I subacquei rubano la birra dal naufragio

Immagine: Progetto Kronometer.
Immagine: Progetto Kronometer.

NOTIZIE SULL'IMMERSIONE

I subacquei sono accusati di aver rubato o vandalizzato sette barili di birra da 100 litri, provenienti da un relitto di 20 metri di profondità in Argentina.

Per tre mesi un gruppo composto da tre birrifici artigianali e un centro immersioni della località turistica di Mar del Plata ha condotto un esperimento per far maturare una birra scura con una gradazione alcolica dell'11-12% sotto l'Atlantico.

Le canne erano contenute in due telai metallici fissati alla prua di una nave relitta al largo della Russia chiamata " Cronometro, affondata nel 2014. Ma il 23 febbraio, il giorno prima del loro recupero, il sub Carlos Brelles della Thalassa Diving School ha scoperto che i barili erano stati prelevati dalle gabbie. Lui e il gruppo hanno chiesto che venga condotta un'indagine penale.

Brelles aveva avuto l'idea di invecchiare la birra a una pressione subacquea maggiore rispetto a quella tentata in precedenza nel 2018, e la sfida era stata raccolta dai birrifici locali Heller, Baum e La Paloma.

Avevano progettato di mescolare il contenuto delle botti maturate in mare con un'altra birra per produrre 2000 bottiglie di birra Kronomether, donando il ricavato a un museo di scienze naturali locale.

Le Cronometro è un sito di relitti che si dice sia popolare tra i subacquei ricreativi e al gruppo c'è voluto un anno per ottenere i permessi necessari per svolgere lì il loro esperimento.

A quel punto era intervenuta la pandemia di coronavirus, ma la squadra aveva finalmente affondato i sette barili, meno di quanto inizialmente previsto, il 22 novembre, sotto la supervisione della Prefettura navale argentina. Sono stati visti l'ultima volta da Brelles durante un'immersione di ispezione il 19 gennaio.

Se i subacquei dalle dita leggere avessero sperato di bere la birra in questa fase della preparazione sarebbero rimasti delusi, perché il “liquore senza gas” richiedeva la miscelazione e sarebbe stato “molto difficile da bere”.

La squadra della birra sospetta che i ladri non lo sapessero o che i barili siano stati tagliati via dal relitto in un atto di vandalismo. Tuttavia, intendono riprendere il progetto Kronomether il prima possibile, presumibilmente con ulteriori precauzioni di sicurezza.

***** PIÙ A SUD in Argentina, e sottolineando il potenziale valore della maturazione delle bevande alcoliche sotto pressione, un'azienda vinicola ha effettuato una valutazione testa a testa di bottiglie di Malbec invecchiate sotto l'Atlantico e in cantina, descrivendo le differenze come "sorprendenti".

L'azienda vinicola Wapisa, con sede nel Rio Negro, parte di Bodega Tapiz, ha immerso 1500 magnum della sua miscela 2017 per nove mesi a una profondità compresa tra 6 e 15 metri al largo di Las Grutas, nella Patagonia settentrionale. Si voleva scoprire se gli effetti della pressione e della bassa temperatura costante avrebbero prodotto “vini giovani con il vantaggio della maturità”.

Il risultato è stato descritto come “più rotondo, più elegante e con un frutto più fresco”. Considerando che tre anni di invecchiamento in cantina equivalgono a un anno sott’acqua, si pensa che la pratica potrebbe diventare mainstream, forse offrendo anche future opportunità di lavoro per i subacquei.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x