Sotto pressione: squali e razze stellari dei subacquei

NOTIZIE SULL'IMMERSIONE

Sotto pressione: squali e razze stellari dei subacquei

Wrangel

Un'aquila di mare comune, ora in grave pericolo di estinzione. (Foto: Vladimir Wrangel / Shutterstock / WWF)

Gli squali del reef, un tempo abbondanti e particolarmente apprezzati dai subacquei, sono ora maggiormente minacciati, secondo gli ultimi aggiornamenti sullo stato dell’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN) pubblicati il ​​25 marzo. 

Ciò include gli squali della barriera corallina caraibica (Carcharhinus perezi), riclassificato da Quasi a rischio a In pericolo; squali limone (Brevirostris di Negaprion), da Quasi minacciato a Vulnerabile; e squali nutrice dell'Atlantico (Ginglymostoma cirrato), da carenti di dati a vulnerabili.

Ancora più preoccupante è il fatto che altre 39 specie di squali e razze rischiano ora l’estinzione in natura – e una razza potrebbe già essere estinta. In totale 355 specie sono ora classificate come vulnerabili (167), in pericolo (112) o in pericolo critico (76).

Otto delle nove specie inserite nella categoria in grave pericolo di estinzione, a un passo dall'estinzione, sono razze, per lo più pesci chitarra e aquile di mare, ancora una volta le preferite dai sub. Queste razze sono meno familiari al pubblico rispetto agli squali, ma il WWF afferma che stanno “facendo anche peggio” a causa della pesca eccessiva e della mancanza di gestione della pesca.

La pungiglione di Giava (Urolophus javanicus), elencato come in pericolo critico nel 2006, è stato ora rivalutato come in pericolo critico (possibilmente estinto). La specie endemica indonesiana non è stata più vista dalla sua scoperta alla fine del XIX secolo.

“Il campanello d’allarme per gli squali e le razze non potrebbe suonare più forte”, ha affermato il dottor Andy Cornish, leader del programma di conservazione globale del WWF Sharks: Restoring the Balance. “Il numero e la diversità di questi animali a rischio di estinzione sono sconcertanti.

“Le ultime rivalutazioni evidenziano che la pesca sta causando un calo della popolazione in tutto lo spettro di questi antichi animali. Che si tratti di razze o di squali, di quelli che vivono sulle barriere coralline illuminate dal sole, al largo o negli oceani profondi, grandi e piccoli, pochi gruppi rimangono indenni”.

“La pesca eccessiva è di gran lunga la minaccia più grande e deve essere frenata”, ha affermato il dottor Cornish. “La buona notizia è che le soluzioni a questa crisi esistono. I governi e le organizzazioni regionali di gestione della pesca, che gestiscono la pesca in alto mare, devono agire ora e con coraggio per recuperare le specie più minacciate prima che sia troppo tardi”.

Nel 2014, il 25% di tutte le specie di squali e razze era minacciato, con 25 specie in grave pericolo di estinzione. Sette anni dopo, il 36% è in pericolo e la percentuale di persone in pericolo critico è triplicata arrivando al 76%.

27 marzo 2021

“Più di 1200 specie diverse di squali e razze popolano il nostro oceano globale”, afferma il WWF. “Questi diversi animali non si limitano a vivere lì: modellano l’oceano e lo fanno da più di 400 milioni di anni, fin dai tempi dei dinosauri.

“Gli squali e le razze sono indispensabili per la salute degli oceani e il benessere di milioni di persone in tutto il mondo attraverso la fornitura di mezzi di sussistenza, cibo e turismo”.

Squali: ripristinare l'equilibrio, un programma globale congiunto di WWF e TRAFFIC, è stato fondato nel 2014 e supporta i team di conservazione che lavorano in più di 20 paesi e territori.

maggiore

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x