Elasmobranchi oceanici che si tuffano verso l'estinzione

NOTIZIE SULL'IMMERSIONE

Elasmobranchi oceanici che si tuffano verso l'estinzione

Manta 800x450 1

Immagine: Dott.ssa Andrea Marshall / MMF.

È stata appena pubblicata un’agghiacciante valutazione del destino degli squali e delle razze pelagiche del mondo – e il loro forte declino dovuto alla pesca eccessiva è stato abbastanza devastante da spingere uno degli autori che hanno contribuito a dichiarare la loro situazione “la fine della corsa”. 

Lo studio Global Shark Trends Project (GSTP), pubblicato su Nature, conferma i timori secondo cui gli elevati livelli di declino delle popolazioni – 71% negli ultimi 50 anni – si stanno verificando su scala mondiale.

L’analisi completa della ricerca internazionale è stata condotta dallo Shark Specialist Group dell’Unione per la Conservazione della Natura (IUCN), dalla Simon Fraser University, dalla James Cook University e dal Georgia Aquarium con il supporto dello Shark Conservation Fund.

La pressione della pesca è raddoppiata e le catture sono triplicate, pari ad un aumento di 18 volte della “pressione relativa della pesca” (sfruttamento relativo al numero rimanente di pesci), afferma il rapporto. Con il 75% delle 31 specie valutate ora a rischio di estinzione e più della metà in pericolo critico secondo i criteri della Lista Rossa IUCN, si ritiene che la salute degli ecosistemi oceanici e la sicurezza alimentare umana siano in pericolo.

“Come biologo conservazionista, osservare il declino delle mobule in Mozambico è stato un incubo vivente”, ha affermato l’autore dello studio, il dottor Andrea Marshall, che ha contribuito con i dati del programma di ricerca ventennale della Marine Megafauna Foundation (MMF) nel Mozambico meridionale.

The MMF data showed a decline of more than 90% in manta and devil ray sightings from 2003 to 2016. “It happened quicker than we could have ever imagined and it demonstrated to us that we need to take immediate action to curb threats to these animals, particularly within their most critical habitats,” said Dr Marshall.

“Gli squali e le razze oceaniche spesso soffrono gravemente a causa delle minacce antropiche. Il loro habitat pelagico preferito è lontano dagli occhi e lontano dal cuore. La pressione della pesca non regolamentata o insostenibile è difficile da controllare nelle acque internazionali, quindi non sorprende che le loro popolazioni stiano crollando a livello globale.

29 Gennaio 2021

“Per invertire queste tendenze dovremo capire come creare normative rigorose e applicabili in tutti gli oceani. Abbiamo letteralmente esaurito il tempo; dobbiamo agire ora se vogliamo salvare le popolazioni rimanenti”.

Nel 2020, gli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e gli specifici Obiettivi di biodiversità di Aichi, progettati per invertire il declino della popolazione e utilizzare le risorse marine in modo sostenibile, non sono stati raggiunti per queste specie, afferma il rapporto.

Il dottor Marshall e il MMF hanno recentemente accolto favorevolmente le nuove misure di protezione per gli squali balena e le razze mobula minacciate in Mozambico, come riportato su Divernet.

maggiore

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x