Il lockdown attira i cavallucci marini a Studland

Neil Garrick-Maidment a Studland Bay. (Foto: Seahorse Trust)
Neil Garrick-Maidment a Studland Bay. (Foto: Seahorse Trust)

NOTIZIE SULL'IMMERSIONE

I cavallucci marini spinosi della Gran Bretagna, in via di estinzione, hanno ricolonizzato la loro ex roccaforte di Studland Bay nel Dorset: questa è la conclusione a seguito di un’immersione di una squadra dell’organizzazione benefica per la conservazione marina Seahorse Trust. 

I cavallucci marini erano scomparsi negli ultimi due anni, ma la recente immersione di ricerca ne ha rivelati non meno di 16, inclusi maschi incinti e persino un giovane nato quest'anno. Questo è il numero più grande trovato in una singola immersione nel sito da quando il Seahorse Trust ha iniziato il monitoraggio a Studland nel 2008.

Immersioni per il rilevamento dei cavallucci marini sono condotti sotto la licenza della Marine Management Organization (MMO) dal fondatore e direttore esecutivo del Seahorse Trust Neil Garrick-Maidment e dai volontari del trust. Nel Regno Unito è illegale cercare attivamente i cavallucci marini o disturbarli in qualsiasi modo senza una licenza MMO.

Garrick-Maidment attribuisce il ritorno dei cavallucci marini alla riduzione delle persone, del traffico navale e del rumore associato e degli ancoraggi nell’area derivante dalle restrizioni legate al Covid.

"L'ecologia del sito ha registrato un notevole recupero", afferma. “La catena alimentare si è ripresa, dando ai cavallucci marini cibo in abbondanza da mangiare e, soprattutto, un posto dove nascondersi. Le alghe hanno iniziato a ripararsi e i cavallucci marini spinosi ne hanno approfittato”.

Il cavalluccio marino dal muso corto e le altre specie autoctone del Regno Unito sono protette dal 2008 ai sensi del Wildlife & Countryside Act, in seguito alla raccolta di dati e alla campagna del Seahorse Trust.

L'anno scorso Studland Bay è stata designata Zona di Conservazione Marina (MCZ) in riconoscimento dell'importanza del suo habitat di fanerogame marine e della popolazione di cavallucci marini.

Garrick-Maidment descrive questo sviluppo come “un tributo alle migliaia di volontari e sostenitori del Seahorse Trust che hanno raccolto dati, condotto campagne e firmato petizioni per proteggere il sito”.

“La domanda è come andremo avanti”, dice. “Non vogliamo che le barche e i subacquei siano banditi, ma i cavallucci marini e le alghe hanno bisogno che venga applicata la loro protezione legale.

"16 i cavallucci marini scoperti in una singola immersione sono una scoperta straordinaria, ma ora abbiamo bisogno che MMO e Natural England applichino il Wildlife & Countryside Act e l’MCZ e mettano in atto misure come ormeggi rispettosi dell’ambiente”.

"La i cavallucci marini hanno bisogno di protezione per evitare che vengano disturbati ancora una volta quando le restrizioni Covid verranno revocate e per impedire loro di scomparire da questo sito legalmente protetto. Abbiamo un’opportunità unica per aiutare la Natura e ripristinare l’equilibrio del nostro pianeta”.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x