Il relitto del trafficante d'armi della Baia di Liverpool protetto

Immagine multiraggio della Lelia. (Foto: Bibby Hydromap)
Immagine multiraggio della Lelia. (Foto: Bibby Hydromap)

NOTIZIE SULL'IMMERSIONE

Il relitto del piroscafo a ruote del XIX secolo The Lelia, descritto come uno dei relitti storicamente più significativi dell'Inghilterra nordoccidentale, ha ottenuto lo status di protezione del patrimonio.

Il corridore del blocco da 77 metri appositamente costruito era stato impegnato in una missione destinata a contrabbandare armi e rifornimenti alle forze confederate che combattevano nell'ultimo anno della guerra civile americana.

Leggi anche: I jeans più antichi del mondo sono naufragati e ora sono venduti

La nave tecnicamente avanzata era stata ordinata segretamente per conto del governo confederato del Sud dal cantiere navale Millers di Liverpool, ma non andò lontano durante il suo viaggio inaugurale alle Bermuda il 14 gennaio 1865.

Affondò durante una tempesta nella baia di Liverpool causando la perdita di 47 vite, finendo a 10 miglia a nord-ovest di Hilbre Point nel Wirral.

Protection has been granted by the Department for Digitale, Culture, Media & Sport on the advice of Historic England (HE). The partially buried wreck includes remains of one of the paddle-wheels, the engine- and boiler-rooms, less well-preserved cargo areas and a detached steam-winch.

Il ponte e le sue strutture sono scomparsi, anche se circa 2 metri di scafo rimangono sepolti nel fondo del mare, dove potrebbero essere conservati munizioni e macchinari di fabbricazione britannica.

Un subacqueo locale identificò il relitto all'inizio degli anni '1990 scoprendo una campana contrassegnata con "Lelia 1864". Nel 2017, HE ha commissionato una valutazione nell’ambito di una panoramica nazionale delle navi con i primi scafi in ferro e compositi.

Millers aveva condotto i primi esperimenti sull'uso dell'acciaio nelle sue navi. Più leggero del ferro, consentiva maggiore velocità e capacità di carico.

In America l'Unione impose un blocco navale dei principali porti del sud all'inizio della guerra civile nel 1861. Ciò lasciò la Confederazione sottoindustrializzata a fare affidamento sulla velocità e sulla furtività per esportare i suoi raccolti in Europa per pagare armi, munizioni e navi a vapore veloci. , per lo più battelli a vapore.

"La Lelia fa parte di un piccolo gruppo di navi britanniche coinvolte nella complicità britannica nella fornitura di armi e munizioni ai Confederati", ha affermato l'amministratore delegato di SE Duncan Wilson.

“Sebbene il Regno Unito sia rimasto ufficialmente neutrale durante la guerra civile americana, il Lelia comprende la prova del finanziamento britannico dei corridori del blocco che inviavano munizioni e beni di lusso ai porti confederati in cambio di cotone e tabacco. In quanto tale, è molto significativo come prova storica”.

Le Iona II il relitto vicino a Lundy nel Canale di Bristol è l'unico altro piroscafo a ruote del XIX secolo in Inghilterra ad aver ottenuto la protezione. Anche lei ritenuta una forzatrice di blocchi, anch'essa affondò presto durante il suo primo viaggio transatlantico, nella nebbia nel 19.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x