Spero in mako e razze rinoceronte

NOTIZIE SULL'IMMERSIONE

Spero in mako e razze rinoceronte

San Francisco Mako

Squalo mako pinna corta del Nord Atlantico. (Foto: Patrick Doll)

Gli squali mako a pinna corta e lunga e 16 specie di “razze rinoceronte” verranno aggiunti all’Appendice II della Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione (CITES). I subacquei sono stati tra gli ambientalisti che hanno condotto una campagna per ottenere questo elemento di protezione per le specie minacciate.

Le nazioni aderenti alla CITES sono obbligate a monitorare le esportazioni e le catture in alto mare delle specie protette e a dimostrare che i prodotti commercializzati a livello internazionale provengono legalmente da una pesca sostenibile.

Sia lo squalo mako pinna corta che il più raro squalo mako pinna lunga sono classificati come in pericolo di estinzione nella Lista Rossa IUCN. Il gruppo ambientalista Project AWARE afferma che l'assenza di limiti sui prelievi ha portato alla pesca eccessiva della carne di mako finie una diminuzione mondiale della popolazione.

All’inizio di quest’anno gli scienziati della Commissione internazionale per la conservazione dei tonni dell’Atlantico (ICCAT) hanno raccomandato un divieto totale della conservazione del mako a pinne corte del Nord Atlantico.

“Considerando che la Spagna è leader mondiale negli sbarchi di squali mako, siamo incoraggiati dal fatto che l’Unione Europea abbia co-sponsorizzato la proposta di inserire i mako nella CITES”, ha commentato Ali Hood, direttore della conservazione dello Shark Trust.

“Esortiamo l’UE a sottolineare questo impegno attraverso proposte per vietare immediatamente la ritenzione del mako a pinna corta nel Nord Atlantico e stabilire limiti concreti di cattura per garantire che gli sbarchi di mako da tutti gli altri oceani siano sostenibili.

“Poiché praticamente tutti i paesi di pesca aderiscono alla CITES, cercheremo il sostegno per tali limiti di mako da parte degli organismi regionali di pesca di tutto il mondo”.

7 settembre 2019

Le razze rinoceronte elencate nella CITES comprendono 16 delle 62 specie di queste razze simili a squali: il pesce cuneo (Rinidi) e il pesce chitarra gigante (Glaucostegidae). Sono considerati tra le famiglie di squali e razze più a rischio di estinzione, insieme ai loro fini considerato particolarmente prezioso nel mercato globale degli squalipinna commercio. Tutte le specie tranne una sono classificate come in pericolo critico.

Le razze sono caratterizzate da crescita lenta, maturità tardiva e bassa fecondità, che le rendono estremamente suscettibili al declino della popolazione dovuto allo sfruttamento eccessivo.

“Le razze rinoceronte sono seriamente minacciate dalla domanda fini e cibo, ma queste specie straordinarie hanno il potenziale per offrire benefici sostenibili a lungo termine come attrazioni chiave per l’ecoturismo, in particolare nella regione dell’Indo-Pacifico”, ha affermato Ian Campbell, Direttore Associato di Project AWARE.

Si dice che più di 23,000 sostenitori di Project AWARE abbiano firmato la petizione per la campagna #Divers4Makos.

"Siamo profondamente grati ai tanti subacquei che si sono uniti a noi nel sostenere l'inserimento negli elenchi CITES", ha affermato Campbell.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x