Il miglior corso per migliorare la mia respirazione? #AskMark #scuba @ScubaDiverMagazine


Il miglior corso per migliorare la mia respirazione? #AskMark #scuba @ScubaDiverMagazine
Duane T
@duanet3426
#askmark sono una persona che respira con oltre 300 immersioni, sto bene finché non vado più in profondità cioè sotto i 60′. ho usato lo stesso regolatore da quando ho iniziato ad immergermi 6 anni fa. sarebbe una marca diversa di regolatore fare la differenza. non tutti i siti di immersione hanno 100 e mi piacerebbe usare 80. sono sorpreso che non esista un corso che ti insegni a respirare

#scuba #scubadiving #scubadiver
COLLEGAMENTI

Unisciti a questo canale per ottenere l'accesso ai vantaggi:
https://www.youtube.com/channel/UCkoJu-OVU7qc-xbWozSMRKQ/join

SUPPORTA IL CANALE
Puoi contribuire a sostenere il canale in tre semplici modi;

1. Sopra YouTube con Super Chat o diventa un fan dell'esercito SDM e ottieni l'accesso anticipato esclusivo a video, emoji, ringraziamenti e risposte alle tue scottanti domande https://www.scubadivermag.com/audioseries

2. Utilizza il nostro link di affiliazione per effettuare i tuoi prossimi acquisti subacquei

Attrezzatura – https://www.scubadivermag.com/affiliate/dive-gear
Hotel – https://www.scubadivermag.com/affiliate/hotels
Voli – https://www.scubadivermag.com/affiliate/flights
Noleggio auto – https://www.scubadivermag.com/affiliate/car-hire

3. Iscriviti a una delle nostre stampe o digitale riviste

Sommozzatore Magazine Edizione stampata – https://www.scubadivermag.com/subscriptions/UK
Scuba Diver ANZ Edizione stampata – https://www.scubadivermag.com/subscriptions/ANZ
Edizione stampata Scuba Diver North America – https://www.scubadivermag.com/subscriptions/North-America
Digitale Pass – https://www.scubadivermag.com/subscriptions/digitale-passaggio
Negozio di libri – https://www.scubadivermag.com/subscriptions/book-shop

?
?
?
?

https://www.scubadivermag.com/youtube/sottoscrivi

Guarda il nostro video più visto https://www.scubadivermag.com/youtube/most-watched

Guarda il video più recente https://www.scubadivermag.com/youtube/most-recent-video

Guarda i nostri video riservati ai membri https://www.scubadivermag.com/youtube/members-only

Sito web: https://www.scubadivermag.com Immersioni subacquee, Fotografia Subacquea, Suggerimenti e consigli, Recensioni di attrezzatura subacquea
Sito web: https://www.divernet.com Scuba News, Fotografia Subacquea, Suggerimenti e consigli, Rapporti di viaggio
Sito web: https://www.godivingshow.com L'unico spettacolo di immersioni nel Regno Unito
Sito web: https://www.rorkmedia.com Per la pubblicità all'interno dei nostri marchi

Seguici sui social media
FACEBOOK: https://www.facebook.com/scubadivermag
TWITTER: https://twitter.com/scubadivermag
INSTAGRAM: https://www.instagram.com/scubadivermagazine

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

20 Commenti
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
PeterJulianFoto
PeterJulianFoto
8 mesi fa

Perdere peso, allenarsi in nuoto 2-3 volte a settimana, eliminare quanto più piombo possibile, iniziare ogni immersione con 4 inspirazioni per 4 secondi, trattenere per 2 secondi ed espirare per 8 secondi per controllare la frequenza respiratoria.

Yggdrasil42
Yggdrasil42
1 anno fa

Sono sicuro del motivo per cui chi ha chiesto la domanda ha menzionato la profondità che influenza la loro respirazione. Non dovrebbe, a meno che non utilizzino un regolatore sbilanciato molto economico. Naturalmente in profondità utilizziamo più gas con la stessa frequenza respiratoria a causa della pressione. Non possiamo fare altro che portare più gas (sidemount, twinset o un palco).
Il modo migliore per ridurre la frequenza respiratoria è aumentare il comfort/rilassamento. Assicurati di non essere in sovrappeso. Mantieni l'assetto (dovresti essere in grado di librarti orizzontalmente senza muovere le pinne e le mani). Assicurati di non avere freddo. Rallenta la velocità del nuoto. Usa il calcio a rana (e lascialo scivolare) invece del calcio svolazzante.
Tutti questi hanno lo scopo di ridurre lo sforzo e la frequenza cardiaca. Quando diminuisce, avrai bisogno di meno ossigeno e la tua respirazione rallenterà.

