Un rifugio per l'hardware

tuffatore della Giordania

Aqaba, l'unica città costiera della Giordania, continua a rivendicare il suo ruolo di parco giochi sottomarino per i subacquei amanti dei metalli. Mentre altri aspiranti luoghi con barriera corallina artificiale guardano con invidia, SAEED RASHID si diverte a fare immersioni in anteprima e a fotografare una ventina o più di attrazioni

Leggi anche: Hurghada demolisce i veicoli militari per distrarre i sommozzatori

L'ultima aggiunta alla collezione di metallo per subacquei di Aqaba: un aereo passeggeri Lockheed TriStar.
Riquadro, a sinistra: La sezione di coda. Riquadro, a destra: Il TriStar verso il fondo.

Jordan prende il toro per le corna e far sapere al mondo che vuole essere la destinazione migliore quando si tratta di immersioni sui relitti e barriere coralline artificiali.

Le opinioni sono contrastanti ma, che li si ami o li si odi, da anni facciamo affondare i nostri scarti come barriere coralline artificiali.

Molti paesi hanno una storia di utilizzo di navi militari dismesse per questo scopo, dalla più grande portaerei, la USS Oriskany, affondata al largo della costa di Pensacola, in Florida, alla nostra HMS Scylla, affondata nel 2004 nel Devon.

Sono rapidamente diventati punti di interesse turistico per le immersioni, generando entrate tanto necessarie per l'industria e per il locale.

Sono stato felice di ricevere un invito dall'Autorità della Zona Economica Speciale di Aqaba (ASEZA) per assistere all'affondamento dell'ultima aggiunta alle curiosità sottomarine di Aqaba: un aereo passeggeri Lockheed TriStar.

Il programma del paese di creare barriere artificiali nella parte settentrionale del Mar Rosso è iniziato negli anni ’1980, quando il re di Giordania, lui stesso un appassionato subacqueo, ordinò che una nave mercantile abbandonata, la Cedar Pride, fosse affondata appena al largo della spiaggia.

Questo fu subito seguito dal cannone antiaereo americano M42 Duster, soprannominato “il carro armato”. Giacenti in acque molto basse, questi due relitti sono diventati icone delle immersioni ad Aqaba.

Sono stati seguiti all’inizio degli anni 2000 dalla Taiyong (una nave da trasporto) e dall’Al Shorouk (un traghetto). Tuttavia, entrambe si sono stabilizzate oltre le profondità delle immersioni ricreative, intorno ai 60 metri, diventando così immersioni tecniche inadatte alle masse.

Poi, qualche anno fa, con grande clamore e festeggiamenti, Aqaba ha rinvigorito il suo programma affondando il suo primo aereo, un trasporto militare C-130 Hercules.

Dopodiché, era chiaro che l’autorità voleva far naufragare altre delizie create dall’uomo e garantire il posto di Jordan sulla mappa come parco giochi per sub e fotografi subacquei.

Passa due anni, e mi siedo su una barca osservando mentre l'aria viene lentamente rilasciata dalla galleggiabilità borse accanto alla fusoliera del Tri-Star.

È incredibile quanto tempo ci vuole per affondare un aereo e, dopo quella che sembrava un'eternità, gli ultimi momenti della macchina sopra la superficie erano finiti ed è scivolata via così velocemente che molti di noi osservatori quasi non se ne sono accorti.

In senso orario dall'alto: Medical FV103 Spartan APC con due carri armati Khalid dietro; guardando fuori dall'APC spartano; il frontale spigoloso del Ratel IFV è molto caratteristico; un Chieftain ARV convertito in un veicolo di supporto; lo Spartan ha ancora i letti pieghevoli e la toilette nella porta posteriore.
In senso orario dall'alto: Medical FV103 Spartan APC con due carri armati Khalid dietro; guardando fuori dall'APC spartano; il frontale spigoloso del Ratel IFV è molto caratteristico; un Chieftain ARV convertito in un veicolo di supporto; lo Spartan ha ancora i letti pieghevoli e la toilette nella porta posteriore.

Questo Tri-Star era un aereo commerciale non giordano che era fuori servizio e parcheggiato all'aeroporto internazionale King Hussein da diversi anni.

Le squadre tecniche di ASEZA avevano esaminato più di sette luoghi lungo la costa per l'affondamento proposto e avevano condotto indagini dettagliate su tutti.

Alla fine avevano deciso di affondarlo vicino a un vecchio porto di fosfato appena a sud della barriera corallina della centrale elettrica. Avevamo programmato di tornare su questo sito tra pochi giorni ma, per fortuna, nel frattempo avevamo un altro nuovo sito per intrattenerci.

Alcune settimane prima del nostro arrivo, e completamente sotto controllo, ASEZA aveva affondato 19 veicoli militari.

