I denti degli occhi proteggono gli squali balena

NOTIZIE SULL'IMMERSIONE

I denti degli occhi proteggono gli squali balena

Squalo balena 1

Negli esseri umani i “denti degli occhi” sono i canini superiori, ma una nuova ricerca suggerisce che i pesci più grandi del mondo hanno i denti degli occhi in un senso più letterale.

È stato scoperto che gli squali balena hanno scaglie simili a denti su tutti i bulbi oculari, una caratteristica non notata prima in nessun altro vertebrato ma, in assenza di palpebre, pensata per proteggere gli occhi dai danni.

I ricercatori giapponesi che hanno appena riferito sulla scoperta affermano che gli squali balena hanno sviluppato una copertura per gli occhi composta da robusti "denticoli dermici" simili a quelli che ricoprono il loro intero corpo e quelli di altri squali e razze. 

Queste minuscole scaglie sono simili ai denti, basate su un nucleo polposo racchiuso nel tessuto osseo noto come dentina, con un rivestimento esterno simile allo smalto. Progettati per la resistenza all'abrasione, offrono protezione contro potenziali danni derivanti da "rischi meccanici, chimici e biologici". 

Finora gli scienziati avevano ipotizzato che la vista non fosse importante per la percezione ambientale negli squali balena, basandosi sulle piccole dimensioni dei loro occhi rispetto al corpo e sulla piccola sezione del cervello destinata alla vista. Il livello di protezione offerto agli occhi sembra ormai suggerire il contrario.

8 luglio 2020

La scoperta è stata fatta analizzando le registrazioni ad ultrasuoni di squali balena in cattività presso l'Okinawa Churaumi Aquarium e le scansioni TC di un bulbo oculare conservato. 

Gli scienziati erano anche interessati a come gli squali sembrano proteggere ulteriormente i loro occhi ritraendo i bulbi oculari nelle orbite, e ora credono che mantengano una vista ristretta quando lo fanno. La distanza di retrazione era circa la metà del diametro dell'occhio, quindi le pupille non erano completamente nascoste.

Gli squali balena normalmente ritraggono gli occhi solo per brevi periodi, ma un esemplare che era stato trasferito tra gli acquari di Taiwan e degli Stati Uniti aveva tenuto gli occhi ritratti per 10 giorni all'arrivo ad Atlanta, ma sembrava non aver avuto difficoltà a navigare in quel periodo. .

Lo studio è pubblicato sulla rivista PLOS One. 

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x