Il canto delle balene rivela la perdita della popolazione

NOTIZIE SULL'IMMERSIONE

Il canto delle balene rivela la perdita della popolazione

JaneB13

Immagine: JaneB13, Pixabay.

Una seconda popolazione di balene blu precedentemente insospettata è stata identificata nell’Oceano Indiano grazie al loro modo di cantare sconosciuto.

I loro suoni distintivi sono stati registrati in tre località a più di 2000 miglia di distanza, a partire dal 2017 al largo del Madagascar, poi più a nord al largo dell’Oman nel Mar Arabico e nell’arcipelago di Chagos in mezzo all’oceano. Gli scienziati che hanno effettuato le registrazioni hanno appena pubblicato il loro studio.

Fino ad ora si pensava che l’Oceano Indiano ospitasse una sola popolazione di balene blu, quelle incontrate in passato da alcuni fortunati subacquei al largo dello Sri Lanka. Ma sebbene tutti i canti delle balenottere azzurre siano caratterizzati da ripetizioni a bassa frequenza regolarmente distanziate di una frase, i due gruppi di suoni non corrispondevano.

Anche senza dati visivi o genetici, gli scienziati che studiano le registrazioni audio sono sicuri che esistano almeno due popolazioni distinte di Balaenotteri muscolo nell’Oceano Indiano, pur sottolineando che potrebbero esserci delle sovrapposizioni tra i due.

Subito dopo che le registrazioni furono effettuate al largo della costa dell'Oman, nelle vicinanze furono avvistate balenottere azzurre. Il canto della balenottera azzurra non era mai stato identificato prima nel Mar Arabico occidentale.

Il momento della presenza delle balene in quella zona suggerisce che l’intensa caccia illegale sovietica, che ha visto la morte di 1294 balenottere azzurre negli anni ’1960, avesse preso di mira questa popolazione piuttosto che, come precedentemente ipotizzato, la popolazione più ampiamente distribuita dello “Sri Lanka”.

29 Dicembre 2020

Tra gli animali più grandi mai esistiti, le balenottere azzurre furono cacciate quasi fino all’estinzione prima che la caccia alle balene fosse vietata nel 1967. Tuttavia, si ritiene che le balenottere azzurre rimaste nell’Oceano Indiano probabilmente siano ancora alle prese con gli effetti combinati della pesca eccessiva, della spedizione e dell’estrazione. attività e sviluppo costiero.

“L’areale potenzialmente ristretto, la storica caccia alle balene intensiva e il fatto che il tipo di balena non sia stato precedentemente rilevato suggeriscono che si tratta di una piccola popolazione che ha urgente bisogno di una valutazione dello stato e di un’azione di conservazione”, afferma il team internazionale di scienziati, guidato da Salvatore Cerchio, direttore del Programma Cetacei dell'African Aquatic Conservation Fund. Il loro rapporto è pubblicato su Endangered Species Research.

Nel mese di novembre Divernet ha riferito di un altro studio della stessa rivista riguardante il ritorno delle balene blu antartiche in grave pericolo di estinzione nella Georgia del Sud, dove la caccia alle balene aveva quasi annientato la popolazione, un tempo abbondante, negli anni '1960.

maggiore

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x