immergersi a Bonnet's Corner tra ottobre e dicembre per i cefalopodi.
MONETA: Peso filippino (60 pesos = £ 1).
SALUTE: Entrambe le destinazioni sono aree a basso rischio di malaria. La camera deco più vicina è a Cebu City.
PREZZI: Liquid Dumaguete dispone di cottage con ventilatore da 1600 pesos e cottage con aria condizionata da 3300 pesos (due in condivisione). I prezzi delle immersioni partono da 1600 pesos per singola immersione. Il Sogod Bay Scuba Resort dispone di camere da 1100-2400 pesos a notte (due in condivisione), mentre le immersioni in barca partono da 1350 pesos ciascuna.
INFORMAZIONI SUI VISITATORI: www.itsmorefuninthephilippines.com

Apparso su DIVER marzo 2017

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x