Muore il pioniere britannico della subacquea Reg Vallintine

Reg Vallintine
Reg Vallintine (HDS)

Reg Vallintine, uno dei principali promotori dello sviluppo delle immersioni subacquee nel Regno Unito durante i suoi quasi 70 anni di carriera, è morto all'età di 92 anni.

Vallintine era un istruttore subacqueo, uno storico delle immersioni e un autore. Divenne il primo direttore a tempo pieno del British Sub Aqua Club nel 1969 e, nel 1990, co-fondò la Historical Diving Society (HDS).

Ha iniziato a fare immersioni da giovane nel 1953, quando gli autorespiratori divennero disponibili e convenienti nel Regno Unito, ma i subacquei erano ancora "guardati con ammirazione e incredulità", come ricordò in un discorso che celebrava il 50° anniversario della BSAC nel 2003. 

“Ricordo di essere salito barcollante da solo da Durdle Door [Dorset] sotto la pioggia, indossando tutta la mia attrezzatura subacquea, con la faccia avvolta dal cappuccio. Accanto al sentiero davanti a noi c’erano due ragazzini con i berretti scolastici, che osservavano il mio avvicinamento con gli occhi spalancati”, ha detto.

“Non ho potuto resistere! Quando mi sono avvicinato ho detto: “Portatemi dal vostro capo!” nella mia migliore voce da Dalek. Sono scomparsi come un fulmine unto!”

Vallintyne aveva bisogno del suo acuto senso dell'umorismo mentre intraprendeva le sue prime immersioni sotto istruzione del British Underwater Centre, gestito dall'ex pilota della RAF Trevor Hampton dal suo cottage vicino a Dartmouth nel Devon. Gli è stato detto di portare una vecchia maglietta da rugby da indossare per riscaldarsi durante i tre giorni del corso che, compreso l'uso dell'attrezzatura, gli è costato 5 sterline.

"Ci immergevamo da soli, inizialmente con una lenza in superficie, e quelli di noi che sopravvivevano al freddo diventavano 'British Menfish', 'Mermaids' o 'Tadpoles' a seconda del sesso e dell'età", ha ricordato.

Direttore a tempo pieno

Nello stesso anno venne fondato il BSAC presso il centro e Vallintine fu presto coinvolto nelle sue attività diventando istruttore. Uno dei momenti chiave del club arrivò nel 1969, quando ne fu nominato il primo direttore a tempo pieno, con l'obiettivo di fornire la continuità richiesta dal club durante la sua crescita. 

All'epoca i soci ammontavano a 13,000 e Vallintine mantenne l'incarico di supervisionare la continua e rapida espansione del club fino al 1980, quando lo lasciò per fondare la propria scuola di immersioni a Londra. 

Nel giugno 1972 organizzò la prima spedizione del club a St Kilda, ben oltre le Ebridi Esterne. Otto subacquei provenienti da otto rami hanno scoperto "grandi onde dell'Atlantico, acqua blu e alcune delle migliori immersioni nelle acque britanniche", ha riferito BSAC. E nel 1974, il tuffatore attivo, il Principe di Galles fu convinto ad assumere la presidenza del BSAC, un grande colpo per il club. 

La coinvolgente storia della vita di Vallintine è stata raccontata nella sua autobiografia Nel profondo del blu: una vita subacquea, pubblicato nel 2007. Dalle sue prime esperienze nelle acque britanniche, il libro segue i suoi successivi spostamenti nel Mediterraneo dove, seguendo la sua passione per le isole, fondò scuole di immersione dove prima non esistevano e scoprì uno dei relitti più antichi del mondo, risalente al 700 a.C. 

Riguarda anche le sue immersioni dalla neonata isola di Surtsey al largo della costa islandese, e la sua partecipazione alla drammatica ricerca di un sottomarino nano X-craft scomparso nelle acque artiche, nonché allo scavo della nave da guerra di Enrico VIII, la Mary Rose nel Solent negli anni '1980.

Custode dei registri

Libri scritti da Vallintine inclusi Subacquei e immersioni subacquee (1984) La guida tascabile alle immersioni subacquee (1985) e il manuale dal titolo ottimistico Impara le immersioni subacquee in un fine settimana (1993). Nel 2003 ha completato la sua storia definitiva del BSAC, Il Libro del Club – 50 anni di BSAC, basato sui propri archivi di informazioni, aneddoti e fotografie. Era un inveterato custode dei registri, non ultimi i registri di tutte le sue immersioni.

Nel 1990 ha cofondato ed è diventato il primo vicepresidente dell'HDS, di cui è rimasto vicepresidente onorario fino alla sua morte. 

Nel giro di pochi anni l'HDS lo ha onorato introducendo il Reg Vallintine Award. Il primo a riceverlo fu il pioniere della subacquea, il professor Hans Hass, quando lui e sua moglie Lotte furono ospiti d’onore alla conferenza annuale della società nel 1994. 

"La vita di Reg trascorsa nel campo delle immersioni amatoriali ha reso il suo nome familiare in tutto il mondo e ci sono così tante persone che hanno avuto modo di conoscerlo e di lavorare con lui nel corso dei suoi 70 anni di carriera, che ci vorrà un po' di tempo per preparare un necrologio completo," ha affermato. HDS ha affermato, in quello che è di per sé un omaggio all'ampiezza delle esperienze subacquee di Vallintine.

A tal fine Peter Dick, l’editore del giornale della società Segnale di corda, ha richiesto contributi ad amici e colleghi in "apprezzamento per una vita molto piena e ben vissuta" - può essere contattato via e-mail all'indirizzo hdtimes@thehds.com

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x