Il subacqueo "ispiratore" Settle muore

NOTIZIE SULL'IMMERSIONE

Il subacqueo "ispiratore" Settle muore

Risolvere

Uno dei sommozzatori britannici più decorati del dopoguerra, il maresciallo subacqueo Terry Settle, è morto all'età di 76 anni.

Il Daily Telegraph riportava un necrologio dello storico militare, il capitano Peter Hore RN, il quale scrisse che Settle era "ricordato tanto per la sua calma quanto per la sua leadership ispiratrice".

Settle è nato il 2 febbraio 1945 a Epping, nell'Essex. Suo padre, un sommozzatore della Royal Navy, aveva contribuito a ripulire il Canale di Suez nel 1942/43.

Settle si unì alla marina come ragazzo marinaio nel 1960. Con la fregata Berwick prese parte allo scontro Indonesia-Malesia del 1963-66 e, con la fregata Ajax, il ritiro britannico da Aden nel 1967.

In oltre 25 anni di lavoro come subacqueo per la rimozione di ordigni esplosivi, i suoi premi sono culminati nella Queen's Gallantry Medaglia (QGM), e includevano anche tre encomi del Comandante in Capo per il coraggio e l'esperienza, mentre nel 1980 gli è stata assegnata la Medaglia dell'Impero Britannico per le prestazioni militari. servizio.

Il QGM seguì un'impresa eccezionale nel settembre 1984, quando Settle guidò una squadra di sommozzatori per indagare dopo che un certo numero di navi erano state colpite da mine che si pensava fossero state depositate dalla Libia nel Golfo di Suez.

La sua nave, il cacciamine Gavinton, ha trovato un oggetto non identificato mezzo sepolto nel fango a 42 m all'uscita del canale, ha scritto Hore. In condizioni di scarsa visibilità Settle ha fotografato e ispezionato la mina e ha utilizzato gli airbag per trainarla in acque meno profonde. Sospettando che si trattasse di un nuovo tipo di mina sovietica, ottenne una chiave sovietica dalla marina egiziana e la utilizzò per disattivare l'ordigno, che conteneva 600 kg di esplosivo.

Cinque mesi dopo, nel Golfo Persico, durante la guerra Iran-Iraq, l'Iraq colpì la superpetroliera Compagnia l con un missile Exocet a 2 metri sopra la linea di galleggiamento. L'ordigno finì nel serbatoio anteriore, che conteneva 23,000 tonnellate di petrolio greggio, ma non esplose. Quando gli è stato chiesto se sarebbe stato in grado di indagare entro tre settimane, Settle ha risposto: “Massimo dodici ore”.

Il petrolio fu pompato fuori ma, poiché il produttore francese Exocet non collaborò, Settle dovette fare la sua valutazione su come rendere sicuro il missile. Ne predispose il sollevamento dal fondo della vasca e lo smaltì in acque profonde.

4 Aprile 2021

Sempre nel 1985, il Fleet Clearance Diving Team di Settle lavorò per ripulire il Grand Harbour di La Valletta dagli ordigni bellici, anche se i sommozzatori dovettero nascondere la loro identità perché il primo ministro maltese Dom Mintoff aveva ordinato alle forze britanniche di abbandonare l'isola.

Sono riusciti a rimuovere grandi quantità di armi e ordigni esplosivi e a smantellare i relitti spesso in condizioni difficili e pericolose, con Mintoff come osservatore occasionale.

Settle in seguito divenne un istruttore presso la Scuola per l'eliminazione degli ordigni esplosivi della difesa. Si ritirò dalla Marina nel 1995, ma gestì la propria società di consulenza in materia di salute e sicurezza chiamata Settle For Safety. Morì il 2 marzo, lasciando la moglie Margherita e due figli.

maggiore

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x