Saul
Saul
Rispondi a  Yggdrasil42
11 mesi fa

Il frog scalcia davvero meglio del normale nel ridurre il consumo d'aria?

Luis Vereau
Luis Vereau
1 anno fa

👍

sottovuoto
sottovuoto
1 anno fa

Qualcuno finalmente ha avuto la forza di dirlo. Puoi trattenere un po' d'aria se stai facendo un'immersione rilassante.

Le mie regolazioni richiedono uno sforzo minimo per respirare, ma erogano più del necessario per eseguire un 3 in 3 out controllato... anche se la manopola dello sforzo è completamente serrata. Conto fino a 2, trattengo il respiro per alcuni secondi ed espiro per 4 secondi. Migliorato notevolmente il mio RMV. Questo va fuori dalla finestra se si tratta di un'immersione impegnativa, e sì, mi occupo delle mie regole 😅

Bing Surjawan
Bing Surjawan
1 anno fa

Sono un apneista e un subacqueo. Le cose che ho imparato come apneista e che mi aiutano a utilizzare il gas sono la semplificazione e il miglioramento dello stile di pinneggiata.
Ed essere molto calmi e rilassati in acqua aiuta molto a conservare il gas.

R3zzie
R3zzie
1 anno fa

Prova ad esercitarti con Wim Hoff. Molti sono scettici quando incontrano per la prima volta questa tecnica, ma provala e potresti rimanere piacevolmente sorpreso

https://youtu.be/tybOi4hjZFQ

Lee Miller
Lee Miller
1 anno fa

Pensavo che i miei problemi fossero legati all'attrezzatura, ma molto probabilmente l'ho imparato io e le mie capacità. Ciò mi ha motivato a esercitarmi e migliorare. Non esiste motivo per cui un regolatore correttamente funzionante comporterebbe un maggiore consumo di gas al di sotto dei 60′. Inoltre, non vorrei passare l'immersione a contare tra una respirazione e l'altra. Cerco intenzionalmente di rilassarmi e il mio respiro rallenta. Galleggiabilità e assetto sono fondamentali… ci sto ancora lavorando.

Stefano Russel
Stefano Russel
1 anno fa

#ASKMARK
Mark, grazie per i numerosi video informativi.
La mia domanda da subacqueo alle prime armi e che respira pesantemente è: mettere aria dentro e fuori dal mio letto influenzerà il mio tasso SAC. Come farà il mio computer a sapere se sto respirando quest'aria o se la sto usando per il controllo dell'assetto?

Rivista Scuba Diver
Rivista Scuba Diver
Rispondi a  Stefano Russel
1 anno fa

Non è così.
Tuttavia, la quantità di gas che utilizzerai per regolare la tua galleggiabilità dovrebbe essere minima rispetto a ciò che stai respirando.
Se ti accorgi di utilizzare spesso il tuo GAV durante l'immersione, potresti indossare troppo piombo. Vedi se riesci a eseguire un controllo del peso completo in acque poco profonde con una bombola quasi vuota per scoprire quanto poco piombo ti serve

Roy8
Roy8
1 anno fa

Respira come respiri quando dormi, dentro e fuori, piccola posa, ripeti. Lascia che la CO2 faccia il suo lavoro, un ottimo modo per tenere d'occhio lo sforzo eccessivo, mantenere la forza con il GAV e non con i polmoni, usare la giusta quantità di peso. Esercitati in modo naturale mentre ti addormenti. Immergersi è dormire sott'acqua😴

Giuseppe Dracula
Giuseppe Dracula
1 anno fa

👍😎divertito

Justin Chan
Justin Chan
1 anno fa

#askmark Ehi Mark!! Qualche consiglio per i guanti stagni per una muta stagna con guarnizioni sui polsi in neoprene?
Non ci sono molte opzioni da quello che ho capito... Sarebbe meglio sostituire semplicemente le guarnizioni dei polsi in neoprene con quelle in silicone o lattice in modo da poter utilizzare un sistema ad anelli?

