Le Filippine riaprono ai subacquei in visita

Filippine
Ritornare alle immersioni nelle Filippine (Steve Weinman)

Le Filippine erano una destinazione molto apprezzata dai subacquei del Regno Unito prima della pandemia di coronavirus. Ora, dopo quasi due anni, ha riaperto per accogliere i viaggiatori internazionali completamente vaccinati provenienti da 157 paesi senza visto.

In termini sia di casi di Covid che di vittime, le Filippine si collocano appena fuori dalla top 20 mondiale – ben dietro al Regno Unito – con circa 3.6 milioni di persone colpite e quasi 55,000 morti. Tuttavia, l’effetto economico su una nazione per la quale i viaggi e il turismo rappresentano quasi il 13% del suo prodotto interno lordo è stato grave.

Leggi anche: I siti di immersione di Puerto Galera hanno dato il via libera 

“Siamo pronti dal 2020; con la significativa diminuzione dei nuovi casi di Covid, il Dipartimento del Turismo può ora portare avanti i nostri piani e programmi per la piena ripresa dell’industria turistica filippina”, ha affermato il segretario al turismo Berna Romulo-Puyat il giorno prima della riapertura del paese giovedì (10 Febbraio).  

“Sebbene il Paese abbia aperto i suoi confini ai visitatori d’affari e di piacere completamente vaccinati, lo sta facendo con la massima cura e nel pieno rispetto della salute e della sicurezza sia dei visitatori che del pubblico in generale”, ha affermato. 

I visitatori devono fornire la prova di essere stati completamente vaccinati (uno o due colpi a seconda del vaccino) più di 14 giorni prima della partenza e sottoporsi a un test RT-PCR negativo entro 48 ore dal decollo iniziale. 

Per entrare senza visto per un massimo di 30 giorni devono essere in possesso di biglietti di ritorno o di proseguimento validi entro tale periodo. I passaporti dovrebbero avere una validità di almeno sei mesi e un’assicurazione di viaggio che copra il trattamento Covid-19, con una copertura di almeno 35,000 dollari.

I bambini sotto i 12 anni che viaggiano con genitori vaccinati sono esentati dalla vaccinazione completa. Non è richiesta la quarantena nella struttura, ma i viaggiatori devono segnalare ai funzionari locali se presentano sintomi Covid. 

Puyat ha affermato che la mossa “porterebbe alla crescita nel settore dei viaggi e del turismo, al ripristino dei posti di lavoro perduti, alla generazione delle entrate tanto necessarie per le imprese legate al turismo, alle comunità turistiche e al governo, oltre a molti altri benefici che si faranno sentire”. da tutta la catena del valore del turismo”.

“Sono entusiasta delle prospettive di una sana ripresa del turismo per una serie di ragioni: l’alto tasso di vaccinazione tra i nostri operatori del turismo, le tutele e le linee guida per la salute pubblica che sono state messe in atto e il numero di nuovi circuiti turistici che sono stati creati. stato sviluppato", ha detto. 

Circa il 51% dei 350,000 lavoratori del turismo del Paese sono stati vaccinati. 

Governatorato del Mar Rosso

Nel frattempo in Egitto, la destinazione d'oltremare tradizionalmente preferita dai subacquei del Regno Unito, è stato pubblicato un aggiornamento su salute e sicurezza nel tentativo di rassicurare i potenziali visitatori sulle misure adottate per salvaguardare il loro benessere.

Secondo il governo, tutto il personale turistico nelle aree turistiche più frequentate (compresi hotel, resort, bar, ristoranti e bazar) è stato ora completamente vaccinato contro il Covid-19. 

I luoghi di ospitalità e le attrazioni nelle aree turistiche, incluso il governatorato del Mar Rosso, richiedono un certificato di sicurezza igienica per funzionare e sono soggetti a ispezioni regolari, afferma il Ministero del Turismo. 

I visitatori devono comunque produrre un certificato approvato per dimostrare la vaccinazione completa o un risultato negativo certificato del test effettuato non più di 72 ore prima della partenza su un volo diretto.

Faccia maschere are still required in indoor spaces. Hotel management needs to be informed immediately in case of illness, and if a guest tests positive for Covid the hotel will cover the cost of five days’ food and lodging in a quarantine area. If still positive after that period another five days’ self-isolation is mandatory. If hospitalisation is required, medication and treatment costs are covered.

Coloro che sono a stretto contatto con qualcuno che risulta positivo ricevono una visita medica gratuita e, se negativi, possono scegliere di rimanere in hotel senza costi aggiuntivi. I voli persi verso casa devono essere riorganizzati tramite gli operatori di viaggio.

Trova i requisiti di ingresso attuali per la maggior parte delle destinazioni subacquee qui.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x