Il cacciatore di relitti greco risolve il mistero del 1959

Cabina di camion greca
Cabina di uno dei camion dell'esercito GMC (Servizi ROV)

Una squadra di sub ha scoperto il relitto di una nave mercantile greca scomparsa 63 anni fa, che giace a una profondità di 87 metri a nord-ovest dell'isola di Makronisos, nell'Egeo.

Leggi anche: Il sub-hunter rintraccia l'HMS Triumph al largo della Grecia

43m Tresi Ierarchai (Tre Gerarchi) era un'ex nave della Marina ellenica. Era salpato dal Pireo la sera del 13 febbraio 1959 con un carico di mais e tre camion militari GMC 6X6, diretto a Salonicco e Xanthi. La barca affondò il giorno successivo, dopo essere stata investita da una tempesta Forza 8.

I nove membri dell'equipaggio morirono in quello che si presumeva, poiché non era stato inviato alcun segnale di soccorso, si fosse trattato di un improvviso e rapido affondamento. Successivamente furono ritrovati alcuni relitti, ma il luogo in cui riposava il relitto era rimasto un mistero.

prua del relitto
La prua del Tres Ierarchai, profondo 84 metri (Servizi ROV)
Presa del relitto
La stiva (Servizi ROV)

Il subacqueo greco e storico marittimo Kostas Thoctarides e il suo team hanno trovato il Tresi Ierarchai intatto e inclinato di 53° a dritta. Esplorando il relitto per la prima volta utilizzando un ROV, hanno riferito che il timone era stato girato bruscamente a sinistra.

I tre camion militari, che sarebbero stati forniti in aiuto all'esercito greco all'inizio degli anni '1950 nell'ambito del Piano Truman degli Stati Uniti, furono ritrovati nel campo dei detriti dove erano caduti a dritta dal ponte.

Da quando Thoctarides ha iniziato a lavorare come subacqueo commerciale nel 1987, afferma di aver accumulato l'equivalente di due anni interi sott'acqua. L'ex pilota e manager del sottomarino con equipaggio Thetis, ha fondato la società ROV Services e anche la Pianeta Blu centro subacqueo, che gestisce a Lavrio in Attica, a sud di Atene.

Makronisos, la più grande isola greca disabitata e dove il Tresi Ierarchai si trova il relitto, a soli 7 km a est di Lavrio.

schizzo del relitto
Uno schizzo del relitto (Servizi ROV)
Kostas Tottaride
Il cacciatore di relitti Kostas Thoctarides

Thoctarides, che in precedenza ha scoperto altri quattro relitti del XX secolo al largo delle isole di Mykonos, Skiathos, Cefalonia e nel Golfo Saronico, stima che circa il 20% delle navi naufragate nelle acque greche debbano ancora essere identificate.

Nel novembre dello scorso anno lui e la sua squadra trovarono il sottomarino italiano della Seconda Guerra Mondiale Giannina al largo di Mykonos. Insolitamente era stata silurata da un altro sottomarino, l'HMS Torbay, nel luglio 1941, con la perdita di 42 dei suoi 48 membri dell'equipaggio. Il sottomarino da 61 metri giaceva a una profondità di 103 metri.

Video filmati del Tresi Ierarchai si può vedere qui sotto.

Anche su Divernet: La Grecia offre ai subacquei 91 relitti

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x