I subacquei spagnoli combattono le reti illegali

reti e subacqueo
(Equilibrio Marino)

Subacquei del gruppo spagnolo di conservazione marina Equilibrio Marino hanno rimosso una rete da pesca di 600 metri dal Mar Mediterraneo al largo della spiaggia della città di Malaga. Nel processo hanno liberato dozzine di pesci e granchi che erano rimasti intrappolati nella rete, pur riferendo che centinaia di altri erano già morti.

La loro scoperta non era una rete fantasma abbandonata ma una rete illegale attiva tesa tra le rocce. Il direttore del gruppo, Fernando Alarcón, se ne è imbattuto mentre conduceva uno studio scientifico sulle alghe invasive asiatiche con Eleazar Pereiro, direttore del Centro immersioni Scubazul con sede a Torremolinos.

I sub hanno trascorso più di due ore tagliando con attenzione la rete nel tentativo di liberare piccole cernie, spigole, orate, polpi e granchi senza ferirli, poiché può essere visto in questo video. Hanno quindi iniziato a lavorare con gli equipaggi di due imbarcazioni del comune di Malaga per rimuovere la rete stessa.

Un sub spagnolo libera il pesce
Il pesce doveva essere liberato faticosamente (Equilibrio Marino)
Operatore subacqueo e reti spagnoli
Ci sono volute due ore per liberare le creature ancora vive (Equilibrio Marino)

"Non potevamo lasciarlo lì perché era pericoloso per le persone, non solo per la vita marina", ha detto Pereiro al giornale regionale SUL. "Abbiamo preso delle nuove bombole d'aria e siamo andati dritti a tirarle fuori, perché c'erano già delle persone che nuotavano nelle vicinanze."

Secondo SUL, due settimane prima alcuni studenti subacquei dell'Università di Malaga si erano imbattuti in un'altra grande rete mentre effettuavano un censimento dei pesci nella stessa zona. Anche loro erano riusciti a liberare gran parte della vita marina che non era stata già uccisa, prima di riuscire a tagliare via due sezioni di 20 metri. 

Le loro scorte aeree non avevano permesso loro di rimuoverne di più, ma pianificarono di arruolare più volontari per rimuovere quelli che si stima fossero fino a 200 metri di rete rimanente.

Anche su Divernet: I subacquei colpiscono Ghost Farm 2 nel ritorno a Itaca', Risultato netto per Ghost Diving USA, I subacquei fantasma raccolgono reti e dati

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x