Sea-Changers sostiene progetti sociali “win-win”.

Cambiatori di mare
(Cambiatori del mare)

L’organizzazione benefica britannica per la conservazione Sea-Changers ha annunciato i sei destinatari delle sovvenzioni del suo nuovo Marine Conservation Social Fund: denaro destinato a essere utilizzato in progetti ambientali in cui i partecipanti a volte svantaggiati possono trarre i propri benefici sociali, sanitari e di benessere. 

Leggi anche: MBE per i subacquei che sono diventati Sea-Changers

“L’impegno con gli spazi blu può avere un impatto estremamente positivo sul benessere”, afferma l’ente di volontariato. “È anche vero che il volontariato presenta vantaggi sia a livello individuale che di coesione comunitaria”. Descrivendo i progetti dei candidati prescelti come “innovativi, ponderati e importanti”, si ritiene che il lavoro avrà un impatto significativo nei prossimi 12 mesi, se non oltre. 

Reso possibile da una singola donazione di £ 23,000, il Fondo sociale per la conservazione marina 2021 sarà condiviso tra The Dee Estuary Well-Being with Nature Project (Cheshire Wildlife Trust); Il Progetto Benessere dell’Oceano (Clean Ocean Sailing); Educazione periodica riutilizzabile nelle nostre scuole (GRAB); Ocean Pathways (Ocean Conservation Trust); Rifiuti e tesori (Gruppo faunistico di Penparcau); e Blue Youth: avviare il collegamento con la conservazione marina (conservazione di balene e delfini). 

Sea-Changers è stata fondata dalle subacquee Helen Webb e Rachel Lopata e ha iniziato il suo programma di sovvenzioni 10 anni fa, con la partecipazione attiva della comunità subacquea del Regno Unito. ​Raccolta fondi attraverso partnership aziendali (che oggi sono 18), online donazioni e aste, eventi sponsorizzati e donazioni individuali, distribuisce il denaro a enti di beneficenza marini e organizzazioni no-profit del Regno Unito, comprese le scuole, come sovvenzioni una tantum per progetti di conservazione e ricerca.

Ci sono due fondi regolari, Main Grants e Small Grants, e Sea-Changers afferma che il primo si è ora ampliato, con richieste di sovvenzioni comprese tra £ 500 e £ 2,500. Sono previste due tornate annuali di domande per il Fondo principale di sovvenzioni, con scadenze il 31 marzo e il 30 settembre.

Il Small Grants Fund, per premi fino a £ 500, è ora aperto alle domande tutto l’anno: “Puoi fare domanda in qualsiasi momento e prendere una decisione rapida”, promette Sea-Changers. 

Festa virtuale

L'organizzazione ha recentemente organizzato un festival virtuale per celebrare i suoi 10 anni di sovvenzioni, ed è ancora possibile visualizzarlo YouTube. "Ho imparato a fare immersioni subacquee nel 2002, ma non avevo realizzato che sarebbe diventato un hobby che mi avrebbe cambiato la vita", afferma Webb. “Dopo alcuni anni di immersioni, divenne chiaro che il mare stava vivendo dei problemi molto seri. La mia preoccupazione si è trasformata in azione e, con il supporto di alcune persone fantastiche, è nato Sea-Changers”. 

Ad oggi l'organizzazione ha raccolto e distribuito circa 250,000 sterline a più di 200 progetti di conservazione marina in tutto il Regno Unito. I dettagli delle attività di Sea-Changers possono essere trovati sul suo sito sito web.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x