Rivista Scuba Diver
Rivista Scuba Diver
Rispondi a  Justin Chan
1 anno fa

Ciao Justin,
Le guarnizioni dei polsini in neoprene possono essere complicate perché sono grosse, sigillano solo su un lato e si comprimono, ma hai alcune scelte prima di tagliarle.
Hai gli anelli per guanti Northern Diver V4 che funzionano con le guarnizioni dei polsini in neoprene, hanno buone recensioni. Non li ho usati personalmente, ma mi fido di NDiver. Puoi anche acquistare guanti con guarnizioni integrate. Non sono così convenienti ma, un’opzione…

Lenny Zimmermann
Lenny Zimmermann
1 anno fa

Essendo un subacqueo nuovo (più o meno), ultimamente ho guardato molti video sull'assetto e sulla respirazione in particolare e ho trovato la maggior parte di essi molto confusi. Termini come “respira normalmente” o “assicurati di espirare completamente per espellere la CO2 dai polmoni poiché ciò costringerà solo il tuo cervello a insistere per respirare di più”, cose del genere. L'unica cosa che tutti, e intendo proprio tutti quelli che ho visto, sembrano non menzionare (probabilmente perché è una seconda natura per i subacquei esperti) è che dobbiamo pensare alla respirazione in termini di livelli. Ciò che intendo con questo è che se pensi di espirare pienamente e completamente fino a quando non puoi più espirare poiché i tuoi polmoni sono "vuoti" e inspira il più completamente possibile senza ingoiare più aria poiché i tuoi polmoni sono "pieni" di un "respiro normale" ” o quello che alcuni chiamano addirittura “respiro pieno” non è mai tra il vuoto e il pieno, ma piuttosto un intervallo all’interno di questi estremi. Quindi un respiro "normale" sarà generalmente, diciamo, un'espirazione fino a circa 1/4 inferiore della capacità totale, non un'espirazione completa fino allo svuotamento, e un'inspirazione fino a circa 3/4 della capacità, non fino al pieno. . In sostanza, il respiro “normale” rappresenta solo circa la metà della capacità polmonare totale (i numeri qui sono un po’ arbitrari poiché non conosco i valori esatti che dovrebbero essere con certezza, ma spero che questo aiuti a illustrare cosa intendo).

Quindi, se la tua respirazione normale è in quell'intervallo medio, aumenti la galleggiabilità inspirando completamente ed espirando solo a metà, invece che fino al tuo solito 1/4, e continua a respirare in quell'intervallo finché non sei risalito a dove vuoi essere, quindi torna all'intervallo normale da 1/4 a 3/4. Per scendere, quindi, espira completamente e respiri nel range da vuoto a metà della capacità dei tuoi polmoni finché non raggiungi il punto in cui desideri essere. Descrizione semplificata, ovviamente, poiché controlli più precisi dovrebbero essere mantenibili nell'intero range polmonare, ma nel complesso questa sembra essere l'idea che nessuno sembra mai spiegare. Per lo più respiri entro un intervallo della tua capacità polmonare in un dato momento, non espiri o inspiri completamente. A meno che non sia fuori strada con quello?

Successivamente l'idea di un conteggio da 3, fino a 4, fino a 5 o anche 6 diventa quella di cronometrare la respirazione entro quell'intervallo. Altrimenti potrei facilmente pensare “Beh, è ​​meglio che conti fino a 3, quindi è meglio che continui a inspirare (o espirare) fino al massimo (o svuotare) con la stessa rapidità con cui respiro!” piuttosto che pensare che non è che continueresti a inalare, ma invece l’idea è di rallentare la velocità con cui inspiri la stessa quantità di aria entro quell’intervallo di “metà” capacità polmonare. Quindi rimani nell'intervallo normale da 1/4 a 3/4 che è la dimensione del respiro che stai cercando di fare mentre rallenti la velocità con cui fai la stessa dimensione del respiro (che a volte mi fa venir voglia di fare un respiro veloce e profondo ogni tanto quindi, ma non sembra un grosso problema, a parte il leggero aggiustamento dell'assetto eventualmente richiesto in seguito). Un altro suggerimento che avevo visto era che l'idea di mantenere una posizione orizzontale implica anche un piccolo passo in più di tempismo, legato al notare che il punto in cui stai appena iniziando a muoverti verso l'alto o verso il basso è lo stesso momento in cui inizi a respirare nella direzione opposta, così quando inizi a muoverti verso l'alto stai espirando e quando inizi a scendere di nuovo stai inspirando. Non sono sicuro di quanto sia valido questo consiglio, ma almeno mi è sembrato che avesse un senso.

