Due inchieste evidenziano i pericoli delle immersioni in solitaria

NOTIZIE SULL'IMMERSIONE

Due inchieste evidenziano i pericoli delle immersioni in solitaria

Harry Byatt

Due rapporti di inchiesta, uno sulla morte di un subacqueo con rebreather in Tasmania e l'altro su quella di un apneista britannico in Grecia, hanno evidenziato i potenziali pericoli dell'immersione in solitaria. 

Il subacqueo australiano Eric Fillisch, 49 anni, è morto il 19 novembre 2016, mentre esplorava una grotta al largo dell'isola di Visscher a North Bay con un gruppo del Tasmania Scuba Diving Club.

Aveva deciso di continuare l'immersione dopo che il suo compagno aveva indicato che stava tornando indietro, ma era stato spinto più in profondità nella grotta da un'ondata, ha detto il coroner. Aveva perso il boccaglio del suo rebreather a circuito chiuso dopo aver sbattuto la testa contro un soffitto roccioso o una parete.

"Sebbene il signor Fillisch fosse un subacqueo ben preparato e competente con un'attrezzatura adeguatamente funzionante, ha comunque preso la decisione intenzionale di continuare ad immergersi dopo l'emersione del suo compagno di immersione in condizioni che rappresentavano un potenziale rischio per la sua sicurezza", ha detto il coroner Olivia McTaggart.

“La sua morte evidenzia i rischi dell’immersione da soli e rafforza il noto principio di sicurezza secondo cui i subacquei dovrebbero iniziare, continuare e terminare l’immersione con un compagno”.

Nel frattempo si è svolta un'inchiesta presso la Corte del coroner di Westminster a Londra sulla morte del diciannovenne Henry Byatt (nella foto) mentre utilizzava una monopinna per fare apnea al largo dell'isola greca di Zante il 19 agosto 6.

La fatalità è stato segnalato su Divernet, come sono stati i risultati di un'udienza preliminare all'inizio di quest'anno.

Il coroner senior, la dottoressa Fiona Wilcox, ha affermato che, sebbene Byatt fosse un "waterman di grande esperienza", non aveva ricevuto alcuna immersione formale in apnea. formazione.

2 novembre 2019

La vela istruttore si stava immergendo con due amici, anche loro apneisti non addestrati, nei pressi del Club Peligoni dove lavorava. Successivamente è stato recuperato da una profondità di 30 metri ma non è stato possibile rianimarlo.

Il datore di lavoro di Byatt, il proprietario del club Ben Shearer, ha detto di non essere a conoscenza dell'attività di apnea e di non poter dire se qualcuno fosse presente nella torre di guardia di sicurezza, ma ha confermato che il club non impiegava bagnini. Ha detto che le sue politiche in materia di salute e sicurezza non sono cambiate in modo significativo dalla morte di Byatt perché già soddisfacevano gli standard greci.

Il dottor Wilcox ha affermato che, sebbene Byatt si stesse immergendo in un'area velica del club, ciò è stato "del tutto volontario e a suo rischio e pericolo".

Ha detto che aveva effettuato esercizi di respirazione prima di ogni immersione progressivamente più profonda, ma che "non era mai sceso alla profondità fatale prima in una volta sola". Byatt era stato lasciato solo prima di tuffarsi verso la morte.

C'è stato anche un ritardo dopo che è stato lanciato l'allarme mentre il personale del club si procurava l'attrezzatura subacquea per effettuare una perquisizione. Tuttavia, il coroner ha ritenuto che anche con l'attrezzatura per l'immersione pronta sulla spiaggia, era altamente improbabile che la vita di Byatt potesse essere salvata.

Ha scoperto che in precedenza aveva fatto apnea da solo “e ha capito in quel giorno i rischi che stava correndo. Questo era in linea con la sua personalità”.

Restituendo un verdetto di morte accidentale, il dottor Wilcox ha affermato che "l'unica cosa che avrebbe potuto salvargli la vita sarebbe stato un amico esperto che avrebbe potuto salvarlo".

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x