L'apneista britannico batte il record nazionale di 15 anni

Ruth Osborn emerge dal suo record di immersione britannico
Ruth Osborn emerge dal suo record di immersione britannico

L'apneista Ruth Osborn ha stabilito un record di profondità britannico che è rimasto incontrastato per quasi 16 anni. I suoi 82 metri Immersione libera (FIM) immersione interrotta di 1 metro rispetto a quella stabilita nel 2007 da Sara Campbell.

Leggi anche: Niente pinne, 1 respiro, 4+ lunghezze, 7° record mondiale

Quello di Osborn immersione da record ha avuto luogo al Freediving World nella località egiziana di Sharm el Sheikh sul Mar Rosso il 18 maggio e il suo tempo di immersione è stato di 2 minuti e 53 secondi. La sua immersione, la seconda più profonda mai effettuata in una competizione da una donna britannica, si è svolta con molto moto ondoso e poca corrente, rendendola più impegnativa, ha detto Divernet

Ex surfista, Osborn ha iniziato a fare apnea nel 2015 ed è diventata istruttrice nel 2018, ma ha iniziato a gareggiare solo alla fine del 2020. Un anno dopo rappresentava il Regno Unito ai Campionati mondiali AIDA. “Mi sto allenando seriamente per i record nazionali CNF [A peso costante senza pinne] e FIM da novembre 2021”, ha affermato. 

Ruth Osborn scende in fila
Ruth Osborn scende in campo

“La mia disciplina preferita in realtà è il No Fins, anche se ora amo allo stesso modo la Free Immersion – a volte di più, quando il No Fins non sta andando bene!”

Leeds è la sua base d'inverno, ma "d'estate sono a Ibiza, dove integro l'allenamento con il lavoro, e per il resto dell'inverno il mio allenamento approfondito è stato svolto tutto in Egitto".  

Alla domanda se potesse approfondire la FIM, Osborn ha risposto: “Assolutamente! Il mio obiettivo è quello di essere la prima donna britannica a correre i 100 metri in una competizione: lo farò nella FIM”. Ora si sta concentrando sui Campionati del mondo AIDA di settembre: “Spero di battere il record CNF e portare il record FIM più in profondità a Cipro”.

Emergere
Superfici Osborn

Ruth Osborn è allenato dal 2021 dall'asso croato Petar Klovar – che ha appena battuto il record mondiale FIM maschile (vedi sotto). Il suo record personale FIM era stato di 57 metri quando lui è subentrato.

Nella disciplina FIM il tuffatore scende senza pinne, utilizzando la corda per abbassarsi e poi risalire. È descritta come la disciplina più rilassante dall'ente governativo mondiale AIDA. Il record mondiale FIM femminile secondo le regole AIDA è di 98 metri, stabilito nel 2019 dall’italiana Alessia Zecchini, anche se la sua impresa è stata eguagliata al Freediving World dalla croata Sanda Delija.

Crollano i record del mondo

Anche sulla scena mondiale Zecchini è riuscita a sfondare quella femminile Assetto Costante con Monopinna (CWT) registrare entro 9 metri. La sua immersione da 123 metri è stata effettuata durante la competizione AIDA Oceanquest Filippine 2023, tenutasi dal 24 al 30 maggio a San Francisco, Cebu.

Zecchini non è riuscita a migliorare ulteriormente quel record pochi giorni dopo, ma ha descritto il suo risultato come “un tuffo da sogno”. Già detentrice del record del 2018, lo aveva concesso ad Alenka Artnik nel 2020 con il tuffo della slovena a 114m.

Alessia Zecchini dopo il suo tuffo da record mondiale in CWT
Alessia Zecchini dopo il suo tuffo da record mondiale in CWT

Altri record mondiali sono stati battuti nelle Filippine a maggio da campioni maschili dell’apnea. Sempre all'evento Oceanquest, Alexey Molchanov ha raggiunto una profondità di 121 metri Peso costante con bifin (CWTB). Come Zecchini, stava riconquistando un precedente record mondiale: il francese Arnaud Jerald aveva raggiunto i 120 metri al Vertical Blue l'anno scorso. 

Molchanov è russo ma si è tuffato in modo indipendente, perché il paese è stato bandito dalle competizioni internazionali dall'AIDA dopo l'invasione dell'Ucraina.

In un altro evento AIDA, l'IDA Asia Depth Challenge a Cebu Lapulapu City dal 13 al 19 maggio, l'allenatore di Osborn Petar Klovar ha rotto il Immersione libera record raggiungendo i 128 metri nonostante debba fare i conti con forti correnti. Il tuffo è migliore di 1 metro rispetto a quello del polacco Mateusz Malina al Vertical Blue 2022.

Tutti i record devono essere ufficialmente ratificati da AIDA.

Anche su Divernet: Record mondiali e britannici di apnea stabiliti alle Bahamas, Hickson batte il record di apnea, Nominati i campioni britannici di apnea, L'apneista batte il record britannico No Limits, Potenziale da record tra gli apneisti profondi del Regno Unito, Impara l'apnea con Emma Farrell

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x