Cosa spaventa i grandi bianchi?

USO DEI SOCIAL MEDIA: IL CREDITO DEVE APPARIRE NELLA DIDASCALIA: ©Jim Capwell/www.divecentral.com. Orca nella baia di Monterey, detta anche balena assassina, Orcinus orca.

Sono emerse ulteriori prove che è l’orca assassina, e non il grande squalo bianco, il principale predatore dell’oceano. Sembra che quando compaiono le orche, gli squali bianchi abbiano imparato a battere in ritirata discreta.

New research led by Monterey Bay Aquarium in California also indicates that this orca fear-factor can be good news for the two predators’ common prey, the elephant seal.

"Quando si confrontano con le orche, gli squali bianchi lasciano immediatamente il loro terreno di caccia preferito e non tornano prima di un anno, anche se le orche sono solo di passaggio", ha detto l'autore principale dello studio, il dottor Salvador Jorgensen, ricercatore senior presso l'Università di Los Angeles. l'Acquario.

Leggi anche: L'orca solitaria ha ucciso il grande squalo bianco in 2 minuti

I ricercatori hanno analizzato quattro incontri tra i predatori nell'isola sud-orientale di Farallon nel Greater Farallones National Marine Sanctuary, al largo di San Francisco, utilizzando i dati di 165 squali taggati nei sette anni fino al 2013, oltre a 27 anni di indagini su foche, orche e squali nell'isola. la zona.

In ogni caso gli squali fuggirono dall’isola quando arrivarono le orche e non tornarono fino alla stagione successiva.

I dati hanno anche rivelato un numero di “eventi di predazione” sugli elefanti marini da 4 a 7 volte inferiore negli anni in cui sono comparse le orche. Da settembre a dicembre gli squali bianchi si riuniscono ai Farallones per cacciare le giovani foche e in genere trascorrono più di un mese girando intorno all'isola sud-orientale di Farallon.

Anche le orche predano gli elefanti marini, ma si presentano solo occasionalmente sull'isola. Ogni volta che lo facevano, invece della media di 40 attacchi di squali osservati ogni stagione non ce ne sarebbe stato nessuno.

Le etichette elettroniche hanno mostrato che tutti gli squali, alcuni lunghi fino a 5.5 metri, avrebbero lasciato l'area entro pochi minuti dall'arrivo delle orche, anche se le orche potrebbero rimanere per non più di un'ora. Gli squali si sono riuniti in altre colonie di foche più avanti lungo la costa o si sono diretti al largo.

“We don’t typically think about how fear and risk-aversion might play a role in shaping where large predators hunt and how that influences ocean eco-systems,” said Jorgensen.

“It turns out these risk effects are very strong even for large predators like white sharks – strong enough to redirect their hunting activity to less preferred but safer areas.”

Ciò che non era chiaro era se le orche considerassero i grandi bianchi come prede o semplicemente competessero per le foche.

Lo studio è pubblicato su Nature Scientific Reports.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x