Quando gli incontri “magici” con grandi animali diventano invadenti?

Clip dal video pubblicato da "Dolphin Dave"
Clip dal video pubblicato da "Dolphin Dave"

Gli snorkelisti che potrebbero pagare per incontri organizzati con grandi animali spesso sperano di avvicinarsi il più possibile all'attrazione principale, ma quando la vicinanza diventa una molestia?

Le linee guida variano in tutto il mondo ma, in seguito alla dichiarazione di non colpevolezza di uno snorkeller per aver molestato balene e delfini alle Hawaii, un sondaggio ha indicato che mentre la maggior parte delle persone testimoni di tale comportamento lo denuncerebbe alle autorità, un numero non è sicuro a che punto si verificheranno incontri innocenti. sconfinare in reati punibili. 

Lo snorkeling, "Dolphin Dave" Jimenez, 65 anni, di Maui, è accusato di aver inseguito i cetacei nella baia di Kealakekua a South Kona, sulle isole Hawaii, a marzo.

Gli incontri con le megattere adolescenti sono visti nel video
La giovane megattera vista nel video

Hawaii Dipartimento del territorio e delle risorse naturali ha detto che il video pubblicato sui social media da Jimenez lo mostrava abbastanza vicino da quasi toccare la pinna di una megattera adolescente. Un ufficiale della DLNR si è presentato il giorno successivo per registrarlo mentre guidava un gruppo all'inseguimento di un branco di stenelle nello stesso luogo. Entrambe le specie sono protette dalla legge statale e federale.

Durante un'apparizione virtuale presso il tribunale distrettuale di Kona l'11 maggio, Jimenez si è dichiarato non colpevole di due capi d'imputazione di "molestare o disturbare intenzionalmente, consapevolmente e/o incautamente l'habitat di qualsiasi mammifero selvatico all'interno del sistema dei parchi statali". 

Ha richiesto un processo in modo da poter esprimere le sue opinioni su quello che viene ufficialmente definito un reato minore, punibile con una multa di 250 dollari o un anno di prigione. Ha insistito sul fatto che non smetterà di nuotare con balene e delfini “perché è magico e altri fanno cose molto peggiori”.

Il 66% riferirebbe di incontri ravvicinati

Servizio di notizie locali Big Island adesso ha chiesto a 1,070 residenti e visitatori delle Hawaii cosa farebbero se vedessero qualcuno nuotare o fare snorkeling troppo vicino a balene o delfini. Due terzi degli intervistati hanno dichiarato che avrebbero informato le autorità: il 39% alla DLNR, il 19% alla polizia e il 7% alla NOAA (National Oceanic & Atmospheric Administration).

Del 26% degli intervistati che hanno affermato che non avrebbero intrapreso alcuna azione, il 16% è d'accordo con Jiminez sul fatto che tali incontri dovrebbero essere consentiti, mentre il 10% ha affermato che non era loro compito intervenire.

A caccia di delfini alle Hawaii
All'inizio di quest'anno, alcuni nuotatori sono stati visti inseguire i delfini alle Hawaii

Il restante 7% non era sicuro di quanto fosse consentito ai nuotatori avvicinarsi ai mammiferi marini. Infatti, il Marine Mammal Protection Act delle Hawaii vieta alle persone di nuotare con, o alle imbarcazioni che si avvicinano o si fermano, entro 50 iarde (46 m) da una stenella o 100 iarde (92 m) da megattere. La legge si applica fino a due miglia nautiche dalla costa.

Jimenez si descrive come un "artista e musicista visionario internazionale" dedito all'interconnessione e all'evoluzione dell'umanità, dei delfini e delle balene, e afferma di vivere e giocare con i delfini per più di 25 anni. Dovrà comparire all'udienza preliminare a giugno.

Anche su Divernet: Delfini: colpiti dall'influenza aviaria nel Regno Unito, guai alle Hawaii

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

1 Commento
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Brian
Brian
10 mesi fa

50 yarde sembrano un po' arbitrarie.
Alle Maldive i delfini si avvicinano alla barca e cavalcano l'onda di prua. Una volta uno spinner saltò sopra la nostra barca! Le mante si avvicinano abbastanza da toccarsi per ottenere l'effetto jacuzzi dalle bolle d'aria espirate da un sub. Tutte le attività di volontariato a favore degli animali.

SEGUICI SU

1
0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x