I subacquei possono aiutare a far rivivere alghe e alghe

NOTIZIE SULL'IMMERSIONE

I subacquei possono aiutare a far rivivere alghe e alghe

Zona

Immagine: Sussex Wildlife Trust.

Ai subacquei viene chiesto di unirsi ad altri nel sostenere l’esclusione dei pescherecci da traino da un’area devastata della costa del Sussex, in modo che la sua foresta di alghe, un tempo fiorente, possa essere ripristinata.

Il Sussex Wildlife Trust afferma che i letti di alghe erano ben consolidati su oltre 60 miglia quadrate tra Selsey Bill e Shoreham-by-Sea fino agli anni '1980, quando una combinazione di pesca a strascico, dragaggio e tempeste misero l'habitat in grave declino.

Il fondo sostiene che le alghe sono importanti non solo come difesa naturale del mare e habitat per specie come cavallucci marini, seppie, aragoste, orate e spigole, ma perché catturano il carbonio dannoso dall’atmosfera “probabilmente in modo ancora più efficiente delle foreste terrestri”.

Oltre a dirigere gli sforzi di monitoraggio dei volontari di Seasearch, compresi i subacquei, nell'area, il fondo si è ora collegato alla Blue Marine Foundation e alla Marine Conservation Society per lanciare la campagna Help Our Kelp. Ciò sostiene una nuova normativa proposta dalla Sussex Inshore Fisheries & Conservation Authority (IFCA) per escludere i pescherecci da traino entro 2.5 miglia dalla costa.

I consultazione chiude tra poco più di una settimana, il 10 ottobre. Lanciando la campagna questa settimana, Sir David Attenborough ha descritto le alghe come un elemento “vitale” nella lotta al cambiamento climatico.

“La perdita delle foreste di alghe del Sussex negli ultimi 40 anni è una tragedia”, ha affermato. “Abbiamo perso un habitat critico che è fondamentale per i vivai, per la qualità dell’acqua e per lo stoccaggio del carbonio. Questo progetto di rinaturalizzazione marina, se approvato, garantirà che i mari del Sussex rimangano sani per le generazioni a venire e potrebbe avere un impatto di vasta portata per altre parti della costa del Regno Unito”.

Le foreste di alghe coprono un quarto delle coste del mondo. Leggi informazioni sulla vasta ma minacciata Grande Barriera Corallina Australe dell'Australia nel mese di novembre problema of DIVERTIMENTO rivista.

2 ottobre 2019

La campagna sulle alghe del Sussex fa seguito al recente annuncio di quello che è stato descritto come il più grande programma di ripristino delle fanerogame marine del Regno Unito, in cui i subacquei stanno partecipando alla raccolta e alla piantagione di un milione di semi di erba al largo della costa gallese.

La campagna per ripristinare due ettari di habitat danneggiato è stata organizzata da Sky Ocean Rescue, WWF e Università di Swansea, sempre con l’obiettivo di combinare la protezione della vita marina con la riduzione degli effetti del cambiamento climatico.

Si dice che l’inquinamento, il deflusso, lo sviluppo costiero e i danni alle barche abbiano distrutto fino al 92% delle praterie marine del Regno Unito nel 20° secolo, eppure catturano il carbonio dall’atmosfera fino a 35 volte più velocemente delle foreste pluviali tropicali. Gli ambientalisti affermano che le fanerogame marine rappresentano il 10% dello stoccaggio annuale di carbonio negli oceani, nonostante occupino solo lo 0.2% del fondale marino.

I semi raccolti quest'estate da subacquei, snorkelisti e trampolieri in altri siti britannici verranno immagazzinati per essere piantati a Dale Bay, nel Pembrokeshire, quest'inverno.

L'area ripiantata potrebbe sostenere circa 160,000 pesci e 200 milioni di invertebrati.

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x