Lenny Zimmermann
Lenny Zimmermann
Rispondi a  Lenny Zimmermann
1 anno fa

Oh, aggiungerei che il corso che presumibilmente aiuta a insegnare questo DOVREBBE essere qualcosa come il corso SSI "Perfect Buoyancy", ma non posso dire con certezza quanto sia focalizzato su questo dato che devo ancora frequentarlo al mio LDS ( ma potrei farlo presto quindi ti farò sapere). Potrei aggiungere la cosa "Non trattenere il respiro" su cui sono d'accordo è che una frase a cui mancano alcune qualificazioni. Voglio dire, non puoi fare a meno di trattenere il respiro quando deglutisci, per esempio. Questa è una buona cosa e comunque solo momentanea. Inoltre puoi "mettere in pausa" il tuo respiro senza chiudere affatto le vie aeree (smetti semplicemente di muovere il diaframma e i muscoli del torace mentre le vie aeree rimangono aperte... anche se dovessi risalire senza chiudere la gola, l'aria in espansione fuoriuscirebbe comunque appena bene, ma capisco come questo possa essere considerato "controllo avanzato del respiro" o qualcosa del genere e forse non esattamente quello che stanno cercando di insegnare per motivi di sicurezza) invece di chiudere le vie aeree che potrebbe facilmente portare a intrappolare l'aria in espansione, quindi potrebbe essere considerata una differenza troppo sottile perché la maggior parte dei corsi possa davvero entrare.

Lenny Zimmermann
Lenny Zimmermann
Rispondi a  Lenny Zimmermann
1 anno fa

Pensando più alla respirazione, aggiungerei anche "corsi" che potrebbero essere al di fuori del regno delle immersioni dove il controllo del respiro e la respirazione diaframmatica possono essere un'abilità importante e vengono spesso insegnati nelle lezioni di canto e/o recitazione, e la maggior parte degli atleti lo faranno. coprirlo in una certa misura, ma in particolare il nuoto spesso si concentrerà sul controllo del respiro (spesso un po' contrario all'immersione nel senso che, ad esempio, con un Australian Crawl si tratta spesso di espirare il naso quando la testa è sott'acqua e inspirare da un lato della bocca quando si gira la testa per farne uscire metà dall'acqua). Altrimenti cerca “respirazione diaframmatica”, “respirazione dal diaframma” o “esercizi di respirazione” nel tuo motore di ricerca preferito e dovresti trovare molto là fuori per cercare di aiutare le persone con le loro capacità respiratorie generali.

Roberto Elzey
Roberto Elzey
1 anno fa

Sono un ragazzo grande 6'4 "265 libbre. Quando mi immergo con persone più piccole utilizzo più aria. Inoltre pensano che io sia una balena, afferralo e ottieni un giro gratis. Sto provando i carri armati rubati da 120 HP. Ma se mi immergo solo con una rash guard, peso troppo. Con un 7 mm ha una galleggiabilità neutra.

Saul
Saul
Rispondi a  Roberto Elzey
11 mesi fa

Lo stesso qui sono 183 cm e 135 KG ora sto usando una bombola da 15 litri, l'orzo mi aiuta a finire l'immersione con tutti gli altri in quasi 45 minuti... il passaggio dalla 12 litri non ha richiesto aggiustamenti del peso

Paolo Dawson
Paolo Dawson
1 anno fa

Come al solito, bellissimo video, grazie. @azulunlimited ha appena pubblicato un post utile sui calcoli di SAC e RMV

SEGUICI SU

20
0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x