I subacquei esplorano l'antica città di Olus

NOTIZIE SULL'IMMERSIONE

I subacquei esplorano l'antica città di Olus

Olus

Area a Poros dove è stata ripulita una struttura sommersa. (Foto: YPPOA)

L'antica città sommersa di Olus e i suoi dintorni nella baia di Elounda a Creta sono stati rivisitati da un gruppo di sommozzatori archeologici, ha riferito il Ministero della Cultura e dello Sport greco.

L’Ephorate of Marine Antiquities e subacquei volontari, scienziati e geofisici del Laboratorio di telerilevamento satellitare dell’Istituto di Studi Mediterranei hanno esaminato il sito per il quarto anno consecutivo.

Olus era una delle principali città portuali dell'antica Creta che un tempo aveva una popolazione di oltre 30,000 abitanti. Antiche iscrizioni trovate tra le sue rovine lo collegano a Cnosso e all'isola di Rodi, e la sua scomparsa potrebbe essere stata il risultato di un forte terremoto nel 780 d.C.

Gli ultimi dati raccolti, uniti a quelli degli anni precedenti e allo studio delle fonti, “chiariscono progressivamente il quadro della città antica e del suo territorio”, spiega il ministero.

I sommozzatori si sono concentrati su un'area centrale chiamata Poros, ripulendo la sabbia e le erbacce per esporre la muratura superiore di una grande struttura allungata, ritenuta parte delle mura della città o un molo.

12 marzo 2021

Il lavoro su altre strutture ha fornito dati che sono stati elaborati digitalmente in immagini 3D. Il substrato del fondale marino è stato esaminato fino a una profondità di 1.5 metri utilizzando la risonanza elettrica e magnetica per rilevare strutture antiche e saperne di più su quelle visibili in superficie.

Nella baia di Krios sono state trovate ceramiche sparse, che ne indicano l'uso come ancoraggio, mentre nella baia di Vathi, dove in precedenza era stato documentato un complesso edilizio sommerso, sono state trovate ceramiche minoiche mescolate con ostriche viola.

Nella zona di Tsifliki, sono state catturate immagini dei resti sommersi di edifici e di una struttura allungata che si ritiene fosse una strada che conduceva alle baie.

maggiore

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x