Questa doveva essere l'ennesima nuova attrazione e parte di un "Museo militare sottomarino" in espansione.

Seduto in formazione di battaglia sul fondo del mare tra i 14 e i 30 metri, il museo era composto da carri armati, artiglieria da campo, veicoli corazzati di supporto e persino due elicotteri d'attacco.

Anche se mi sono tuffato sull'altro veicolo militare di Aqaba che ha distrutto il carro armato molte volte, questo era davvero qualcosa di nuovo.

Ci è stato concesso un permesso speciale per immergerci qui prima dell'apertura ufficiale di questo sito, e nemmeno il nostro capitano della barca e le guide l'avevano mai visitato, quindi siamo stati tra i primi a vedere il museo militare affondato.

La visibilità era meno buona di quanto avrebbe potuto essere, ma non passò molto tempo prima che vidi un'enorme canna di fucile che spuntava dal fondo del mare.

A me, un bambino degli anni '1980 ossessionato da tutto ciò che riguardava l'esercito, sembrava proprio l'iconico carro armato Chieftain del campo di battaglia britannico. Tuttavia, sottili differenze hanno fatto sì che altri dubitassero della mia identità.

Alla fine, con molta riflessione e con l'aiuto di alcuni fanatici dei veicoli militari, abbiamo deciso che i carri armati erano in realtà Khalid giordani, Chieftain modificati originariamente progettati e costruiti per l'Iran.

Proprio come un aereo, i carri armati e gli elicotteri sono uno spettacolo insolito sott'acqua, quindi nuotare intorno a loro sembrava molto strano. Sono posizionati abbastanza distanti l'uno dall'altro da poterne vedere solo pochi alla volta.

Ho deciso di iniziare il mio giro nella parte anteriore meno profonda della formazione, dove erano posizionati i veicoli blindati più piccoli come il Ferret, seguito dal più moderno FV 104 Samaritan.

La maggior parte delle porte e dei portelli sono stati lasciati aperti, ma non è possibile penetrarli a parte il medico Samaritan, che ha grandi porte sul retro per facilitare il carico e lo scarico dei pazienti.

Alcune attrezzature ausiliarie erano state lasciate al loro posto, compresi interruttori, quadranti, letti pieghevoli per i pazienti e persino la toilette con la porta posteriore, il che era divertente da vedere. Speriamo che sopravviva alle inevitabili foto su Instagram dei subacquei che prendono il banco!

In senso orario dall'alto: ascendente da un Bell AH-1 Cobra nella parte più profonda del museo; due M42 Duster con i loro cannoni antiaerei puntati verso il cielo; un sub sbircia nella cabina di pilotaggio aperta di uno dei Cobra.
In senso orario dall'alto: ascendente da un Bell AH-1 Cobra nella parte più profonda del museo; due M42 Duster con i loro cannoni antiaerei puntati verso il cielo; un sub sbircia nella cabina di pilotaggio aperta di uno dei Cobra.

Dietro questi veicoli c'erano i grandi carri armati su cui eravamo originariamente scesi, che conducevano a un Ratel sudafricano con la sua insolita ma caratteristica parte anteriore spigolosa.

La torretta e il cannone erano stati rimossi, il che rendeva facile guardare all'interno dell'area di trasporto delle truppe.

Un veicolo corazzato di riparazione e recupero Chieftain o ARV con il muso da bulldozer sedeva in formazione serrata accanto al Ratel. Mentre frughi in tutti gli angoli e le fessure, ecco un altro spettacolo: un paio di grandi cannoni da campo M155 da 203 mm.

I punti salienti per me sono due elicotteri Bell AH-1 Cobra dell'era del Vietnam, che sembrano ancora minacciosi anche sotto quasi 30 metri d'acqua. Avrei potuto guardarli intorno per anni, ma poiché sono nel punto più profondo, il tempo non era dalla mia parte.

Con così tante mostre, questo sito è enorme e potrebbe facilmente richiedere diverse immersioni per essere esplorato. Ci siamo immersi qui tre volte, ma c'era ancora molto altro da vedere.

Alla fine arrivò il giorno quando dovevamo immergerci nel Tri-Star. Ormeggiammo in cima ed era facile vedere la fusoliera bianca e brillante sotto di noi.

L'aereo si era posato perfettamente su un pendio alla profondità prevista, tra i 15 ei 28 metri, in un luogo a circa 15 minuti di barca dal museo.

In senso orario, dall'alto a sinistra: la cabina di pilotaggio con tutti i comandi intatti; uno dei gabinetti; all'interno della fusoliera; imbarco.
In senso orario, dall'alto a sinistra: la cabina di pilotaggio con tutti i comandi intatti; uno dei gabinetti; all'interno della fusoliera; imbarco.

