Morte Farrell: “Nessuna prospettiva di condanne”

NOTIZIE SULL'IMMERSIONE

Morte Farrell: “Nessuna prospettiva di condanne”

F 2

The parents of Bethany Farrell, the British woman who died on her first dive on Australia’s Great Barrier Reef four years ago, have been told by Queensland’s Office of Industrial Relations (OIR) that there is “no reasonable prospect of securing a conviction” against a diving istruttore and skipper involved in the incident.

Patrick e Caron Farrell di Colchester continuano a insistere sul fatto che la morte della figlia all’età di 23 anni era “completamente evitabile”. Lo studente dell'anno sabbatico aveva partecipato a una sessione introduttiva di immersioni su una barca charter Wings Diving Adventures a Hayman Island nelle Isole Whitsunday nel 2015.

Visibility on the day was less than 2m, and istruttore Fiona McTavish was said to have diverted off her planned route and to have lost sight of Farrell while getting her bearings.

29 Maggio 2019

Si credeva che Farrell fosse stato preso dal panico dopo aver perso il contatto, fu visto brevemente in superficie ma poi affondò di nuovo. Il suo corpo è stato ritrovato a 15 metri di profondità mezz'ora dopo. L'incidente e i successivi procedimenti investigativi sia nel Regno Unito che in Australia sono stati segnalati su Divernet.

The most recent inquest last May noted “various failings in the way in which the diving activities were carried out”, including lack of formazione in buoyancy control or emergency-ascent procedures and failure to test trainees’ competence. After saying that the family needed to “get some conclusion”, the Central Queensland Coroner was said to be set to recommend major safety changes for the Australian dive industry.

Wings Diving Adventures, il nome commerciale di DL20 Trading Pty Ltd di Airlie Beach, è stata multata per l'equivalente di quasi £ 100,000 con spese da un tribunale del Queensland per aver violato le responsabilità in materia di salute e sicurezza. Il magistrato ha affermato che McTavish, lo skipper Steve Croucher e l'equipaggio Peter Hall potrebbero aver commesso reati previsti dalla legislazione sul lavoro, ma non è stata registrata alcuna condanna contro i dipendenti o la loro azienda.

I Farrell hanno successivamente inviato una denuncia dettagliata all’ufficio del Commonwealth Ombudsman in Australia, sostenendo che le persone interessate avevano mancato al loro dovere di diligenza nei confronti della figlia e richiedendo una “risposta inequivocabile” su ciò che impediva il loro procedimento giudiziario.

Secondo la stampa dell'Essex, ora è stato detto loro che il coroner ha deferito la questione all'OIR, che ha effettuato la propria revisione prima di trasmetterla all'ufficio del Direttore del Pubblico Ministero - che a sua volta ha consigliato il procuratore per la salute e la sicurezza sul lavoro.

In nessuna fase della catena si è concluso che esistesse una prospettiva ragionevole di ottenere una condanna, quindi non avrebbe avuto luogo alcun procedimento giudiziario, è stato detto ai Farrell.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x