Storia fatta con l'immersione sul relitto più profondo

Cannone sulla USS Johnston (Foto: Caladan Oceanic)
Cannone sulla USS Johnston (Foto: Caladan Oceanic)

NOTIZIE SULL'IMMERSIONE

Appena due giorni dopo il pilotaggio la prima discesa con equipaggio nell'Emden Deep, profondo 10 km nel Mar delle Filippine, l'esploratore oceanico statunitense Victor Vescovo ha effettuato l'immersione sul relitto più profonda della storia.

Questa immersione è avvenuta a 6.45 km sul bordo dell'Emden Deep, ed è stata nuovamente effettuata utilizzando il sommergibile Triton di Vescovo Fattore limitante. Il suo obiettivo il 31 marzo era il relitto che ora ha confermato essere la USS Johnston. La nave da guerra della Seconda Guerra Mondiale si trova al largo dell'isola di Samar, dove è stata riscoperta dalla squadra Vulcaniana di naufraghi profondi del defunto Paul Allen a bordo della nave da ricerca Petrel in 2019, come riportato anche su Divernet.

Il ROV di Vulcano aveva ottenuto video riprese del cacciatorpediniere di classe Fletcher, ma il veicolo aveva raggiunto il limite massimo di profondità di 6 km e quindi non era in grado di indagare sulla parte principale del relitto che si trovava più in profondità. Per confronto, il Titanic si trova a 3.8 km di profondità.

Leggi anche: Quale sarà il futuro di Vescovo?

La nuova spedizione è stata finanziata privatamente dall'ex comandante della Marina americana Vescovo e dalla sua compagnia Caladan Oceanic, e organizzata da EYOS Expeditions. Lui e un altro ex ufficiale della marina, lo storico tenente comandante Parks Stephenson, riuscirono a ricollocare, rilevare e ottenere filmati ad alta definizione del relitto per garantirne l'identificazione positiva.

Vescovo ha effettuato due immersioni di otto ore, la seconda accompagnato dal tecnico senior Shane Eigler della Triton Submarines.

La USS da 115 metri Johnston affondò il 25 ottobre 1944, durante un'intensa battaglia contro le forze giapponesi di gran lunga superiori durante la battaglia del Golfo di Leyte, ampiamente citata come il più grande scontro navale della storia.

Quando il cacciatorpediniere fu messo in servizio, il comandante Ernest Evans aveva detto al suo equipaggio che "non sarebbe mai scappato da un combattimento" e che "chiunque non volesse finire in pericolo avrebbe fatto meglio a scendere adesso". IL Johnston fu successivamente insignita della Presidential Unit Citation, il più alto riconoscimento disponibile per una nave, mentre Evans fu il primo nativo americano della Marina degli Stati Uniti e unico comandante di cacciatorpediniere della Seconda Guerra Mondiale a ricevere una medaglia d'onore postuma.

Vescovo was able to visit all the deeper-lying upright and intact forward two-thirds of the wreck, including the bow, bridge and mid-section. The hull number 557 was clearly visible on both sides of the bow, and two full 5in gun turrets, twin torpedo-racks and multiple gun-mounts remained in place and visible on the superstructure.

I dati sonar, le immagini e gli appunti raccolti dalla spedizione saranno consegnati alla Marina degli Stati Uniti per la diffusione a sua discrezione.

“We have a strict ‘look, don’t touch’ policy but we collect a lot of material that is very useful to historians and naval archivists,” said Vescovo. “I believe it is important work, which is why I fund it privately and we deliver the material to the Navy pro bono.”

Al termine della spedizione venne deposta una corona sul campo di battaglia Fattore limitanteDSSV, la nave madre di DSSV Calo di pressione.

“In un certo senso abbiamo chiuso il cerchio”, ha detto Vescovo. "IL Johnston e la nostra nave furono costruite nello stesso cantiere ed entrambe prestarono servizio nella Marina degli Stati Uniti. In qualità di ufficiale della Marina degli Stati Uniti, sono orgoglioso di aver contribuito a portare chiarezza e chiusura al problema Johnston, il suo equipaggio e le famiglie di coloro che sono caduti lì.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x