Essere uno dei primi a tuffarsi dall'aereo è stato strano, anzi un po' inquietante. Molti componenti erano stati rimossi per rendere sicuro l'affondamento, ma la cabina di pilotaggio, compresi tutti gli indicatori, i quadranti e i sedili dei piloti, è intatta, sembra a tutti gli effetti come se l'aereo fosse appena atterrato.

Scendendo all'interno della fusoliera nella cabina passeggeri principale, la fila centrale di sedili era stata rimossa ma tutto il resto era rimasto, compresi i pensili, i sedili esterni e persino il vecchio sistema di proiezione TV.

Galleggiando lì guardando questo spazio vuoto, potevi quasi sentire il film in volo e le persone che chiamavano gli assistenti di volo per la loro bevanda preferita.

In realtà mi ha dato i brividi guardare quello che sembrava essere un aereo perduto da tempo appena scoperto sotto l'oceano.

Anche gran parte della cucina dell’equipaggio era intatta: mancavano solo i carrelli sui quali veniva servito il cibo a bordo. Dietro la cambusa c'era la fila di bagni per i passeggeri, che sembravano stranamente abbandonati.

In alcuni punti sono stati praticati dei buchi nel pavimento per consentire l'accesso alle stive ma, a differenza delle stive delle navi, si tratta di spazi stretti e vuoti che non presentano molto interesse, almeno per ora.

Fuori era più o meno lo stesso, tranne tutti i finestrini e i motori, ma l'aereo, o dovrei dire ora il relitto, sembrava scintillante e luminoso. Sembrava davvero che potesse essere ripulito e rimesso in servizio, ma sono sicuro che trascorsi alcuni anni sott'acqua la situazione cambierà e pesci e coralli colonizzeranno questa barriera corallina artificiale.

Se si confronta il Tri-Star con l'Hercules più piccolo, puoi farti un'idea di cosa diventerà. Gran parte della superficie dell'Hercules è corrosa e ricoperta di alghe.

Esposti a correnti dolci, grandi coralli molli dai colori vivaci hanno iniziato a crescere sulla parte inferiore delle ali.

In senso orario da sinistra: il precedente affondamento di Aqaba – il trasporto Hercules; il naufragio della Cedar Pride; il serbatoio; un paio d’anni di crescita sull’Hercules.
In senso orario da sinistra: il precedente affondamento di Aqaba – il trasporto Hercules; il naufragio della Cedar Pride; il serbatoio; un paio d’anni di crescita sull’Hercules.

Sembrano spettacolari e sono qualcosa che manca nelle vicine barriere coralline dure. Non vedo l’ora di vedere come maturano nel corso degli anni e quale nuova vita attraggono.

Prima di essere aperti al pubblico, entrambi i siti devono ancora essere ripuliti. Hanno ancora i cavi, l'ascensoreborse e alcuni oggetti che potrebbero essere pericolosi sparpagliati nei siti ma, una volta pronti, posso vedere le persone che affollano queste nuove e insolite attrazioni. So che tornerò presto nel parco giochi sottomarino di questo sub.

FATTO

Scheda informativa di 1119 aqaba

COME ARRIVARE> easyJet ora vola direttamente ad Aqaba due volte a settimana da novembre a marzo. Saeed ha volato con Turkish Airlines via Istanbul. I visti sono gratuiti per i titolari di passaporto britannico.

IMMERSIONI E ALLOGGIO> Saeed si è immerso in tre centri durante il suo soggiorno e afferma che tutti offrivano "ottime strutture e un'eccellente conoscenza locale". Erano Guardie del Mare, c-guard.net; Brezza marina, seabreezeaqaba.com e diversi subacquei, diversi-divers.com

QUANDO ANDIAMO> Tutto l'anno, ma i periodi migliori sono la primavera e l'autunno, quando la temperatura del mare è compresa tra 25 e 27°C e l'aria intorno ai 30°C. In estate la temperatura dell'aria può salire fino e oltre la soglia dei 40°. Da metà dicembre a fine gennaio può essere ventoso e piovoso.

I SOLDI> Dinaro giordano.

PREZZI> Voli andata e ritorno easyJet £ 200, turco £ 400. Dive Worldwide offre un viaggio di nove giorni da £ 1295 inclusi voli di andata e ritorno dal Regno Unito, trasferimenti, alloggio per sette notti e un pacchetto da 10 immersioni, diveworldwide.com

Informazioni sui VISITATORI> aqaba.jo, visitjordan.com

Clicchi qui leggere “ERCOLE SCOLLEGATO”
– l’affondamento dell’Hercules C-130 della Royal Jordanian Air Force.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x