Il deflusso è l’ultima minaccia per la GBR

NOTIZIE SULL'IMMERSIONE

Il deflusso è l’ultima minaccia per la GBR

Pennacchio NASA

Immagine: NASA.

Come se la Grande Barriera Corallina australiana non fosse stata colpita abbastanza duramente dagli effetti del cambiamento climatico sotto forma di eventi di sbiancamento e danni causati dalle tempeste, l’ultima sfida che deve affrontare proviene da un gigantesco pennacchio di deflusso inquinato dalla terraferma.

Causata da precipitazioni prolungate superiori alla media che hanno innalzato il livello dei fiumi, questa inondazione di acqua fangosa e inquinata si è estesa lungo tutta la costa del Queensland nord-orientale, dalle Isole Whitsunday a Cape Tribulation. Le vedute aeree dell'evento sono state catturate da straordinarie immagini satellitari della NASA.

23 Febbraio 2019

Si dice che il fiume più grande responsabile, il Burdekin, abbia un bacino idrografico grande quanto l’Inghilterra.

Cloudy water has reached as far as 40 miles over the reef, blocking out sunlight and smothering the corals with sediment that includes pollutants.

Secondo gli scienziati, tuttavia, c'è un lato positivo nell'evento: l'acqua fresca del fiume e le nuvole sedimentarie che bloccano la luce solare potrebbero almeno aiutare a prevenire il surriscaldamento del mare a breve termine.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x