I coralli equatoriali hanno le migliori possibilità di sopravvivenza

NOTIZIE SULL'IMMERSIONE

I coralli equatoriali hanno le migliori possibilità di sopravvivenza

Decolorazione X

Immagine: Ocean Agency / XL Catlin Seaview Survey / Richard Vevers.

Sembra che l’ultima risorsa per i subacquei che cercano una barriera corallina sana se il riscaldamento degli oceani continua incontrollato saranno le acque equatoriali, che comprendono paesi come l’Indonesia, le Maldive e il Kenya.

Scienziati del Florida Institute of Technology e dell'Università di California a Santa Barbara hanno collaborato con l’organizzazione civica statunitense Reef Check per studiare i dati di 3350 siti di barriera corallina in 81 paesi, raccolti tra il 1998 e il 2017.

Hanno scoperto che mentre l’aumento delle temperature della superficie del mare provoca episodi di sbiancamento dei coralli più frequenti e intensi negli oceani tropicali, quelle barriere coralline all’equatore o vicino ad esso, dove la diversità dei coralli è più alta e c’è un’elevata variabilità nella temperatura dell’acqua, sono le meno colpite.

27 Aprile 2019

La più alta probabilità di sbiancamento si è verificata a 15-20 gradi a nord e a sud dell'Equatore, nonostante i livelli di temperatura fossero simili a quelli dei siti equatoriali. I ricercatori non riescono a capire perché ciò accada, ma suggeriscono che potrebbe essere collegato all'elevata diversità delle specie di coralli equatoriali, compresi i tipi meno suscettibili ai cambiamenti di temperatura o più abituati all'acqua più calda.

Dall’indagine è stato inoltre rivelato che negli ultimi dieci anni lo sbiancamento dei coralli si è verificato a temperature di circa mezzo grado centigrado più elevate rispetto al decennio precedente. Ciò suggerisce che le popolazioni coralline sopravvissute si stessero adattando per avere una soglia termica più elevata.

I risultati sottolineano la necessità di una migliore modellizzazione globale degli effetti del cambiamento climatico, affermano i ricercatori.

Il loro studio è pubblicato in Nature Communications .

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x