Ritorno alle immersioni nel Regno Unito

NOTIZIE SULL'IMMERSIONE

Ritorno alle immersioni nel Regno Unito

Cloto

Immagine: Cloto.

Le immersioni subacquee sono nuovamente consentite in Inghilterra da oggi (29 marzo) e le linee guida per un ritorno in acqua sicuro sono state emanate dall'organo di governo dello sport, il British Sub-Aqua Club, come ultima fase della road map del governo britannico entra in vigore.

Galles e Scozia hanno già allentato leggermente le restrizioni sul coronavirus, con l’Irlanda del Nord che seguirà dal 1° aprile.

In Inghilterra le persone possono ora incontrarsi all’aperto, con un’altra famiglia o entro la regola dei sei, e gli impianti sportivi all’aperto possono riaprire. La regola della permanenza a casa finisce, anche se il governo continua a richiedere alle persone di restare il più possibile nella propria zona e di mantenere il distanziamento sociale.

In Irlanda del Nord fino a due famiglie potranno fare esercizio insieme e da giovedì saranno possibili attività sportive all’aperto. Dalla data provvisoria del 12 aprile affiliata società sportiva formazione saranno ammessi gruppi fino a 15 persone.

In Scozia le immersioni sono consentite a gruppi fino a 15 persone dal 12 marzo, con la guida di rimanere il più vicino possibile a casa. In Galles le regole sono state allentate il 27 marzo per consentire i viaggi all’interno del paese, con sei persone provenienti da due famiglie che hanno potuto incontrarsi all’aperto per socializzare e gli impianti sportivi all’aperto hanno potuto riaprire. Al momento, però, le attività sportive organizzate sono consentite solo ai minori di 18 anni.

Le immersioni subacquee sono classificate come sport all'aria aperta organizzato senza contatto e, laddove si ritenga possibile riprendere tali attività, devono essere supervisionate. E' responsabilità di chi organizza l'immersione o del subacqueo formazione per garantire la conformità alla sicurezza Covid e procedure di immersione sicure, afferma BSAC.

29 marzo 2021

Il responsabile delle immersioni o formazione ci si aspetta che l'organizzatore prepari una valutazione scritta dei rischi; comunicarne i contenuti e le misure di mitigazione a tutti i partecipanti; collaborare con i gestori del sito, gli skipper o i centri di immersione sull'integrazione con le proprie misure di sicurezza Covid-19; garantire attivamente la conformità sicura al Covid-19 nel corso della giornata; e conservare i registri per rispettare le procedure di tracciabilità.

La guida BSAC sulle procedure per immersioni sicure contro il Covid può essere trovata qui.

maggiore

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x