I sommozzatori rivelano un relitto del Mar Rosso del 1760

Immagine: Consiglio Supremo delle Antichità.
Immagine: Consiglio Supremo delle Antichità.

NOTIZIE SULL'IMMERSIONE

I subacquei archeologici egiziani che hanno scavato un sito del relitto di una nave mercantile del XVIII secolo vicino all'isola di Sadana, 18 miglia a sud di Hurghada nel Mar Rosso, hanno riferito di aver scoperto la sua prua e le sezioni centrali.

Si pensa che la nave da 50 metri sia affondata nel 1760, ma il suo design e la sua costruzione, che si ritiene siano egiziani o indiani, sono diversi da quelli di qualsiasi altra nave mercantile conosciuta di qualsiasi nazione dell'epoca.

Leggi anche: 100,000 reperti su profondi relitti cinesi

The wreck lies on its side parallel to the reef with its bow pointed inland. The stern is the best-preserved section but other parts have broken away and slid down the slope to be buried in deep sand.

Il lavoro è stato effettuato da subacquei della Facoltà di Lettere dell’Università di Alessandria, sotto la supervisione del Consiglio Supremo delle Antichità dell’Egitto, guidato da Ihab Fahmy del Dipartimento Centrale delle Antichità Sommerse.

Stavano continuando una serie di scavi iniziati nel 2017, nel tentativo di documentare l’intero scafo della nave e utilizzando la fotogrammetria per produrre un modello 3D.

The wreck-site has long been known about, from before such techniques were available. It was discovered by a US Naval Archaeology Centre expedition led by Dr Cheryl Ward in 1994. Lying 28-36m deep at the sandy base of a coral reef, it was the subject of major excavation work involving some 3000 dives up to 1998.

La nave sembrava essere stata ampiamente saccheggiata quando fu ritrovata, con fino all'80% del suo carico scomparso, quindi gli archeologi negli anni '1990 avevano trascorso gran parte del loro tempo a rimuovere i manufatti sopravvissuti per la loro sicurezza.

Nel sito sono stati rinvenuti più di 3000 oggetti, tra cui porcellane cinesi, barattoli di argilla e bottiglie di vetro, caffè, spezie indiane, frutta, noci, resine e ossa di animali. Sono conservati in un laboratorio di conservazione ad Alessandria.

The nature of the cargo showed that the vessel was heading north from the Far East when it struck the steeply sloping reef. Before the wreck’s discovery there had been no record of traders with Asia sailing further up the Red Sea than Jeddah on the opposite coast.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x