Museo sottomarino di Cannes smascherato

Immagine: @jasondecairestaylor / subacqueasculpture.com
Immagine: @jasondecairestaylor / subacqueasculpture.com

NOTIZIE SULL'IMMERSIONE

L’ultima installazione sommersa di Jason deCaires Taylor, la prima nel Mediterraneo dello scultore britannico, è il Museo sottomarino di Cannes, dichiarato aperto al largo della costa della Costa Azzurra. 

Leggi anche: Le Ocean Sentinels formano un nuovo percorso subacqueo GBR

Commissionato dal sindaco di Cannes David Lisnard e finanziato dalla città, il progetto ha richiesto più di quattro anni per essere sviluppato. Presenta una serie di sei monumentali ritratti 3D, ciascuno alto più di 2 metri e pesante 9 tonnellate, situati nella parte meridionale protetta dell'isola di Sainte-Marguerite.

Per la massima accessibilità agli snorkelisti e ai subacquei, le sculture si trovano vicino alla riva e poco profonde a 2-3 metri di profondità, appoggiate su aree di sabbia bianca tra praterie di posidonia e isolate dal traffico delle barche.

Il luogo era in precedenza un'area di infrastrutture marine in disuso, quindi il progetto prevedeva la rimozione di quantità di detriti per creare spazio per il Museo sottomarino.

Come per tutte le installazioni Taylor nel mondo, sono stati utilizzati materiali a pH neutro per attirare la fauna e la flora marina. I ritratti si basano sui membri della comunità, da un alunno di nove anni della scuola elementare a un pescatore di 80 anni.

Ogni faccia è scolpita in due parti, con l'esterno che ricorda un mask. Sainte-Marguerite era l'isola in cui si trovava l'ignoto “Uomo di Ferro”. Maschera” fu imprigionato nel XVII secolo.

La scissione mask è una metafora dell'oceano, spiega Taylor, con un lato che raffigura forza e resilienza, l'altro fragilità e decadimento.

"Dalla terra, vediamo la superficie, calma e serena, oppure potente e maestosa", spiega.

“Questo è il punto di vista del mask del mare. Tuttavia, sotto la superficie c’è un ecosistema fragile e finemente equilibrato, che è stato continuamente degradato e inquinato nel corso degli anni dalle attività umane».

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x