La prima barriera corallina galleggiante al mondo

NOTIZIE SULL'IMMERSIONE

La prima barriera corallina galleggiante al mondo: questa è la rivendicazione di un progetto insolito intrapreso al largo della città di Gold Coast, nell'Australia orientale, per attirare più subacquei nella zona.

La società australiana Subcon Technologies è stata appena incaricata dalla città e dallo stato del Queensland di consegnare la barriera corallina artificiale.

Leggi anche: Il Wonder Reef galleggiante australiano si apre ai subacquei

Progettato dall'artista locale Daniel Templeman, sarà composto da nove "flauti scultorei" galleggianti, ciascuno dei quali sarà ancorato al fondale marino 16-20 metri più in basso tramite piramidi di cemento armato e acciaio.

Il piano è quello di attrarre circa 16,600 nuovi turisti, creare posti di lavoro e generare entrate per oltre 30 milioni di dollari australiani nei primi 10 anni della barriera corallina.

La Gold Coast, vicino a Brisbane, si trova a sud della Grande Barriera Corallina. Il sito proposto si trova a circa 1.5 miglia dalla costa e ad est di un relitto chiamato Scottish Prince.

"La barriera corallina galleggiante si affermerà immediatamente come un'esperienza da fare o da vedere quando si è sulla Gold Coast", ha affermato il sindaco della città Tom Tate. “I subacquei potranno nuotare intorno e attraverso le barriere coralline galleggianti, che col tempo verranno ricoperte dalla crescita marina, attirando banchi di pesci e altre specie”.

Si dice che Subcon Technologies abbia fornito più di 20 "barriere coralline ingegnerizzate" fino ad oggi per il ripristino degli habitat, le immersioni e la pesca con l'amo, ma il progetto della Gold Coast sarebbe il più grande finora.

"Abbiamo incorporato attentamente funzionalità che sappiamo recluteranno rapidamente vita marina, inclusi pesci, flora e invertebrati della barriera corallina", ha affermato Matthew Allen, CEO dell'azienda.

"Simile a barriere coralline o affioramenti di barriere coralline a colonne verticali, non passerà molto tempo prima che le barriere coralline pullulino di una diversità di vita marina, creando un'opera d'arte vivente di habitat ecologici oceanici."

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x