Subacquei salvati come base per la crociera subacquea Socorro

La nave da crociera Socorro Vortex si è arenata sull'isola
Incagliarsi: il Vortice Socorro (SPA Informa)

Venticinque subacquei e l'equipaggio del Vortice Socorro ha dovuto imbarcarsi sulle zattere di salvataggio dopo che la nave da crociera si è arenata vicino all'isola di Socorro nel Pacifico orientale.

L’incidente è avvenuto nelle prime ore di lunedì (9 maggio) mentre la nave arrivava da Roca Partida, un’altra delle remote isole messicane di Revillagigedo a circa 110 km di distanza. 

Il personale della stazione navale locale per la ricerca, il salvataggio e la sorveglianza marittima (ENSAR) ha risposto a una chiamata di emergenza e ha raccolto i 14 ospiti e gli 11 membri dell'equipaggio.

Secondo quanto riferito, tra gli ospiti c'erano due sommozzatori britannici, insieme a sette americani, tre belgi, un irlandese e un neozelandese. L'equipaggio era composto da otto messicani, un inglese e due italiani. Tutti sono stati portati alla base navale per accertamenti medici ma si sono registrati solo feriti lievi.

I subacquei salvati arrivano alla base dell'ombelico
Gli ospiti e l'equipaggio arrivano alla base navale (Marina messicana)

"Abbiamo organizzato il trasferimento aereo da Socorro a Cabo San Lucas", ha riferito Michael Ann Boyer, CEO dell'operatore della barca Pacific Fleet. La maggior parte degli effetti personali degli ospiti erano stati abbandonati durante l’evacuazione della barca. “Sono stati organizzati tutto il vitto, l’alloggio e il volo di ritorno a casa, così come tutta l’assistenza aggiuntiva di cui avevano bisogno.

"Siamo molto orgogliosi del nostro team per il modo in cui hanno gestito l'intera situazione."

Boyer ha detto che la società sta lavorando con esperti per valutare l'entità del danno e il possibile recupero dell'oggetto Vortice Socorro, e poi deciderà come rispettare il suo programma nei prossimi mesi. 

43m Vortice Socorro è entrata a far parte della flotta Pelagic da allora rinominata nel 2019. Ora che ha più di 40 anni, la nave era in precedenza una barca della Guardia costiera canadese chiamata James Sinclair, ma dopo un'importante ristrutturazione è stata dichiarata la nave da crociera più veloce che serve Socorro e Guadalupe.

La flotta del Pacifico gestisce anche la Solmar V e la SPOC (Self Propelled Ocean Cage) utilizzata per le immersioni con gli squali bianchi a Guadalupe. 

caratteristica del ponte naturale sulla penisola di Loop Head
I ponti di Ross (Gordon Hatton)

Nel frattempo un subacqueo speleologo dell'Europa orientale che vive nell'Irlanda occidentale è scomparso a sud di Kilkee, nella contea di Clare. La sua auto è stata ritrovata nel sito di Bridges of Ross, sulla penisola di Loop Head, l'8 maggio, ma si pensa che potrebbe essere stata parcheggiata lì almeno cinque giorni prima. Si ritiene che abbia esperienza, ma che sia andato ad esplorare da solo le grotte marine locali. 

I volontari della Guardia Costiera irlandese, del Garda e del Kilkee Sub Aqua Club hanno condotto ricerche lungo la costa della zona ed è stato anche schierato un elicottero di ricerca e salvataggio.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x