La pressione del subacqueo aiuta a raggiungere il “punto di svolta” degli squali

Nuovo accordo per gli squali (Steve Weinman)
Nuovo accordo per gli squali (Steve Weinman)

Mentre la CoP27 si stava concludendo in Egitto con risultati deludenti per il futuro del pianeta, notizie più positive stavano emergendo da Panama City, dove il numero di specie di squali e razze protette dall’Appendice II della CITES è appena più che raddoppiato.

I rappresentanti dei governi di tutto il mondo che hanno partecipato alla 19a riunione della Convenzione sul commercio delle specie minacciate di estinzione (CITES) della fauna e della flora selvatiche hanno votato per aggiungere 60 specie di squali e razze minacciate di estinzione all'elenco esistente di 51.

Leggi anche: Booster shot per l'organizzazione benefica per gli squali Bite-Back

Con un accordo per limitare il commercio internazionale di tutti gli squali requiem, una delle più grandi famiglie di specie, nonché di tutti gli squali martello e chitarra, i subacquei formazione L'agenzia PADI ha celebrato quella che considera una vittoria significativa per gli squali, ottenuta con l'assistenza dei subacquei interessati.

Panama, paese ospitante della conferenza, che sosteneva la piena protezione degli squali, aveva invitato PADI a fornire consulenza specialistica e ricerca a tutti i rappresentanti governativi presenti, nel tentativo di assicurarsi il sostegno per i voti critici. Più di un terzo di tutte le specie di squali e razze sono classificate a maggior rischio di estinzione, principalmente a causa della pesca eccessiva, della perdita di habitat e del commercio non sostenibile.

PADI afferma di essere stata in grado di mobilitare la sua comunità globale di 128,000 professionisti PADI, 6,600 centri e resort di immersione e oltre 29 milioni di subacquei PADI certificati per influenzare il voto da parte di governi richiedenti intraprendere azioni positive presso la CITES. 

Quindici paesi, tra cui il Regno Unito e l'UE, hanno proposto di elencare 54 specie di squali requiem, cosa che è stata approvata con 88 voti a favore, 29 contrari e 17 astensioni.

L'UE, Brasile, Colombia, Ecuador e Panama hanno proposto le sei specie di squalo martello, approvate all'unanimità; mentre Israele, Kenya, Panama e Senegal propongono la protezione di tutti i guitarfish, approvata con 101 voti favorevoli, 14 contrari e 13 astensioni.

Gli squali martello ottengono un nuovo accordo a Panama (Marko Dimitrijevic)
Unanime: il voto per la protezione dello squalo martello (Marko Dimitrijevic)

Il Giappone aveva proposto di limitare la protezione a sole 19 specie tra le specie più a rischio, mentre il Perù aveva spinto per escludere la verdesca, ma entrambe le proposte sono state respinte.

La CITES funziona controllando il commercio internazionale delle specie incluse, poiché tutte le importazioni, esportazioni, riesportazioni e introduzioni dal mare di queste specie richiedono l'autorizzazione attraverso un sistema di licenze.

“Speranza e ottimismo”

Lo ha detto PADI Divernet che persone provenienti da 102 paesi avevano firmato le sue petizioni. Oltre ai singoli subacquei, includevano non meno di 14,789 professionisti PADI e 452 centri di immersione.

Ha inoltre affermato che, sostenendo economicamente le entrate del turismo subacqueo, il suo contributo ha “influito in modo significativo” sui voti di Venezuela, Fiji, Bahamas e anche Costa Rica, dove il 95% degli operatori subacquei PADI ha firmato una lettera presentata in persona alla delegazione CITES.

“La decisione di limitare il commercio globale insostenibile di alcune delle specie più minacciate del pianeta fornisce a tutti noi la speranza e l’ottimismo che non sia troppo tardi per porre fine al drammatico declino degli animali più iconici e critici dell’oceano”, commentato Fondazione PADI AWARE direttore associato di politiche e campagne Ian Campbell. 

“L’elenco degli squali requiem, un gruppo iconico di specie che comprende i preferiti dei subacquei come lo squalo pinna nera del reef, lo squalo toro e lo squalo grigio del reef, invia un forte segnale che popolazioni sane di questi animali sono economicamente importanti, molto più del semplice commerciare il loro raccolto fini, carne e organi”.

Studi sul settore turistico hanno indicato che il turismo basato sugli squali è sulla buona strada per generare più di 750 milioni di dollari l’anno nei prossimi dieci anni, afferma PADI.

Con la pandemia globale di Covid che colpisce le economie delle nazioni insulari come Fiji, Maldive e Bahamas, si afferma che la crescita del turismo degli squali svolgerà probabilmente un ruolo significativo nella ripresa finanziaria di quei paesi con popolazioni di squali sane.

Punti di immersione popolari

"Questo risultato, volto a limitare il commercio internazionale delle specie di squali che si trovano nei punti di immersione più famosi del mondo, porterà un enorme impulso economico alle comunità di tutto il mondo", ha affermato il direttore regionale PADI per il Sud America e consulente tecnico del governo panamense Giulio Salvatori. 

“La prospettiva di immergersi con gli squali nel loro ambiente naturale è una grande attrazione per il settore delle immersioni ricreative, molti dei quali hanno reso note le loro preoccupazioni ai decisori. Siamo ottimisti sul fatto che questo possa rappresentare un punto di svolta per le popolazioni di squali in tutto il mondo”.

“Lodiamo la forte leadership e l’impegno per la conservazione mostrati dal governo di Panama, sostenuto da molti altri, per garantire questa restrizione commerciale tanto necessaria”, ha affermato Campbell.

“Ci rendiamo anche conto che questa decisione è solo l’inizio della ripresa per molte specie di squali, e il settore della subacquea ricreativa, che genera entrate, è pronto a svolgere il suo ruolo nell’attuazione degli impegni presi oggi”.

La protezione degli squali è una componente fondamentale del Blueprint for Ocean Action di PADI, che mira a ridurre del 25% il numero di squali e razze a rischio di estinzione nel prossimo decennio.

Anche su Divernet: Speranza per i raggi Mako e Rhino, Angelo squalo n. 1, Confermato il divieto delle pinne di squalo nel Regno Unito

Il video del subacqueo che tocca lo squalo balena si traduce in una bella #notizia #scuba

TENIAMOCI IN CONTATTO!

Ricevi una raccolta settimanale di tutte le notizie e gli articoli di Divernet Maschera subacquea
Non facciamo spam! Leggi il nostro politica sulla riservatezza per maggiori informazioni.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

SEGUICI SU

0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x