Protetti due misteriosi relitti britannici

NOTIZIE SULL'IMMERSIONE

Protetti due misteriosi relitti britannici

GAD23

Immagine multiraggio di GAD23. (Foto: MSDS Marine & Pascoe Archaeology Services)

Due relitti mercantili del XIX secolo ben conservati ma non identificati hanno ottenuto la protezione su raccomandazione di Historic England. 

La programmazione dei relitti da parte del Dipartimento per Digitale, Cultura, Media e Sport consente ai subacquei ricreativi di visitarli, ma i loro contenuti sono protetti dalla legge e devono rimanere in situ.

Le navi sono denominate GAD23 e WA08. Il primo è una rara sopravvivenza di un tipo un tempo comune di nave a vela da carico di legname della metà-fine del XIX secolo. Stava trasportando una grande partita di carbone quando affondò sulle Goodwin Sands al largo di Sandwich nel Kent.

GAD23 è anche conosciuto come il relitto del bompresso, perché il longherone da cui le corde aiutavano a sostenere l'albero di trinchetto è sopravvissuto. Il relitto quasi completo poggia sulla chiglia con lo scafo e oggetti di ferro come la pompa intatti. Il carbone che contiene potrebbe preservare i resti della stiva e della parte inferiore dello scafo. Gran parte del lato di tribordo è coperto di sabbia, ma il relitto è a rischio di esposizione a causa dello spostamento delle sabbie.

Più di 5000 relitti registrati nelle acque inglesi erano coinvolti nel commercio del carbone che raggiunse il suo apice nei secoli XVIII e XIX, quando l’Inghilterra era il principale produttore ed esportatore mondiale verso l’Europa, afferma HE. Solo 18 di queste navi sono state identificate come carboniere a vela, e solo un'altra nave simile, affondata a Seaton Carew nella contea di Durham, ha ottenuto la protezione.

L'identità del GAD23 è stata ristretta attraverso la ricerca sulla stazza, l'ubicazione e il carico a tre vittime di Goodwin Sands. Loro sono il Archimedes, affondato nel 1876; IL Zia Caterina, crollato due anni dopo o, meno probabilmente, molto più grande Superior, un affondamento del 1868. Tutti e tre affondarono in collisione e il danno al lato di dritta del GAD23 indica questa come causa.

La WA08 è stata scoperta sul banco di sabbia di West Barrow nell'estuario del Tamigi nell'Essex, e HE la descrive come forse la nave da carico di legname successiva al 1840 più intatta conosciuta per essere sopravvissuta nelle acque inglesi.

La nave da 38 metri è stata scoperta nel 2016 durante un'indagine di routine della Port of London Authority. Probabilmente un tre alberi, aveva a bordo un grosso carico di ardesie della Cornovaglia quando si pensa si sia incagliato. Mancano parte dello scafo e del ponte, ma si dice che il WA08 sia in condizioni "straordinarie", con parti degli alberi, del timone, del bompresso e altre parti sopravvissute.

Anche in questo caso sopravvivono pochi esempi di questo tipo di nave, un tempo comune in Inghilterra. La vittima conosciuta più vicina per ora, data, carico e luogo è la goletta gallese a tre alberi Myvanwy, che si incagliò nelle vicinanze nel 1904 mentre trasportava ardesia.

4 Febbraio 2021

WA08 è anche a rischio di decadimento a causa dello spostamento delle sabbie e HE ritiene che un'analisi più dettagliata potrebbe migliorare la comprensione del commercio dell'ardesia della Cornovaglia nell'Europa nord-occidentale durante un periodo in cui era dominato dall'ardesia del Galles settentrionale.

"Questi due velieri senza nome aiutano a raccontare l'affascinante storia della storia industriale dell'Inghilterra", ha affermato l'amministratore delegato di HE Duncan Wilson. “Sono una rara sopravvivenza del commercio mercantile che ebbe luogo lungo le coste della Gran Bretagna tra la metà e la fine del 1800.

“Questo è un periodo in cui la Gran Bretagna ha rapidamente espanso le sue attività industriali e commerciali. Sono speciali e meritano protezione in quanto esempi ben conservati di un tipo comune di nave dell’epoca, con i loro carichi di carbone e ardesia della Cornovaglia chiaramente riconoscibili”.

maggiore

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x