Probabile relitto inglese ritrovato al largo del Messico

NOTIZIE SULL'IMMERSIONE

Probabile relitto inglese ritrovato al largo del Messico

Manuel Polanco Laura Carillo

Immagine: Laura Carrillo, SAS-INAH.

I subacquei hanno indagato sui resti di quella che si ritiene essere una nave della fine del XVIII/inizio del XIX secolo al largo della penisola messicana dello Yucatan. Lo scafo in legno si è disintegrato ma sono stati ritrovati un'ancora modello Admiralty, un cannone da 18 metri e una zavorra in ghisa, suggerendo che si trattasse di un veliero inglese.

Gli archeologi subacquei della sottodirezione di archeologia subacquea dell'Istituto nazionale di antropologia e storia (SAS-INAH) hanno effettuato l'indagine iniziale del relitto Manuel Polanco, dal nome del pescatore che lo ha trovato.

I resti sono incrostati di corallo e gli archeologi ritengono che l'equipaggio della nave abbia fallito nel tentativo disperato di evitare di incagliarsi gettando l'ancora durante il movimento.

Chinchorro Bank, che si trova al largo di Quintana Roo, sulla costa caraibica del Messico, viene talvolta chiamato “Quitasuenos”, o Dreamcatcher, a causa del numero di navi che sono andate in rovina lì. 

29 Maggio 2020

Il relitto Manuel Polanco si trova in una zona poco profonda dove le correnti sono particolarmente forti ed è diventato il 70esimo relitto rinvenuto nella Riserva della Biosfera del Banco di Chinchorro.

Negli anni '1960 e '70 Polanco trovò diversi relitti nella zona mentre pescava, inclusi due di quelli che oggi sono i siti più conosciuti, 40 Cannon e Angel. Ora che ha 80 anni ed è in pensione, lavora con gli archeologi per conservare il patrimonio culturale sottomarino.

Negli anni '1990 mostrò ad un archeologo dilettante chiamato Peter Tattersfield i resti di una nave che chiamò "El Ingles".

Tattersfield ha recentemente menzionato il sito al SAS-INAH, che ha organizzato una spedizione guidata dalla sua ricercatrice Laura Carrillo Márquez. Il figlio di Polanco, Benito, capitano di una barca, ha seguito le indicazioni di suo padre per portare i subacquei sul sito. 

Il team era stato in grado di effettuare solo due immersioni prima che intervenissero le restrizioni legate alla pandemia di Covid-19.

Una volta che questi saranno stati sollevati, è previsto un viaggio di ritorno, nel tentativo di confermare le impressioni preliminari della nave e saperne di più sulle sue specifiche e sul carico.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x